Avventura tra Uganda e Ruanda

Viaggio organizzato nell'Africa Equatoriale, con sorprese mai sentite sui rifugiati polacchi in Uganda
 
Partenza il: 20/12/2017
Ritorno il: 05/01/2018
Viaggiatori: 6
Spesa: 4000 €

UGANDA E RWANDA CON ANM

Sul mio profilo di CS, Julia, una ragazza di Kazan, ha scritto: “Enrico is a well seasoned traveller”. Io aggiungerei: molto privilegiato ma con tempi limitati per i suoi viaggi.

Dopo i miei viaggi in Marocco e Sud Africa, per il primo viaggio nell’Africa Nera, ho dovuto optare per un tour semi organizzato proposto da Avventure nel mondo (ANM).

Preciso “ho dovuto” perché in genere amo organizzare tutto da solo ma in questo caso, avendo poche settimane a disposizione, ho pensato che questa destinazione mi avrebbe potuto esporre al rischio di contrattempi difficili da gestire rapidamente in loco, con la conseguenza di perdere giorni preziosi di viaggio. La formula offerta dal tour operator funziona in questo modo. Il coordinatore – nel mio caso coordinatrice – è il leader al quale gli altri partecipanti pagano il biglietto aereo e la cassa trasporti (ho ragione di pensare attraverso bonifico effettuato dall’organizzazione, anche se l’interessato/a sostiene di pagarla autonomamente). Gestisce il viaggio da un punto di vista organizzativo facendosi carico di eventuali problemi ma, se non all’altezza, può crearne.

Il gruppo era così costituito: coordinatrice, una coppia di romani, un savonese, un veneto (compagno della coordinatrice, ma questo aspetto era stato da lei debitamente tenuto nascosto, poi vi racconto il perché) e il sottoscritto. Tutti viaggiatori, ma nessuno di loro aveva esperienza di “solo traveller” elemento che, a mio modo di vedere, differenzia molto le aspettative e le capacità organizzative dei singoli.

ITINERARIO

19 Dicembre: partenza da MILANO, via Istanbul per Entebbe, con scalo a Kigali (primo casino)

20 Dicembre: arrivo ad Entebbe, partenza con autista Ziwa Rhino Santuary – Masindi

21 Dicembre: Nyabyeya Polish church and cemetery (vale il viaggio) – Musabe Village

22 Dicembre: Murchinson national Park and falls

23 Dicembre: Villaggio pescatori Butiaba- Hoima

24 Dicembre: Meat day – Fort Lauder – Re Toroo Palace

25 Dicembre: Bigo wetlands – Crater Caves – Top of the World – Equator Point

26 Dicembre: Scimpanzè – Canale Nelson/Lake Victoria – Saline Katwe

27 Dicembre: Kalinzu Scimpanzè – Ishaha (Leoni sugli alberi) – Kihihi

28 Dicembre: Buyoni Lake – Punishment Island -Kisoro

29 Dicembre: Gorilla Trekking, Once in the lifetime

30 Dicembre: Batwa village – Rwanda – Isola Napoleone (pipistrelli)

31 Dicembre: Kiwi Lake – Muranbi Genocide – Butare

01 Gennaio : Kigali, Akagera Park, giornata persa

02 Gennaio : Kigali Nyamena (Tomba sig.ra Locatelli) Museo Campaigning against genocide- Museo del Genocidio – Mbarara

03 Gennaio : Park Nburo

04 Gennaio : Masaka

05 Gennaio : Equator point – Jungle trekking – Mbara Swamp Shoebill Bird (una rarità) Cena Entebbe- Rientro Italia

COSTI

Estremamente costoso: oscilla fra i 3500 ed i 4000€ incluso il pacchetto del TO, assicurazione, visto, vizi, souvenir ed ovviamente l’escursione ai gorilla: cifra monstre di 650$, un investimento ma veramente ben speso.

Tralasciando volutamente le indicazioni dei costi ed i nomi degli hotel/lodge, mediamente una camera costa 25$ a persona con colazione, cena 7$.

Se viaggiate soli o in coppia, sulla base di parziali info che ho reperito, calcolate: volo a/r 600-1.000€, noleggio jeep con autista guida, circa 1.600-2.200$, potete anche condividere con altri viaggiatori, ma non è detto che l’itinerario coincida.

Infine, se siete intrepidi, potreste spostarvi con i mezzi pubblici nelle cittadine in prossimità dei parchi e lì comprare il pacchetto turistico. In questo modo è possibile risparmiare, ma: muoversi sulle strade africane con mezzi pubblici potrebbe essere rischioso, soprattutto quando piove, ed in secondo luogo avrete meno libertà.

I parchi sono costosi, mediamente 50$, escluse la possibilità di vedere gli scimpanzé che costano di più.

Ultima cosa: portatevi banconote emesse dopo il 2009 perché alcuni parchi potrebbero farvi storie.

MALARIA

Consiglio di sentite il centro del viaggiatore della vostra città. Personalmente vi illustro la scelta che ho fatto senza nessuna pretesa che sia legge e funzioni.

Non ho fatto la profilassi ma ho comprato il Lariam come rescue remedy e, una volta giunto nel paese, ho acquistato subito un kit di autotest che costa meno di un dollaro.

In caso aveste il sospetto di aver contratto questa malattia iniziate subito la cura in loco. A tal proposito infatti segnalo che sono presenti molti centri; inoltre, dove ho fatto il test con il metodo a striscio per 5 €uro, mi hanno detto che se diagnosticata subito, la malaria può essere curata con la somministrazione di dosi minime di farmaco.

Nel gruppo, su sei partecipanti solo tre hanno fatto la profilassi. Per chi decidesse di non farla, suggerisco di portare il biokill, una zanzariera per la notte (potrebbe capitare di dormire in posti nei quali risulta essere rotta se non addirittura totalmente assente) e fate sempre attenzione dal tramonto. Laggiù hanno sfatato il mito che la stagione delle piogge è la più pericolosa: dicono invece che è peggiore quella secca perché le zanzare sono in giro e non depongono le uova…#fakeworld.

VISTO

Da fare online, comprate quello valido per l’east Africa, per 100$

https://visas.immigration.go.ug/#/

19 Dicembre: partenza da Milano via Istanbul per Entebbe con scalo aKigali (primo casino)

Incontro alla Malpensa con il savonese, due parole e ci imbarchiamo direzione Istanbul. Lì compro il regalo che condivideremo a capodanno ed i dolci per il giorno di Natale. Incontrati gli altri membri del gruppo, capisco bene il problema del piano voli. Pagando l’iradiddio, avevo deciso di fare il signore, quasi disinteressandomi di tutti gli aspetti organizzativi e senza dare peso a quanto sollevato dal romano. Nella chat whatsup prima di partire aveva evidenziato che il ns volo Turkish, atterrava a Kigali (Rwanda) e poi ad Entebbe (Uganda). Con un itinerario circolare, un buon coordinatore avrebbe gestito tutto in modo tale scendere all’andata in un paese e ripartire dall’altro al ritorno. Invece noi siamo atterrati e ripartiti dalla stessa città Entebbe.

Guarda la gallery
rwanda-napoleon-island-y3q3b

Rwanda, Napoleon Island

silverback-fwpth

Silverback

masindi-bambini-9nz4z

MASINDI: bambini



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Natale
    Diari di viaggio
    vienna e praga... un tour guidato

    Vienna e Praga… un tour guidato

    1° Giorno 26 Dicembre 2018: Montefiascone – Empoli – Siena – Padova. Quest’anno doppie ferie! Dopo 6 anni ferie per Capodanno con...

    Diari di viaggio
    natale a madrid

    Natale a Madrid

    Le feste natalizie a Madrid: cosa fare Periodo 23-27 dicembre 2019 Circa dieci giorni prima della partenza abbiamo trovato...

    Diari di viaggio
    natale a new york 5

    Natale a New York 5

    stanchezza, decidiamo di dirigerci verso un altro must new yorkese del periodo natalizio: Dyker Heights, il quartiere delle case addobbate...

    Diari di viaggio
    panama e costarica inseguendo il sole

    Panama e Costarica inseguendo il sole

    Viejo. Pranziamo in Plaza Bolivar con un bell’hamburger ed una birra fresca, poi setacciamo i negozi del Casco comprando gli ultimi...

    Diari di viaggio
    natale a madedi ira by rosella & edoardo

    Natale a Madedi Ira by Rosella & Edoardo

    Innanzitutto i ringraziamenti agli autori dei diari che abbiamo sfruttato: grazie a giobest, eva noric, Ginger27, chiskyw. Abbiamo poi...

    Diari di viaggio
    emirati arabi ed oman da nord a sud a natale: 2.700 km in 4x4, in autonomia, uno spettacolo!

    Emirati Arabi ed Oman da nord a sud a Natale: 2.700 km in 4×4, in autonomia, uno spettacolo!

    con l’impiegato siamo andati al parcheggio, l’auto è diventata una Suzuki Grand Vitara. Stanchi del lungo trasferimento da Dubai,...

    Diari di viaggio
    matera e dintorni, istruzioni per l'uso

    Matera e dintorni, istruzioni per l’uso

    un vantaggio non da poco dato che Matera la si gira tutta a piedi e i posteggi sono merce rara. All'arrivo il posto ci è sembrato un...

    Diari di viaggio
    trento e dintorni, dicembre 2019

    Trento e dintorni, dicembre 2019

    punteggiate da decine di piccoli paesi. Arrivati all'ingresso del paese ho subito pensato che il navigatore aveva fatto un'ottima cosa: è...

    Diari di viaggio
    vacanze di natale a taiwan

    Vacanze di Natale a Taiwan

    Alcune INDICAZIONI GENERALI prima di passare al racconto delle singole giornate: 1. In termini di sicurezza, in estrema sintesi Taiwan ci...

    Diari di viaggio
    berlino a natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Berlino a Natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Non avevamo mai pensato concretamente ad un viaggio a Berlino fino a quando a causa di un cambio programma, abbiamo optato per questa meta...

    Video Itinerari