Ascoli Piceno e dintorni

Un lungo weekend alla scoperta di Ascoli Piceno e dintorni...
Scritto da: ag-2
ascoli piceno e dintorni
Partenza il: 03/02/2012
Ritorno il: 06/02/2012
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

E’ da tempo che volevamo fare una capatina nelle vicine Marche alla scoperta non solo della bellissima e medioevale Ascoli Piceno ma anche del territorio circostante e anche un pò dell’Abruzzo ed Umbria, ed è per questo che dapprima abbiamo cercato il nostro b&b, in posizione strategica che ci permettesse di muoverci “on the road”! La giusta e fortunata scelta è ricaduta su Malö Suites, una calda struttura, di nuova apertura situata ad 11 km da Ascoli Piceno, in provincia di Teramo. I proprietari sono gentilissimi, le camere fantastiche arredate con gusto molto calde con l’internt Wi-fi gratis! Da qui il primo giorno abbiamo visitato il bellissimo Borgo di Faraone vecchio, distante 5 km dalla struttura. E’ un piccolo borgo medioevale con persino una chiesa interna affrescata, molto suggestivo. A pochi km c’è un Kartodromo dove si svolgono nei periodi estivi numerose gare anche internazionali, ed all’interno, dopo aver affittato un kart e fatto un giro nella pista, abbiamo visto le foto dei motociclisti che vengono ogni tanto a trascorrere un pomeriggio divertente come Valentino Rossi e il Sic! Ci siamo spinti per pranzo nella cittadina di Civitella del Tronto distante 7 km. Abbiamo pranzato e visitato la Fortezza storica con il museo delle armi. Il pomeriggio ci siamo recati ad Ascoli Piceno. Meravigliosa la Piazza del Popolo, il Caffè Meletti, il Palazzo dei Mercanti… Ascoli è davvero una meraviglia, un gioiellino… molto pulita, piena di ruette e storia. Il loggiato della Piazza ti toglie il fiato. Dopo l’aperitivo doveroso con birra e olive ascolane, siamo andati a cena al ristorante il Desco; il locale è bellissimo, il cibo è molto ricercato; mi aspettavo che proponesse cibi locali ma non siamo rimasti delusi, anzi!

Il giorno dopo siamo partiti alla volta di San Benedetto del Tronto, lungomare pieno di palme, moltissimi stabilimenti balneari alcuni persino aperti per pranzi a base di pesce.

La cittadina all’interno è molto viva, piena di negozi, non è la classica città di mare che d’inverno resta deserta, c’è molto movimento. Camminata sul porto e pranzo al porto in un chioschetto Nudo e Crudo che preparano pesce d’asporto ma danno anche l’opportunità di mangiare all’interno, d’estate mi hanno detto i proprietari, che il posto è molto frequentato, perchè allestiscono lo spazio esterno, appunto sul porto, con tavoli, sedie e musica dj… deve essere bellissimo.

Rientrati, siamo stati a cena da Damiano, tipica trattoria abruzzese, arrosticini, maccheroncini alla chitarra con ragù di pallottine… wow!

Il terzo giorno siamo partiti alla volta di Norcia che dista da Sant’egidio alla Vibrata (il paese dove alloggiavamo) appena 45 minuti di macchina.

Norcia è un gioiellino… ha una piazzetta con una fontana centrale, molto piccola, ma caratteristica… il paesaggio intorno toglie il fiato ed è pieno di ristorantini con menù a base di tartufo e salumi di Norcia. Noi siamo stati a pranzo dal Francese… ottima trattoria, i prezzi sono un pò altini ma il tartufo merita davvero! Il pomeriggio abbiamo fatto un giro a Castelluccio di Norcia… distese e distese di prati… verde ovunque… che bello!

L’ultimo giorno siamo tornati ad Ascoli Piceno per le visite ai Musei, il pomeriggio ci siamo spostati in un paesino Offida, dove abbiamo acquistato i dolci tipici a forma di funghetti con una pasta d’anice all’interno!

Che dire…. è stato un weekend lungo bellissimo!



    Commenti

    Lascia un commento

    Ascoli piceno: leggi gli altri diari di viaggio