Berlino: la città cantiere dal cuore verde

Quattro giorni alla scoperta della capitale tedesca: una città in continuo divenire e in perenne evoluzione
 
Partenza il: 06/06/2017
Ritorno il: 11/06/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Avete presente quel mix di agitazione/eccitazione che precede ogni viaggio? Niente mi fa sentire più viva. Io la chiamo “adrenalina da viaggio” e molto semplicemente non potrei più vivere senza.

A questo giro la meta prescelta è stata Berlino. Non ero mai stata a Berlino e non avevo grandi aspettative. Nel mio immaginario era una città fredda, triste e grigia. In poche parole, una meta poco interessante. La realtà è ben diversa. Quella che mi ha accolto a braccia aperte è una città gioiosa, viva e colorata. Davanti alla capitale tedesca sono capitolata. Berlino è la mia nuova Londra, fino ad oggi la mia città preferita, dove non mi stanco mai di tornare. Ma sul podio ora ha fatto capolino anche lei, Berlino, un città da cui non mi aspettavo nulla ma che ha fatto breccia nel mio cuore.

Berlino mi era stata descritta come una città cantiere, una città in continuo divenire ed in perenne evoluzione. Sicuramente il groviglio di gru che si staglia contro il cielo è uno dei primi elementi che balzano all’occhio ma allo stesso tempo ci si rende presto conto che nonostante i numerosi cantieri Berlino è una città estremamente silenziosa e con tantissimo verde.

Una metropoli enorme ma in cui si “respira”, in cui c’è pace per le strade e ci si sente liberi, ci si sente bene. Quella stessa libertà che per tanti anni è stata negata e per la quale la popolazione ha dovuto lottare duramente per ottenerla. Una città che non rinnega il proprio passato ma che dalle macerie dei propri errori si è rialzata ed ora può camminare a testa alta.

Ma andiamo con ordine.

L’ARRIVO

Il nostro viaggio ha inizio su un regionale veloce diretto a Bologna. Qui con il bus navetta al costo di € 6,00 a persona raggiungiamo in poco più di 20 minuti l’aeroporto Marconi dove ci attende il nostro volo Ryan Air, previsto per le 13,40. Per la prima volta ho prenotato un pacchetto Volo + Hotel tramite Voyage Privè. Il prezzo era talmente conveniente (350 euro a persona per volo + 5 notti in hotel 4 stelle) che temevo in qualche “gabola”, nonostante amici che lo usano da tempo mi avessero garantito l’affidabilità della società. Non posso che confermare e vi consiglio caldamente di iscrivervi alla newsletter per ricevere le proposte e le offerte disponibili. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Volando con Ryan Air atterriamo in perfetto orario a Schönefeld ben collegato al centro città con diversi treni regionali, il treno di superficie della S-Bahn, oppure con l‘Airport-Express, che abbiamo utilizzato noi, acquistando i biglietti presso l’Ufficio del Turismo direttamente in aeroporto. Il costo è di € 3,30 a persona. Qui ne abbiamo approfittato anche per cambiare il voucher ed ottenere la Berlin Welcome Card, ovvero carta turistica ufficiale di Berlino e a mio parere il modo più comodo ed economico per muoversi in città. Si tratta di un biglietto disponibile in otto varianti a seconda della durata del vostro soggiorno: 48 o 72 ore, 4-5 o 6 giorni. Una volta acquistato il biglietto e convalidato la prima volta potrete muovervi in maniera illimitata su tutti i mezzi pubblici: metro, autobus e tram. Inoltre vi garantisce sconti sul costo di ingresso dei musei e delle attrazioni più importanti. Trovate l’elenco dei convenzioni a voi riservate su un libretto che vi verrà consegnato assieme alla Card e una mappa di Berlino. Io l’ho acquistata on line a questo indirizzo https://www.berlin-welcomecard.de/it. Se atterrate a Schönefeld abbiate l’accortezza di selezionare la Berlin Welcome Card zona ABC. Io mi sono sbagliata e all’arrivo ho dovuto acquistare il biglietto singolo per il centro città, altrimenti avremmo potuto già utilizzare la Berlin Welcome Card. Una distrazione da poco, a cui abbiamo rimediato in fretta. Con l’Airport-Express raggiungiamo la fermata corrispondente allo Zoo di Berlino. Il nostro Hotel si trova alla fermata successiva ma dobbiamo cambiare linea di metro.

Muoversi a Berlino è piuttosto facile, grazie a una efficiente rete di trasporti pubblici: la metro (chiamata U-Bahn), i treni di superfice (S-Bahn), autobus e tram, ma lo potrete affermare solo dopo qualche giro di prova! All’inizio, districarsi in un groviglio di linee colorate dai nomi impronunciabili vi butterà nello sconforto più totale! La U-Bahn (Untergrundbahn, ovvero “ferrovia sotterranea”) è la classica metropolitana. Ha 9 linee indicate con la lettera U, abbreviazione di U-Bahn. I treni della S-Bahn (Stadtschnellbahn, ovvero “ferrovia veloce urbana”) viaggiano in superficie, spesso su sopraelevate e sono indicati per i tragitti più lunghi. Ha 15 linee indicate con la lettera S. Per passare dalla linea S alla U, o viceversa, dovete uscire dalla stazione ed intercettare l’ingresso della stazione dell’altra linea, in genere a pochi metri di distanza. Potrà sembrarvi scontato ma vi assicuro che non è così. Tant’è che per accelerare i tempi una volta arrivate alla fermata Zoologischer Garten della S-Bahn abbiamo preso un taxi! La corsa ci è costata solo € 5, a dimostrazione del fatto che eravamo davvero quasi arrivate. Quando ho comunicato al taxista la via del nostro Hotel ha fatto una faccia strana che non avevo saputo bene come interpretare ma nei giorni a venire ho capito.

L’Hotel è situato nell’elegante quartiere di Charlottenburg, considerata la zona della “high society”. L’Otto Hotel è senza troppi fronzoli ma la camera era fornita di tutto il necessario. Pulito, letto comodo, gentilissimo e molto disponibile il personale. Fantastica la colazione servita all’ultimo piano con vista sui tetti di Berlino: varia, con prodotti freschi e di ottima qualità. In camera non trovate il frigobar ma in cambio, dalle 14,00 alle 17,00 nella sala con terrazza al settimo piano ci sono snack e bevande a disposizione gratuitamente. Ma quello che più di tutto mi ha entusiasmato è appunto la zona in cui è ubicato. La strada, che conduce alla graziosa Savigny platz è quasi chic, con librerie e negozietti molto ricercati. Una zona cosi tranquilla che camminando per strada si sentiva chiaramente il cinguettio degli uccellini ma tranquilla non è sinonimo di morto. La zona inoltre è piena di locali e ristoranti dove potervi rilassare e ricaricare dove un intensa giornata in giro per la città. Quindi alla sera potete anche evitare di muoversi con i mezzi pubblici, avete tutto a due passi dall’Hotel.

Guarda la gallery
cultura-gkbbx

Potsdamer Platz



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Berlino
    Diari di viaggio
    berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Finalmente eccomi a Berlino, dopo vari tentativi andati a vuoto. Dopo aver trovato col Ciber Monday un volo a 10 euro A/R da Bergamo mi...

    Diari di viaggio
    berlino a natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Berlino a Natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Non avevamo mai pensato concretamente ad un viaggio a Berlino fino a quando a causa di un cambio programma, abbiamo optato per questa meta...

    Diari di viaggio
    in giro per berlino

    In giro per Berlino

    30 luglio 2019 – martedì Volo Easyjet Pisa (20:25) – Berlino Schonenfeld (22:20)Una volta ritirati i bagagli ci rechiamo alla...

    Diari di viaggio
    berlino: bunker, muro e zoo

    Berlino: Bunker, Muro e Zoo

    Un'ottima offerta aerea mi ha convinto ad andare nella capitale della Germania. Ci si può immaginare in DDR o in Germania Ovest a seconda...

    Diari di viaggio
    quattro giorni a berlino

    Quattro giorni a Berlino

    Volo A/R Ryanair prenotato a Dicembre 2018. Totale euro 150 a persona ca.GIOVEDÌ 25/04 Partenza ore 8,35 da Milano Malpensa e...

    Diari di viaggio
    germania - bielorussia: berlino e dintorni, minsk

    Germania – Bielorussia: Berlino e dintorni, Minsk

    (settembre 2017) Biglietti aerei con Ryanair e Belavia (su eDreams) acquistati ad aprile: Roma Ciampino 8:55 – 11:00 Berlino Schoenefeld...

    Diari di viaggio
    berlin calling!

    Berlin Calling!

    Sono partita dall'aeroporto Marconi di Bologna giovedì 04 ottobre alle ore 13.15 con Ryanair e dopo due ore circa di volo, sono atterrata...

    Diari di viaggio
    noi, berlino e gli u2

    Noi, Berlino e gli U2

    12 novembre 2018 Partiamo per Berlino all'improvviso: la necessità di staccare per qualche giorno nel mezzo di un periodo...

    Diari di viaggio
    germania di est: la grande bellezza

    Germania di Est: la grande bellezza

    Per impegni vari e poca disponibilità economica, gli ultimi due viaggi in Provenza e in Bulgaria sono stati di soli quattro i giorni....

    Diari di viaggio
    berlino tra divertimento e cultura

    Berlino tra divertimento e cultura

    un’offerta di 270 negozi. E’ inutile dire che l’offerta è vastissima. Ma al suo interno si possono trovare anche uffici,...

    Video Itinerari