Atene, Paros, Santorini: 15 giorni meravigliosi

Ad un paio di giorni di distanza dal rientro proviamo a descrivere ed a dare qualche indicazione su questo viaggio davvero bello e ricco di emozioni. Siamo partiti io e la mia ragazza da Roma Fiumicino per Atene con volo Alitalia acquistato nei primi di maggio (202 euro a testa A/R). Giunti nella capitale greca,con l’efficentissima metro ed al...
 
Partenza il: 25/07/2006
Ritorno il: 09/08/2006
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 2000 €

Ad un paio di giorni di distanza dal rientro proviamo a descrivere ed a dare qualche indicazione su questo viaggio davvero bello e ricco di emozioni.

Siamo partiti io e la mia ragazza da Roma Fiumicino per Atene con volo Alitalia acquistato nei primi di maggio (202 euro a testa A/R). Giunti nella capitale greca,con l’efficentissima metro ed al prezzo di 5 euro a testa siamo arrivati direttamente alla fermata Monastiraki a 200 metri dall’Hotel Fivos (www.Hotelfivos.Gr ) in cui abbiamo alloggiato.L’hotel è piccolino ma in una posizione ottima da cui facilmente si arriva dall’aereoporto e si raggiunge poi il Pireo.Da consigliare soprattutto per l’ottima posizione anche per visitare l’Acropoli e la parte sottostante intorno alla piazza di Monastiraki. Credo siano queste due delle non moltissime cose da visitare in questa città che oltre all’Acropoli lascia davvero poco.Unico consiglio un ristorantino nella strada che porta all’Acropoli dove abbiamo mangiato davvero bene e fuori dalla confusione delle vie limitrofe:Taverna Platon.

Il giorno dopo finalmente si raggiunge il Pireo alla volta di Paros. Prendiamo il traghetto della Blue Star Ferries (www.Bluestarferries.Com ). I biglietti li avevamo acquistati prima della partenza tramite internet e ritirati nella loro agenzia di Atene.Traghetto niente male,puntuali e con diversi servizi a bordo.

Arrivati a Parikia,il capoluogo di Paros,folla di affittacamere ad attendere lo sbarco e fila immensa per raggiungere i bus che porteranno alle varie destinazioni.I taxi pochissimi e difficilmente si riesce a prenderli vista l’innumerevole gente che li richiede. Si riesce a prendere il bus per Naoussa ed in poco tempo la raggiungiamo e ci sistemiamo all’Hotel Adonis (www.Adonisparos.Com) prenotato tramite internet.Davvero una bella sorpresa ed un consiglio per tutti questa sistemazione.Camere enormi,bagni grandi,terrazzine con vista mare,pulizia impeccabile ed il gestore Dimitri e tutto il personale di una gentilezza senza uguali.Un’ottima soluzione per chi decide di alloggiare a Naoussa.

Il villaggio è un gioiello,quello che volevamo.Un porticciolo delizioso,case bianche e blu da cartolina,vicoli stretti e baretti e ristoranti che si affacciano sul mare da ogni punto.Negozi caratteristici,taverne e scorci con vista meravigliosi.

Noi qui non abbiamo affittato il motorino perché con altre soluzioni ci siamo mossi verso le spiagge dell’isola. Prima soluzione tra tutte è la barchetta che dal porticciolo di Naoussa ti porta nelle varie calette e spiaggette.Col prezzo di 3,5 euro(a/r) si raggiunge la spiaggia di Kolimbithres e le sue calette,con 4 euro (a/r) quella di Monastiri.Due spiagge dove assolutamente dovete andare perché dall’acqua davvero eccezionale,seppur come in tutta l’isola fredda.Entrambe con ombrellone e due lettini al prezzo totale di 5 euro. Le barchette per il ritorno ci sono ogni 30 minuti,quindi di una comodità estrema.

Per raggiungere la spiaggia di Santa Maria invece abbiamo preso i bus al prezzo di 1,1 euro.Sono quelli gran turismo ed in poco tempo vi ci portano.Ci siamo fermati all’ex spiaggia di Aliki che ora si chiama Santa Maria First Beach. Bello il mare ed il Set (ombrellone e due lettini) sempre a 5 euro.Unico consiglio è quello di andare in queste spiagge abbastanza presto e di mettere in conto che da metà pomeriggio in poi si riempiono all’inverosimile e ci si ritroverà senza accorgersene tutti attaccati in un unico lettone gigante.

Per due giorni abbiamo affittato l’auto.La prima volta siamo andati alla spiaggia di Pounda,non quella che si trova davanti all’isoletta di Antiparos ma l’altra che è nella parte est dell’isola.Qui c’è il Punda beach club.Una spiaggia attrezzata dove si può stare anche nella piscina che si trova all’interno.Verso metà pomeriggio questa si riempie ed i due bar all’interno ed il dj iniziano a far ballare le persone.Un bel divertimento ed un bel colpo d’occhio completato dal bungee jumping direttamente sulla piscina e dalle tante bancarelle e negozietti che si trovano all’interno di questo complesso.Da vedere.

La seconda giornata di auto siamo andati all’isola di Antiparos.Ci si imbarca da Punda(non quella precedente ma quella che si trova davanti all’isola) ed in 10 minuti la si raggiunge.Il biglietto,come negli autobus si paga una volta saliti a bordo(vale la stessa per le spiagge attrezzate dove ci si sistema e poi passa il personale a farvi pagare la quota).L’isola ce la siamo fatta tutta,compresa la visita alle grotte.Al mare ci siamo fermati in una spiaggia nelle vicinanze del Fanari Beach Club,un complesso davvero carino,ma troverete calette e spiagge di ogni tipo,dal mare stupendo e dalla tranquillità estrema.Girate l’isola finchè non trovate il posto che più vi piace.La gita ad Antiparos è assolutamente da fare.

Da vedere il paesino di Lefkes,un vero gioiellino.Noi a cena non ci siamo fermati ma abbiamo visto un paio di ristoranti con terrazza davvero bello ed i prezzi fuori dai locali non erano per niente alti.

Per quanto riguarda i ristoranti ve ne segnaliamo alcuni davvero ad un rapporto qualità prezzo invidiabili: Al porticciolo di Naussa,a sinistra del ponte c’è il ristorante Meltemi che ha il pesce buonissimo,accanto una grill house che si chiama “Ta Kphtikakia” con la sua carne.

All’interno del paese c’è Mitsi,un ristorantino che si trova in una spiaggetta dall’altra parte del porto.Basta chiedere e sapranno indicarvelo.

Nella strada che porta da Naoussa a Kolimbithres c’è Spyros,una tavernetta senza troppe pretese con specialità greche ad ottimo prezzo.

Altri due degni di nota al centro di Naoussa sono Minoa.Lo trovate dirigendovi verso la chiesa con due campanili svoltando a destra all’inizio della salita e Diamandis proprio nell’entroterra di Naoussa.Se non li trovate chiedete perché dal centro ci vogliono due minuti.

Meglio dei tanti ristoranti superturistici del centro.

Per quanto riguarda locali per aperitivi o per il dopocena avrete solamente l’imbarazzo della scelta.La zona centrale è ricca di localini che dalle 23 in poi si riempiono.Noi siamo stati al Barbarossa che è un po’ il punto centrale della sera.

Parikia è sicuramente più commerciale e turistica,bello il lungomare con il Pebbles bar dove ammirare il tramonto e le viette interne,ma sinceramente niente a che vedere col fascino di Naoussa.

Paros,per finire,ci è davvero piaciuta tantissimo,un mix di bel mare,divertimento,posti caratteristici che prima della partenza non pensavamo fossero tanto entusiasmanti.Ne avevamo tanto sentito parlar bene di quest’isola,non possiamo che confermare e consigliarvela.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Antiparos
    Diari di viaggio
    atene e paros connubio perfetto

    Atene e Paros connubio perfetto

    Per raggiungere Paros ci imbarchiamo, con un'ora di ritardo, sul volo diretto ad Atene la sera del 20 luglio, in coda al gate notiamo che...

    Diari di viaggio
    paros e antiparos, tra il bianco e il blu

    Paros e Antiparos, tra il bianco e il blu

    Ciao a tutti i TPC! Descriverò in breve il soggiorno che io, mia moglie e altri due amici abbiamo fatto a Paros e Antiparos a fine giugno...

    Diari di viaggio
    syros, paros e antiparos con ignoranza

    Syros, Paros e Antiparos con ignoranza

    Leggo spesso "turisti per caso" prima di un viaggio, mi è sempre stato utile. Da sempre mi dico che prima o poi avrei contribuito a questa...

    Diari di viaggio
    vacanze fra le mille spiagge di paros e antiparos

    Vacanze fra le mille spiagge di Paros e Antiparos

    senza fronzoli e lustrini, se avete esigenze diverse, preferite stare fuori città o in altre località dell’isola, no problem, vi...

    Diari di viaggio
    nella terra degli dei dell'olimpo tra antichità mozzafiato e bellezze naturalistiche seducenti

    Nella terra degli dei dell’Olimpo tra antichità mozzafiato e bellezze naturalistiche seducenti

    Atene, Idra, Poros, Aegina, Santorini, Naxos, Paros, AntiparosPianificazione Iniziamo con un preambolo, io e la mia ragazza avevamo...

    Diari di viaggio
    luce delle cicladi

    Luce delle Cicladi

    Eccoci nuovamente in terra ellenica. Dopo essere atterrati in serata nella movimentata Mykonos, il mattino successivo ci imbarchiamo sul...

    Diari di viaggio
    mykonos, naxos e paros, diverse da come te le aspetti

    Mykonos, Naxos e Paros, diverse da come te le aspetti

    Anni fa lessi un romanzo dedicato al volo: “Staccando l'ombra da terra”. Mentre il nostro aereo posa il suo peso sul suolo greco, non...

    Diari di viaggio
    naxos e paros: così vicine, così diverse

    Naxos e Paros: così vicine, così diverse

    adibita a museo, col suo suggestivo porticato e la chiesa dei Santi Apostoli, risalente ad epoche più recenti (XI secolo d.C.) Usciamo...

    Diari di viaggio
    paros e naxos.....un viaggio fantastico!

    Paros e Naxos…..un viaggio fantastico!

    Il nostro viaggio inizia il3agosto da Roma tiburtina, eurostar fino a Ancona e poi traghetto Anek lines(prenotato a marzo per circa80euro a...

    Diari di viaggio
    paros e atene in giugno

    Paros e Atene in giugno

    Alcune indicazioni utili, o almeno spero, per una vacanza in Grecia in bassa stagione. Il periodo prescelto, fine giugno, è eccezionale....