Benvenuti nella terra dei primati

Viaggio on the road tra le meraviglie della perla d'Africa
Scritto da: lima
benvenuti nella terra dei primati
Partenza il: 23/12/2018
Ritorno il: 03/01/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Da anni sognavamo l’incontro coi gorilla di montagna, specie ad altissimo rischio di estinzione, di cui sopravvivono circa 800 esemplari la metà dei quali concentrati sui monti dell’Uganda, al confine con il Congo e il Ruanda. Essendoci documentati a lungo sul Paese e la sua varietà paesaggistica e faunistica, abbiamo steso un itinerario che ci permettesse di visitare oltre alla foresta impenetrabile di Bwindi, anche i parchi nazionali di Murchison Falls e Queen Elizabeth, alcuni villaggi e il lago Bunyoni. Pur essendo viaggiatori esperti ed indipendenti, abbiamo deciso di affidarci per gli spostamenti, la prenotazione delle strutture e i permessi per gli accessi ai parchi ad Albrieux Africa Tour, tour operator locale gestito dal bravissimo Edoardo, un ragazzo italiano dalla professionalità, gentilezza e disponibilità davvero uniche.

Partiamo il 23 dicembre da Malpensa, volo Turkish Airlines con scalo ad Istanbul, ed arriviamo prima dell’alba della vigilia di Natale ad Entebbe. Sbrighiamo velocemente le formalità doganali, ma purtroppo il nostro fidato drone non entra nel Paese. La normativa in materia non era molto chiara a dire la verità, ma gli addetti ai controlli non hanno voluto sentire ragioni…ci separiamo quindi dal nostro amico che recupereremo alla partenza…o almeno speriamo visto che la ricevuta che ci danno è un pezzetto di carta stropicciato! All’uscita ad attenderci incontriamo Vincent, colui che sarà la nostra guida ed autista per tutta la durata del viaggio, che ci accoglie calorosamente dandoci il benvenuto sul suo “potente” mezzo: un cabinato 4×4 tutt’altro che in ottime condizioni, ma di sicuro molto spazioso e confortevole. Pur essendo ancora buio, ci mettiamo subito in viaggio, 7 ore di strada, quasi tutta asfaltata, ci separano dalla nostra prima destinazione: il Murchison Falls NP. Ne approfittiamo per dormire, e tutto sommato il viaggio passa abbastanza velocemente, tra chiacchiere e sosta al mercato per l’acquisto di acqua e frutta fresca. La strada non offre attrattive particolari, è un susseguirsi dei tipici “villaggi” africani, in cui la vita, il commercio, le attività artigiane, i giochi dei bambini o il semplice oziare si svolgono tutti ai margini delle carreggiate. Scene che conosciamo bene, ma che ci fa sempre piacere ogni volta ritrovare!

Il parco Nazionale delle Cascate Murchison è il più vasto parco nazionale dell’Uganda, situato nella zona nord occidentale del paese. Comprende un tratto della costa del lago Alberto ed è diviso a metà dal Nilo Vittoria, che lo attraversa da est a ovest e che dà origine alle imponenti Cascate Murchison. Arriviamo nel pomeriggio e facciamo subito il nostro primo game drive. Il paesaggio è molto bello, in questa zona del parco la savana si perde a vista d’occhio e i colori sono magnifici. Vediamo numerosissimi, antilopi, elefanti, giraffe, bufali e ci fermiamo ai lati del sentiero, con vista su un branco di elefanti, a gustarci il miglior ananas e mango della nostra vita. Per il tramonto arriviamo al nostro lodge, il Pakuba Safari, una bella struttura con piscina e vista panoramica sul Nilo, ma wifi non pervenuto! Qui ci gustiamo la ricca e varia cena della Vigilia a buffet ed intorno al fuoco, nei tavolini illuminati solo dalle lanterne… sicuramente un Natale suggestivo!

Il giorno di Natale la sveglia suona prima dell’alba e il nostro regalo consiste in una famiglia di antilopi accucciati proprio davanti alla porta della nostra stanza…ininiziamo la giornata nel modo giusto! Dopo colazione ci immergiamo nel bush, reso magico dalla luce tenue del primo sole e dall’umidità che si alza dalla terra. Un mix di colori caldi che svaniscono nella nebbia mattutina e che rendono l’atmosfera particolarmente suggestiva, tra gli avvistamenti di numerose giraffe, babbuini ed antilopi. Raggiungiamo il Nilo dove aspettiamo la barca che ci poterà in prossimità delle cascate. Il safari sul fiume è spettacolare, vediamo decine di uccelli, ippopotami, coccodrilli, elefanti e giraffe sulla riva. Ad alcune centinaia di metri dalle cascate attracchiamo ed iniziamo il trekking di circa 1 ora in salita e sotto un sole cocente! Durante il percorso facciamo diverse soste nei vari view point da cui si gode una bella vista sulle cascate. La portata dell’acqua è davvero impressionante! Giunti in cima ci godiamo il panorama e il fresco degli spruzzi di acqua vaporizzata che rendono particolarmente scivolose le rocce ma che regalano anche un magnifico arcobaleno. Nel frattempo Vincent è venuto al recuperarci al parcheggio in cima alle cascate, dopo aver attraversato il fiume con l’auto su di una chiatta, percorso che faremo quindi per rientrare al lodge gustandoci l’ennesimo safari al tramonto, avvistando uno sciacallo, moltissimi elefanti e giraffe, oltre alle immancabili antilopi.

Anche la mattina di Santo Stefano la sveglia suona alle 5:20, e dopo una ricca colazione a base di pancakes con banana e cioccolato, ci dirigiamo all’imbarco della chiatta per attraversare il Nilo Alberto, alla luce di un’alba spettacolare che si rispecchia nel fiume. Lasciamo a malincuore il parco per dirigerci verso Fort Portal, il paesaggio cambia rapidamente, la vegetazione lussureggiante fa da contrasto con il rosso della strada sterrata, parecchio dissestata. Vediamo moltissime persone con le immancabili taniche gialle di acqua sulla testa, sulle biciclette, anche bimbi molto piccoli dirigersi ai pozzi per farne scorta essendo da questi parti un bene sempre più prezioso. Facciamo una sosta lungo un pezzo di strada asfaltata e ne approfittiamo per giocare con alcuni bimbi, che paiono intimiditi dalla nostra presenza, ma alla vista della polaroid e delle foto che lasciamo loro come souvenir ci regalano risate e tanti sorrisi. Dai finestrini è un susseguirsi di colline ricoperte da coltivazioni di the, banane e caffè, mentre moto e bici cariche all’inverosimile di taniche ci affiancano lungo il percorso. Ci fermiamo a pranzo in uno dei tanti locali lungo la strada, dove inganniamo l’attesa fotografando alcuni bambini che divertiti si mettono in pose buffe per l’obiettivo. Regaliamo tante altre Polaroid, e fanno a gara tra loro per accaparrarsi una foto ricordo. Li salutiamo acquistando al negozietto adiacente pop- corn per tutti rendendoli felici! Riprendiamo il cammino e iniziamo a salire un po’ in quota, l’aria si fa più fresca, godiamo della pace assoluta, del bel panorama e dei tanti sorrisi e saluti delle persone ai margini della pista rossa fuoco. Arriviamo a Fort Portal verso le 15.30 e per la notte ci sistemiamo alla Ruwenzori Guest House, una graziosa struttura con un bel giardino e vista panoramica sul massiccio del Ruwenzori. Trascorriamo il resto del pomeriggio in giardino, dato che la camera è un po’ datata ed angusta, dedicandoci alla lettura e godendo della tranquillità assoluta del posto. La cena si svolge nella sala comune, ad un unico tavolo attorno al quale siedono gli ospiti della struttura, compresa la titolare, un’energica signora olandese non più giovanissima che ci intrattiene raccontandoci la sua storia e quella di alcuni strani personaggi che ha visto passare di lì negli anni…risate a volontà! Dopo poco al gruppo si aggiunge una coppia londinese fresca di ritorno da un devastante trekking di 5 giorni sul Ruwenzori, dove hanno raggiunto quota 4500 mt, dormendo in tenda e senza bagno….diciamo che la fatica nei loro visi si vede tutta, anche se si dicono contenti dell’esperienza fatta…noi passiamo, sarà per un’altra volta! La cena è a base di zuppa di pomodoro e funghi, crocchette di patate, zucca al forno, maiale con verdure al vapore, insalata e avocato, e per finire una deliziosa banana flambè.

Guarda la gallery
uganda-kwv1n

Murchison Falls National Park

uganda-yte6b

alba

uganda-uzdfw

Scimpanzee a Kyambura Gorge

uganda-2r15q

Gorilla di montagna - Bwindi Impenetrable Forest

uganda-e2d3m

Baby gorilla - Bwindi Impenetrable Forest



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi anche

    Video Itinerari