Bostwana in libertà

Promemoria per il perfetto safari: prendi appunti!
Scritto da: spenk
bostwana in libertà
Partenza il: 14/08/2010
Ritorno il: 04/09/2010
Viaggiatori: 3
Spesa: 3000 €

Cari viaggiatori, vi voglio brevemente fornire alcune informazioni utili per un viaggio in Botswana. Eravamo in 3 , siamo partiti il 14/08/2010 e rientrati il 04/09/2010. VOLI AEREI: Prenotati a Gennaio con al costo di € 527,00 a testa. Tratta Milano – Cairo -Johannesburg. Ci siamo trovati bene. I voli sono stati puntuali tranne 1 ora di ritardo al rientro a Milano. AFFITTO MACCHINA: Abbiamo affittato una Toyota Hilux 4×4 diesel full camping equipment con 2 rooftop tents, al costo di €.1914,00 per 3 settimane . Non abbiamo avuto nessun tipo di problema. Il costo del diesel è di Pula 6,32 al litro. Prima di ritirare la vettura verificare che ci sia tutto l’equipaggiamento richiesto e le cose basilari ( ruota di scorta crik, cavo traino ecc). Gli africani su queste cose sono un po’superficiali. STRADE: Tutte le strade sono asfaltate, larghe e ben tenute, tranne nei parchi che sono sterrate, molto sabbiose e difficili da guidare. Particolarmente difficile la guida nella Moremi Game Reserve. Strade molto sabbiose e guadi da attraversare. E’ capitato spesso di vedere macchine bloccate nella sabbia o nell’acqua. Se vi dovesse capitare non perdete la calma, non passerà molto prima che qualche altro turista venga in vostro aiuto. Rispettate i limiti di velocità, i controlli sono molto frequenti. Ci sono parecchi Veterinary point dove vi verrà chiesto di disinfettare macchina e scarpe. CAMPEGGI: Tutti i campeggi del parco sono gestiti dal Department of Wildlife and National Parks (DWNP). Vanno prenotati con largo anticipo. Noi ci siamo affidati alla Travel Wild di Maun. Il pagamento è stato fatto con carta di credito e i Vaucher sono stati inviati a casa con DHL. I campeggi nel MOREMI, nel CHOBE, nel MAGAKGADIKGADI PANS, e NXAI PAN non hanno corrente elettrica ma sono dotati di doccie con acqua calda. Sono stati rifatti nuovi nel 2009, e sono alimentati a pannelli solari. Credo che a breve avranno anche la luce. I campeggi non sono recintati quindi di notte gli animali ( leoni, elefanti, iene ecc) si aggirano nel campeggio. Assolutamente sconsigliato uscire dalla tenda a fuoco spento. CLIMA E ABBIGLIMENTO: In Agosto in Botswana è inverno con giornate serene e calde e serate fresche. Pantaloncini e maglietta durante il giorno, pantaloni lunghi e maglioncino di sera. Temperature molto gradevoli MALARIA: Zanzare praticamente inesistenti. Ne abbiamo viste pochissime. Noi non abbiamo fatto nessuna profilassi. CIBO E BEVANDE: Nei supermercati si trova di tutto. Sono grossi, puliti e ben forniti. Raccomandata la catena Spar. Molto buona la carne alla griglia. Dall’Italia ci siamo portati della pasta e del riso. Molto buoni i vini sudafricani e la birra. Nei parchi nazionali è consentito portare la carne ma deve essere consumata all’interno. GUIDE: Ci siamo affidati alla Lonely Planet e sul posto abbiamo comprato le cartine della Shell che sono molto ben dettagliate. Il gps l’abbiamo portato e usato solo per andare a Kubu Island anche se non era necessario.. TELEFONO E INTERNET: In tutti i parchi, tranne in alcuni punti nel Chobe il telefonino non prende. Consiglio eventualmente il satellitare. Noi non l’abbiamo preso. Nelle principali città ci sono alcuni internet point ma la connessione è abbastanza lenta. CONFINI: Attraversare il confine con lo Zimbawe e lo Zambia con una macchina a noleggio richiede pazienza e denaro. Oltre al visto dovrete pagare tasse varie e l’assicurazione. Se siete da soli potreste prendere in considerazione un escursione organizzata per vedere le Victoria Fall ( circa 80 $ + il visto ). DA NON PERDERE: Assolutamente da vedere il Chobe N.P., la Moremi Game Reserve e le Victoria Falls. Molto belli anche il Makgadikgadi Pans, il Nxai Pans e Kubu Island. Consiglio vivamente di pernottare all’interno dei parchi e non di fare le escursioni in giornata. Soprattutto nella Moremi l’escursione in giornata è molto difficile in quanto da Maun all’ingresso del parco ci sono circa 100 km. Per pernottare nei parchi bisogna essere autosufficienti ( benzina e cibo ) FAUNA: Moltissimi gli animali che si possono avvistare. Particolare abbondanza nel Chobe soprattutto per quel che riguarda gli elefanti. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE: Il Botswana si è rilevato un paese molto bello e tranquillo. La gente non ti infastidisce e se può darti una mano lo fa volentieri. I ritmi sono blandi non certo come i nostri. E’ sicuramente un paese in crescita, basta guardare l’ottima viabilità e la qualità dei servizi. A differenza di altri posti visitati il Botswana si è rilevato un paese molto pulito. Difficile trovare spazzatura ai bordi delle strade. Ottima anche se molto stressante l’esperienza di guidare nei parchi. Per il bene della natura (un po’ meno per il turista) spero che le condizioni delle strade all’interno dei parchi possano rimanere allo stato attuale e non come in altri parchi ( vedi il Pilanesberg N.P. In Sud Africa) dove abbiamo trovate strade addirittura asfaltate.. Ciao a tutti



    Commenti

    Lascia un commento

    Africa: leggi gli altri diari di viaggio