Barcellona con gli occhi di un bambino

Si conosce ormai tutto della bellissima città catalana, e stavolta vorrei raccontarvela attraverso le emozioni di mio figlio Leonardo
Partenza il: 21/03/2018
Ritorno il: 24/03/2018
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Di Barcellona sono state scritte centinaia di guide e migliaia di post. Si conosce ormai tutto della bellissima città Catalana: la sua movida notturna e le spiagge scottate dal sole, la gente disponibile e la cucina gustosa, gli edifici storici e le opere di Gaudì. Ancor prima di partire pare già di conoscerla, grazie pure ai racconti degli amici che l’hanno visitata; perché di sicuro ognuno di noi ha un parente, un compagno di scuola o un ex fidanzato/a che ha camminato lungo un carrer (strada) e mangiato le tapas sulla Rambla. Se quindi la nostra immaginazione si costruisce una Barcellona virtuale, viverla è di gran lunga più appagante, e io vorrei raccontarvela attraverso gli occhi di mio figlio Leonardo, o meglio, cercherò d’interpretare le emozioni da lui vissute in quattro giorni intensi a ritmo di flamenco.

CONSIGLI E CONSIDERAZIONI

Costruire una vacanza con un bimbo di nemmeno due anni è diverso rispetto ad organizzarla per un gruppo di giovani o di novelli sposi, se poi il pargolo in questione è un vero e proprio vulcano di energia diventa una questione di sopravvivenza evitare i ristorantini romantici e gli spazi stretti e affollati. Barcellona in questo ci ha aiutati perché offre moltissime opzioni e possibilità di svago.

Per quanto riguarda il volo abbiamo optato per la compagnia Ryanair con partenza il mattino presto da Orio al Serio e arrivo all’aeroporto internazionale di El Prat. Viaggiando con un minore di 2 anni la tariffa fissa per lui è di 20 euro a tratta. L’Aerobus, al costo di 10,20 euro a persona andata e ritorno (gratuito per i bambini), è comodissimo per raggiungere il centro in circa mezz’ora.

I vari siti di prenotazioni elencano centinaia di alberghi ma la nostra scelta è caduta sull’Ayre hotel Gran Via a due passi dalla meravigliosa Plaça Espanya. Prenotato con Booking.com, sfruttando un’offerta sul solo pernottamento e l’ulteriore sconto Genius del 10% per i clienti affezionati. La colazione era opzionale al costo di 14 euro a persona, a nostro parere eccessivo, così abbiamo preferito gustare cappuccio, brioche, torte e focacce nel forno-caffetteria Granier, locato sull’altro lato della strada.

Il grande centro commerciale Arenas affacciato su Plaça Espanya si è dimostrato un luogo ideale per la cena grazie ai tanti bar, fast food, panetterie e localini alla mano presenti al piano interrato. Lì c’è pure un supermercato dove poter acquistare latte, frutta e biscotti per bambini: davvero una comodità. In alternativa sul tetto della struttura si allineano diversi ristorantini eleganti dove le coppie possono trascorrere una serata piacevole con vista sulla collina del Tibidabo da una lato o sul Montjuic dall’altro. Non mancano neppure i cinema e le boutique.

Sono disponibili diversi abbonamenti per muoversi in città e visitare le principali attrazioni. Avendo un bambino, amando camminare e non volendo entrare in molti musei, abbiamo preferito acquistare volta per volta i biglietti d’ingresso (per noi l’opzioni più conveniente) e optato per gli autobus invece della metropolitana, quest’ultima utilizzata solo l’ultimo giorno per raggiungere il lontano CosmoCaixa.

Vi posto un sito internet, a mio parere molto chiaro, da consultare al fine di scegliere l’abbonamento che più si addice alle vostre esigenze: https://www.visitarebarcellona.com/differenze-abbonamenti-turistici-barcellona/

Guarda la gallery
CosmoCaixa

CosmoCaixa

verso il Palazzo Nazionale sulla collina del Montjuic

verso il Palazzo Nazionale sulla collina del Montjuic

I colori della Boqueria

I colori della Boqueria

castello di Montjuic

castello di Montjuic

Casa Batlò sulla destra e l'adiacente Casa Amatler

Casa Batlò sulla destra e l'adiacente Casa Amatler

la Sagrada Familia secondo Leonardo

la Sagrada Familia secondo Leonardo

nel chiostro della cattedrale di Santa Eulalia

nel chiostro della cattedrale di Santa Eulalia

Nel Museo Marittimo

Nel Museo Marittimo

i colori della Sagrada Familia

i colori della Sagrada Familia

facciata dell'Hospital de la Santa Creu i Sant Pau

facciata dell'Hospital de la Santa Creu i Sant Pau



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Destinazione: Andalusia Viaggiatori: 2 adulti + 1 bambino Periodo di viaggio: da giovedi...

Leggi i Diari di viaggio su Barcellona
Diari di viaggio
A Barcellona per l'Epifania con i bimbi al seguito

A Barcellona per l’Epifania con i bimbi al seguito

Barcellona per me significa una tappa di una vacanza con i miei genitori, da ragazzina (e ancora conservo la maglietta Hard Rock con la...

Diari di viaggio
Camminando per Barcellona

Camminando per Barcellona

Barcellona, 5/6/7 dicembre, Fuga mamma e figlio 5 DICEMBRE Visitare Barcellona in due giorni si può, occorre mettere in conto lunghe...

Diari di viaggio
Il primo viaggio non si scorda mai: Spagna

Il primo viaggio non si scorda mai: Spagna

Quando ho iniziato a lavorare mi sono detta che avrei speso i miei soldi in viaggi... e non scherzavo. Lo stipendio non era alto e così,...

Diari di viaggio
4350 km dall'Italia a Gijon e ritorno in moto

4350 km dall’Italia a Gijon e ritorno in moto

Bellissimo viaggio in moto a tappe dal 10 agosto al 28 agosto attraverso la Francia e la Spagna per scoprire e rivedere paesaggi, città,...

Diari di viaggio
Spagna del Sud

Spagna del Sud

Volevamo fare una vacanza un po’ diversa dalle solite spiagge, mare ed appartamenti. Un po’ di visite in rete ad hotel e sistemazioni...

Diari di viaggio
Crociera tra Barcellona e Marsiglia

Crociera tra Barcellona e Marsiglia

Io e Donatella il 15 ottobre 2018 compiamo trentanni di matrimonio (ho scoperto che sono le nozze di perla), per festeggiare l'evento ci...

Diari di viaggio
In Spagna tra Alicante, Valencia e Barcellona

In Spagna tra Alicante, Valencia e Barcellona

Per l'estate 2018 avevamo progettato un bel tour, con la macchina, nel nord della Spagna, da Santander a Barcellona, passando per i paesi...

Diari di viaggio
Barcellona con gli occhi di un bambino

Barcellona con gli occhi di un bambino

Di Barcellona sono state scritte centinaia di guide e migliaia di post. Si conosce ormai tutto della bellissima città Catalana: la sua...

Diari di viaggio
Esplorando Barcellona

Esplorando Barcellona

resta che prendere la navetta per l’aeroporto e sbrigare le formalità per il rientro. Fins aviat Barcelona! CONSIGLI Mentre...

Diari di viaggio
In bici da Barcellona a La spezia

In bici da Barcellona a La spezia

Resoconto di viaggio Barcellona-La spezia Partenza ore 7,43 Barcellona sabato 16 settembre 2017 - Arrivo ore 7,00 di venerdì 22...