Atene in giornata

Gita nella capitale greca
Scritto da: alexooj
atene in giornata
Partenza il: 20/05/2015
Ritorno il: 20/05/2015
Viaggiatori: 5
Spesa: 500 €

ATHENS

PERIODO: 20 MAGGIO

VOLO RYANAIR 40 EURO

Per la terza volta nel giro di 2 mesi prenotiamo i biglietti aerei per Athene, questa volta sperando di riuscire a partire.

Il volo parte puntuale alle 06.15, cosi alle 9.00 atterriamo all’aeroporto di Atene, qui siamo 1 ora avanti. Dall’Aeroporto molto facilmente prendiamo la metro, si esce dall’aeroporto, si passa un ponte e si arriva alla fermata, facciamo il biglietti, 14 euro per 2 persone, 20 per 3, e così dopo circa 14 fermate, e mezzora arriviamo in piatta Syntagma.

Eravamo abbastanza affamati cosi entriamo subito in un bar e prendiamo un classico frappuccino greco con un donut, spesa 1,70 euro.

Rifocillati decidiamo di prendere il bus turistico hop on hop, 15 euro, cosi da vedere tutta la città senza ammazzarci, visto il poco tempo a disposizione e le tante cose da vedere.

Prima tappa Acropoli, ingresso 12 euro, fortunatamente il bus ci porta fino in cima, così con pochi metri entriamo all’Acropoli. Molto bella, peccato la maggior parte dei monumenti, Partenone, tempio di atene ecc. siano in ristrutturazione, ma nonostante ciò da un idea della maestosità dell ‘ opera, in più da qui si ha una visuale di Atene fantastica.

Dopo un’oretta scendiamo, nonostante fosse un mercoledi di Maggio c’erano molti turisti e faceva caldo, non oso immaginare ad Agosto cosa possa essere.

Riprendiamo il bus e decidiamo di fare il giro completo, molto bello lo stadio Panatinaiko, il museo… entrambi meriterebbero una fermata, sarà per la prossima volta e piazza Omonia. Passiamo davanti piazza Monastiriki, e ci colpisce, vediamo molti locali, vorremmo fermarci ma da pochi minuti aveva iniziato a piovere quindi decliniamo decidendo di fare una sosta per il pranzo nella Plaka. Scendiamo, aveva smesso di piovere, ma i locali non ci convincono, cosi decidiamo di tornare a piedi a Monastiriki. La distanza non è tanta, e in più la passeggiata ci permette di costeggiare l’acropoli e di vedere molte zone interne. Qui c’erano molti locali alle pendici dell’acropoli che ci incuriosivano, ma oramai avevamo deciso per Monastiriki. Dopo 10 minuti circa arriviamo. La piazza in effetti è molto bella e vivace, e piena di locali, tutti uguali, tanto che facciamo fatica a sceglierne uno. Optiamo per quello che sembra avere più gente. Ordiniamo birra greca alla spina, buona, e poi insalata greca, dei suflaki e mussaka, paghiamo circa 14 euro a testa, ma la qualita del cibo era molto modesta, soprattutto la mussaka. Verso le 16 ci alziamo da tavola, una passeggiata per qualche souvenir, prendiamo dei succhi buonissimi, fatti al momento, circa 1,50 euro e poi da piazza monastiriki sempre la metro. Alle 18.40 arriviamo in aeroporto, i controlli sono molto veloci, io riesco a trovare anche la mussaka da riportare a mia moglie, e alle 20.00 partiamo, alle 21.00 arriviamo in italia, stanchi ma soddisfatti della giornata. Devo dire che la città mi è piaciuta. Certo, abbiamo visto veramente poco, ma si sentivano tante dicerie su Atene, sulla crisi e altro, devo dire che non ho visto niente di diverso da una giornata a Roma, sicuramente vorrei tornarci per vedere meglio alcune cose, il museo, lo stadio e il tempio di Giove.



    Commenti

    Lascia un commento

    Atene: leggi gli altri diari di viaggio