Barcellona easy to go!

Un long weekend just for two, economico ma senza rinunciare a nulla e con indicazioni chiare! Basta seguirmi...
Scritto da: gianzic
barcellona easy to go!
Partenza il: 12/05/2012
Ritorno il: 15/05/2012
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Questa volta vi racconterò di un viaggio “mordi e fuggi” ma soprattutto “easy to go”! Dopo il successo di visite sul sito di turistipercaso per lo “Scandinavian Summer 2009” e la “gita” in Irlanda per “Irlanda Summer 2010” (andateci, ve lo consiglio…) by gianzic, eccovi una Barcellona easy to go, senza costi eccessivi e con indicazioni chiare, che chiare, a volte, non sono… Eccomi dunque, ma senza il gruppo “Question Travel”(vedi diari di viaggio di tpc, “Scandinavian Summer 2009” e “Irlanda Summer 2010”), per raccontarvi un long week end in coppia, un “Barcellona Spring 2012”… just for two. Come sempre cercherò di indicare il più possibile gli aspetti logistici (che sono quelli ovviamente più utili al turista per caso, come me e voi …) e di tralasciare volutamente le notizie sui siti artistici, sui monumenti, ecc. facilmente reperibili ovunque. Una precisazione fondamentale: spesso rischiamo di reperire notizie, consigli, non proprio esatti o utili, come anche posti dove mangiare che alla fine non sono proprio il meglio. E anche su tpc, talvolta, si può incappare in pareri che sono talmente personali che… Insomma, cercherò di prestare massima attenzione a quanto vi suggerirò.

SABATO 12 MAGGIO 2012 (Palermo-Trapani-Girona-Barcellona)

Partiamo da Palermo con comodo Bus Terravision (€ 10.60) alle ore 09:25 destinazione aeroporto TP Birgi (arrivato ore 10.40) e alle puntualissime ore 12:55 partenza con Ryanair (€112 a/r per due) per Girona Airport alle ore 14:45 (atterrato 14:30). Giunti dunque in terra di Spagna, appena fuori dal piccolo aeroporto di Girona, troviamo il Bus Sagales (€ 15, a/r 25) che alle ore 15 (in genere attendono i voli) parte per Barcellona con arrivo alla Estació del Nord (arrivato ore 16.00). Siamo vicinissimi all’Arc de Triomf, e alla relativa stazione metro. Non avendo trovato la camera per tre giorni a prezzo ragionevole (il sabato 12 i prezzi erano quasi alle stelle! causa, dicono, gran premio di F1), ho optato per due hotel, vicini, e devo dire che è stato perfetto! Per muoverci abbiamo scelto come primo giorno per un biglietto T10 €.9,25 che ti consente dieci viaggi impersonali della durata di 1h e 15’ (si possono prendere bus e metro entro il limite di tempo). Il giorno dopo optiamo per un più comodo T-Dia di 24h (fino alle ore 00:00) al costo di € 6,95 a persona, senza limiti per viaggiare tutto il giorno, ma esiste anche per 2, 3 e 4 giorni.

Il primo albergo per una notte sola è l’hotel “Live & Dream” carrer de Rossend Arus n. 23, un nuovo concetto per un hotel-b&b, dagli arredi essenziali, ma nuovo e pulito. Camera doppia € 69 (con booking). Lo raggiungiamo subito con la metro L1 rossa, fermata placa de Sants. Fuori dalla metro, basta cercare la carrer de Cros (meglio ancora la traversa successiva, dopo una scalinata, si arriva subito). Presa la camera siamo andati subito alla Ramblas con la metro da placa de Sants’ fermata Catalyuna. Da lì piacevole passeggiata fino a raggiungere la statua di Colombo e poi il mare! Lungo il tragitto il famoso mercato La Boqueria che se lo trovate ancora aperto (fino alle 20 e domenica chiuso) potrete gustarvi un bel bicchiere di frutta fresca, e verso la chiusura ve li offrono pure a prezzi scontati (2×1…ecc). Se siete invece verso l’ora di pranzo si può mangiare “catalano” seduti a uno dei bar che friggono davanti a voi. Prezzi ragionevoli. Essendo sabato, avevamo letto che al porto, al “Mare magnum”, grande centro commerciale sul mare, da cui si accede dalla fine della Rambla tramite uno sfizioso ponte levatoio, vi erano dei concerti free. E così è stato. Una piacevole serata con una birra e musica dal vivo! Certo per essere atterrati a Girona alle ore 14.30 e avere recuperato l’intero pomeriggio, grazie al prezioso lavoro di preparazione, è stato grande! Siamo rientrati al nostro Live & Dream (assolutamente consigliato, per breve soggiorno e per coppia), pronti per ricominciare l’indomani.

DOMENICA 13 MAGGIO 2012 (Barcellona)

Di buon mattino ci siamo trasferiti al secondo hotel, facendo colazione lungo la strada, dove ci sono degli ottimi bar con buona “cornetteria” e affini! Dalla fermata Placa de Sants linea 5 blu dir. Cornella Centre alla fermata Collblanc, appena due fermate, usciamo per Travessera Les Cortes e siamo subito vicinissimi al Madanis Hotel, carrer de la Riera Blanca n. 10. Appena fuori della metro si trova il Liceo Madanis, che appartiene alla stessa struttura ma a prezzi più accessibili (con ceck-in sempre al Madanis Hotel). Davanti l’hotel vi è il capolinea del bus 56, comodissimo! Prendiamo subito la camera per le restanti due notti (€121,78 sfruttando €40,62 di bonus con Hotelclub), con colazione compresa nella promozione per il lunedì. Tutto molto facile e semplice, più semplice di quanto avessi potuto immaginare con un cambio hotel! Alle 10 siamo già in giro per Barcellona! La nostra meta oggi è la Sagrada Familia (€ 13,00 a persona). Dalla fermata Collblanc dir. Vall d’Hebron la fermata è Sagrada Famila. Dopo una fila apparentemente lunga ma rapida, siamo entrati. Prima, però è preferibile guardarla con calma dall’esterno, da tutte la facciate. Su questa monumentale opera avrei una mia opinione. A parte l’esterno e la stravaganza dei diversi stili che hanno per forza abbandonato la “folle” idea iniziale di Gaudì (pare che i personaggi di guerre stellari abbiano tratto spunto per i personaggi dalla facciata della passione) l’interno, concepito come ampio spazio per contenere la moltitudine dei barcellonesi affinché espiassero le colpe, si presenta negli arredi molto moderno, con panche, altare e così come la pavimentazione, da farla somigliare ad una normale chiesa di città. I giochi di luci in alto e le forme inventate da Gaudì ti riportano inevitabilmente al centro di una foresta di graniti tutti diversi, ma molto intrigante. Appena fuori decidiamo per una lunga passeggiata fino all’Arc de Triomf per poi dirigerci, dopo una pausa pranzo/panini, verso La Ribera. Siccome era domenica, e dopo le 15 il Museo Picasso è free, ne abbiamo approfittato per visitarlo (metro L4 Gialla fermata Jaume I). Certo non si prova l’emozione della guernica a Madrid, ma la mostra è interessante, poiché ti accompagna a farti conoscere il primo “banale” Picasso, fino alla scoperta del suo meraviglioso linguaggio presente nei suoi numerosissimi dipinti, specie dell’ultimo periodo. Da vedere. Torniamo by bus in Hotel con il 56 preso in Gran Via del les Corts Catalanes, raggiunta comodamente a piedi. Ogni tanto è preferibile prendere il bus che ci metterà più tempo, ma ti da la possibilità di guardare le bellissime e ampie strade di Barcellona. Dopo il pit stop, fuori a cena. Su consiglio degli “indigeni”, ci fermiamo proprio a lato dell’Hotel Madanis, al Café de Galizia, av. Riera Blanca, 14, dove mangiamo un ottima grigliata di carne mista, insalata, birra coca, crema catalana e caffè per 45 euro in due. Consigliato (per la paella 20 minuti di attesa, noi andavamo di fretta….). Finita la cena, con la calma di chi sta tranquillo, nonostante poche ore prima mi avessero delicatamente “sottratto” la videocamera, filmati compresi (questa avrei voluto non raccontarvela…), ci dirigiamo, sempre col bus 56, verso placa de Espanya, dove a piedi si raggiuge la av. Maria Cristina che conduce dritti verso la Font Magica. Una fontana che offre uno spettacolo di luci e musica con i giochi d’acqua. Da martedì alla domenica dalle 21 alle 23.30, ogni mezz’ora. Rilassante… Torniamo soddisfatti. E domani Park Guell.

Guarda la gallery
cultura-kcr1n

Rambla

cultura-hyqqj

Barcellona

cultura-s7nc3

scale mobili

cultura-hmfap

Font Magica

cultura-jqp75

Antoni Gaudì

cultura-6t488

guerre stellari

cultura-bsv67

padre nuestro...

cultura-5mzss

sagrada dentro

cultura-af5hm

la foresta di Gaudì

cultura-bgg2a

la salamandra!

cultura-qy8nb

cornice Guell

cultura-75vft

la passione

cultura-qyump

Sagrada Familia...eterna incompiuta

cultura-hz8ga

La Rambla del Mar

cultura-fm41u

Barceloneta e i pomodori...

cultura-hnf5q

free concert

cultura-endc9

il Mare Magnum

cultura-catay

Barcellona veduta.

cultura-rbcnn

Ramblas La Bouqueria

cultura-hxcqn

Live & Dream

cultura-b1kwn

un'ala del viaqggio!

cultura-7mz1q

Casa Battlò

cultura-vfgj6

qualche indignados

cultura-eku7s

park Guell

cultura-qjbx1

La Pedrera

cultura-vbpyv

ma dov'è Pepe?

cultura-6x8tx

Cattedrale di Barcellona

cultura-r7s13

Promo Barcellona



    Commenti

    Lascia un commento

    Parc Guell: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari