Bellissima Angkor e lunghe soste in Thailandia

Finalmente i ragazzi sono grandi per andare insieme ad Angkor e le aspettative non sono state deluse. Abbiamo approfittato di questo viaggio per visitare bene Bangkok e per goderci un po' di mare a Koh Phangan
 
Partenza il: 05/08/2015
Ritorno il: 27/08/2015
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

5 agosto. Partenza da Fiumicino alle 10.45 con volo Alitalia/Etihad. Scalo ad Abu Dhabi. Aeroporto moderno ma caotico, tipo grandissimo suk, bagni più sporchi del mondo.

6 agosto. Arrivo a Bangkok alle 7.00. Il taxi prenotato via internet ci aspetta per accompagnarci al Royal Orchid Sheraton: molto bello, personale gentilissimo e grande pulizia ovunque. L’hotel si trova in una posizione strategica con l’attracco dei bus-boat proprio accanto.

Pomeriggio giro nel quartiere di Thonburi e visita al museo delle barche reali (con camminata tra i canali e case “tipiche” di Bangkok!) e il tempio Wat Rakhang (il Wat Arun è tutto incartato per restauro). Aperitivo sul Chao Phraya, vicino al tempio. Cena a Chinatown – rist. Hua Seng Hong, su Thanon Yaowarat, consigliato dalla guida ma niente di che.

7 agosto. Quartiere di Ratanakosin: tempio Wat Phra Kaeo, Gran Palazzo Reale (per gli uomini: gambe coperte, per le donne: gambe e spalle coperte non con uno scialle ma con una giacchetta o t-shirt; è possibile affittare qualcosa per coprirsi, ma c’è una lunghissima coda da fare).

Cena da Harmonique, su Thanon Charoen Krung (considerato come migliore cucina tailandese, ma niente di che e il servizio lascia molto a desiderare)

8 agosto. Partiamo per la Cambogia e arrivo a Siem Reap alle 11.45, con volo BangkokAirways. Abbiamo preferito il volo di linea e non AirAsia, come tutti raccomandano, perché in fin fine il risparmio non è granché, dovendo aggiungerci il costo bagagli, e inoltre gli orari di Bangkok Airways sono migliori.

All’aeroporto ci accoglie il rappresentante di “AboutAsia” cui ci siamo rivolti, con il nostro autista. Vorrei spendere due parole su questa organizzazione che ci ha permesso di creare un circuito su misura, dandoci consigli e suggerimenti con pazienza, gentilezza e professionalità uniche. Tra le organizzazioni leader del turismo in Estremo Oriente (in particolare Vietnam, Laos e Cambogia), “AboutAsia” – fondata da Andrew Booth, laureato in fisica a Oxford e fuggiasco dalla City londinese – ha dato vita a un progetto per la realizzazione di scuole in Cambogia. Tutti i proventi del turismo, detratte le spese amministrative, sono devoluti a questo progetto. Attualmente “AboutAsia” sostiene 110 scuole e insegna l’inglese a 53.000 bambini. Vedi anche: https://www.aboutasiatravel.com/about-education/. Direi che ci sono tante ragioni per rivolgersi a loro!

Durante il trasferimento all’hotel, Christopher ci spiega il funzionamento delle scuole che sostengono (lui stesso è un professore e doveva correre a lezione!), ci dà il suo numero di telefono nel caso avessimo un problema di salute raccomandandosi di NON andare all’ospedale per nessuna ragione.

Arrivati al bellissimo hotel Victoria (da noi scelto tra una rosa di hotel proposti dall’agenzia) siamo accolti da Khan, la nostra guida, che ci accompagnerà durante il soggiorno spiegandoci tantissime cose della cultura, della storia e dell’arte di questo splendido paese.

Per quanto riguarda l’hotel: servizio eccellente, personale disponibile e gentile. Pulizia impeccabile. Colazione ricchissima (occidentale e asiatica, con frutta a volontà). Una sera abbiamo anche provato uno dei due ristoranti dell’hotel e si è rivelato ottimo: “L’Escale”.

Subito dopo aver sistemato le nostre cose, raggiungiamo la prima tappa del circuito: Banteay Srei, a 37 km da Siem Reap, attraversando le antiche riserve di acqua, piccoli villaggi e risaie. Questo bellissimo tempio costruito con pietra rosa è famoso per i suoi intricati bassorilievi e per il loro perfetto stato di conservazione.

Poi ci spostiamo verso Banteay Kdei con la sala delle danzatrici (da cui prende il nome in khmer). In questo sito veniamo colti dalla pioggia per l’unica volta, ma Khan è attrezzato e ci fornisce gli ombrelli per ripararci. Ovviamente dura solo una mezz’oretta e subito dopo il paesaggio è ancora più bello con le pietre rilucenti del bagnato.

Verso le 17.30 torniamo all’hotel per riposarci prima di riuscire e andare a mangiare cambogiano: il Viroth, buono

9 agosto: appuntamento alle 9.00 per andare ai templi più lontani di Koh Ker e Beng Mealea. Dopo circa due ore di auto arriviamo a Koh Ker, una delle antiche capitali, visitate da relativamente pochi turisti. È un complesso di piccoli templi intorno all’impressionante piramide del Prasat Thom somigliante a un tempio maya su cui si può salire fino in cima con una scala di legno (quindi facile rispetto a tutti gli altri templi!) e da dove si ha una vista impressionante.

Per il pranzo andiamo in un ristorante locale di fiducia della nostra agenzia e il pomeriggio visitiamo Beng Mealea, copia in piccolo di Angkor Wat.

Rientro a Siem Reap nel pomeriggio. Su mia richiesta Khan ci prenota un massaggio presso il BODIA, spa suggerita da Christopher, che si rivela un posto che non ha nulla da invidiare ai centri spa occidentali, anzi direi il contrario per gentilezza e pulizia. A cena in un altro ristorante che consiglio calorosamente: L’Olive cuisine de saison (cuoco cambogiano e cucina mediterranea!)

10 agosto: appuntamento alle 6.30 per evitare i turisti al bellissimo Ta Prohm e a Ta Nei. Il Ta Prohm è forse il più affascinante tra i templi: avvolto ancora nella vegetazione, con alberi, radici e liane che sembrano divorarlo (è qui che hanno girato Tomb Raider con Angelina Jolie).

La nostra agenzia ci ha portato poi in un loro posto sulla riva di un canale, dove abbiamo fatto colazione.

La nostra visita continua al tempio Ta Keo, conosciuto come “montagna dalle cime di bronzo”, e poi pranzo.

Pomeriggio ad Angkor Tom, la più grande città del mondo nel 12° secolo!

Visita di Bakhteng Hill prima di andare al Victory Gate, e da lì facciamo una parte del camminamento delle mura fino al Death Gate. Stop a Vihear Prampeilveng per vedere l’imponente Buddah ritrovato nel Bayon e poi la bellissima Terrace of the Leper King. Entrati nel Preah Palilay, proseguiamo per circa un chilometro nel parco folto di alberi (per fortuna perché fa un caldo incredibile!) attraversando Phimeanakas con i suoi laghi e il possente Baphuon per arrivare finalmente al Bayon – il centro della città.

Guarda la gallery
cultura-qvnam

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia

cultura-camb8

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia

cultura-k193k

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia

cultura-m2pva

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia

cultura-3wzp3

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia

cultura-d6qpe

Bellissima Angkor e lunghe soste in Tailandia



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Angkor Wat
    Diari di viaggio
    angkor wat 2

    Angkor Wat 2

    Prima di venire qui ho cercato rapidamente alcune informazioni su ciò che stavo per visitare. La domanda è, da dove posso cominciare?!?!...

    Diari di viaggio
    cambogia e vietnam: il percorso del serpente

    Cambogia e Vietnam: il percorso del serpente

    INDOCINA 2020 31.12.2019 - 19.01.2020 - Partecipanti: Alessio Vitella e Marco Beltrame VIAGGIO IN BREVE - Martedì 31.12 e Mercoledì...

    Diari di viaggio
    thailandia e cambogia 2020

    Thailandia e Cambogia 2020

    Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

    Diari di viaggio
    vietnam e cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia 2018 21/9/18 venerdì - Ore 6 il mio gatto Birra ci da la sveglia, oggi si parte, Vietnam e Cambogia ci aspettano,...

    Diari di viaggio
    tour della cambogia e 3 giorni a hong kong

    Tour della Cambogia e 3 giorni a Hong Kong

    altre persone.Al prossimo racconto!

    Diari di viaggio
    vietnam e cambogia fai da te

    Vietnam e Cambogia fai da te

    Quest’anno è il mio turno di decidere la meta delle vacanze estive, si torna ad Est e visiteremo Vietnam e Cambogia. Con noi ci sarà...

    Diari di viaggio
    cambogia & myanmar

    Cambogia & Myanmar

    si fa pagare per liberare alcuni passerotti che tiene in una gabbia, si tratta di un rito propiziatorio locale.Torniamo all'hotel per...

    Diari di viaggio
    viaggio in solitaria nel sud-est asiatico

    Viaggio in solitaria nel Sud-Est asiatico

    name="google_ads_iframe_/5902/tpc/native_0" scrolling="no" srcdoc="" style="border: 0px; vertical-align: bottom;" title="3rd party ad...

    Diari di viaggio
    templi e mekong: il cuore dell'indocina

    Templi e Mekong: il cuore dell’Indocina

    Il viaggio che vado a raccontare è stato tutto organizzato da noi, senza l’appoggio ad agenzie: per una coppia non più giovane che...

    Diari di viaggio
    nel sud-est asiatico tra mare, templi e città

    Nel Sud-est asiatico tra mare, templi e città

    scimmia conduce alla spiaggia. Per entrare a Pantai Padang occorre pagare 10.000 IRP; la spiaggia è abbastanza affollata ma vivibile...

    Video Itinerari