Argentina, la realizzazione di un sogno

La terra dei contrasti e dei colori
 
Partenza il: 16/01/2015
Ritorno il: 07/02/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

Erano mesi, ma che dico mesi, anni, che sognavamo di fare un viaggio in Argentina, e quale migliore occasione per festeggiare il mio compleanno? Leggendo diversi racconti sul sito di TPC abbiamo notato che molti viaggiatori hanno utilizzato i servizi di Andrea Zuffo di “Argentina con noi” e cosí abbiamo deciso di contattarlo. Con il suo aiuto abbiamo scelto l’itinerario, ci ha consigliato quali escursioni prenotare in anticipo e dove sarebbe stato meglio noleggiare un auto per essere indipendenti. Ora non possiamo che ringraziarlo, perchè è grazie a lui se abbiamo realizzato il nostro sogno, l’organizzazione è stata perfetta, lui e il suo staff sono stati eccezionali.

16 gennaio

Finalmente si parte, scalo tecnico a Roma e poi, diretti a Buenos Aires. Siamo un po’ ansiosi, e non vediamo l’ora di conoscere Andrea.

17 gennaio

Arriviamo all’Hotel Two dove incontreremo Andrea per i dettagli del viaggio, vouchers, cartine e tanti buoni suggerimenti per far sí che la nostra avventura si svolga al meglio. Ci viene regalato un giro turistico per i vari quartieri con Marta, una simpatica signora Argentina che parla perfettamente l’italiano. Ci accompagna per una panoramica veloce della cittá : grandi viali, grandi piazze e tanto verde in questa metropoli sudamericana; plaza de Majo con la Casa Rosada, la Boca regno della squadra di calcio, la Recoleta con il famoso cimitero dove è sepolta Evita, Palermo Soho e San Telmo che ricordano tanto i quartieri di New York dove trovare mercatini e artisti, Retiro zona residenziale e infine il Microcentro dove c’è il nostro Hotel, la zona finanziaria vicinissima alla Casa Rosada. Ceniamo al Estilo Campo a Puerto Madero un bellissimo “barrio” molto moderno che ci ricorda un po’ i docks londinesi.

18 gennaio

Partenza all’alba per Ushuaia, la cittá piú a sud del mondo. Siamo molto emozionati! arriviamo con un vento polare che riporta il sole dopo giorni di pioggia. Nel pomeriggio, accompagnati dalla simpatica Florentia di CanalFun, il primo assaggio di trekking, un’escursione di circa 8 km alla Laguna Esmeralda con l’avvistamento dei castori. Per la cena, i ragazzi dell’agenzia hanno preparato per noi in una baita piatti a base di formaggio, salame e un’ottima zuppa di lenticchie. Soggiorniamo all’hotel Cap Polonio, un po’ vecchiotto come struttura ma in posizione centralissima.

19 gennaio

Escursione con Federico dell’agenzia al Parco nazionale della Terra del Fuoco, trekking di 3 ore e dopo una breve pausa per il pranzo, effettuiamo un percorso in canoa di circa 2 ore lungo un tratto del canale sul lago Roca, fino ad arrivare a Bahia Lapataia. Molto faticoso ma molto bello! Bellissimi i panorami con vista sul canale di Beagle! La cena è stata gentilmente prenotata dal ragazzo dell’agenzia al Ristorante Kaupe. Assaggiamo un’ottima “centolla” (king crab) e la marluza negra, il vino della casa vinicola Rutini è ottimo, incominciamo a conoscere le case vinicole Argentine. Direi che non potevo trascorrere giornata migliore per il mio 50 compleanno!

20 gennaio

Escursione sempre con l’agenzia del giorno precedente al lago Fagnano con la 4×4, penso sia stata la meno interessante tra le escursioni fatte, eccetto per aver visto da vicino una famiglia di volpi nel loro habitat naturale. Per cena seguiamo il consiglio della nostra fedele Lonely Planet e andiamo al Paso Garibaldi di Ushuaia, un posticino gestito senza pretese da una giovane coppia.

21 gennaio

Giornata libera, visitiamo il Museo Yamana per conoscere l’origine della popolazione della Terra del Fuoco e nel pomeriggio trasferimento in aereo a El Calafate. Arriviamo con un cielo limpidissimo e una temperatura inaspettatamente torrida, più di 30 gradi. E’ ormai tardi e decidiamo di cenare in albergo, l’Hotel Sierra Nevada, e poi una breve passeggiata in centro citta’ ad assaggiare il famoso gelato argentino, devo dire che è davvero buono! Domani ci aspetta il tanto atteso Perito Moreno.

22 gennaio

Partenza alle 8,30 in pullman verso il Perito Moreno. Dopo circa un paio d’ore eccolo che appare, il pullman ci lascia per la nostra giornata dedicata al Perito, lo riprenderemo nel pomeriggio per tornare in albergo. La visita si svolge camminando sulle passerelle di fronte ( si possono scegliere percorsi diversi, ma noi li facciamo tutti….) per osservarlo in tutto il suo splendore, la parete di ghiaccio alta circa 50 mt davanti a noi si mostra in tutta la sua imponenza! Il tuono rombante ad ogni caduta di ghiaccio è davvero emozionante!

Proseguiamo il nostro itinerario in barca per attraccare sulla sponda opposta e ammirarlo dall’acqua, è semplicemente fantastico. Ma non finisce qui, perchè abbiamo scelto di fare il minitrekking che consiste in una camminata di un paio d’ore sul ghiacciaio stesso! Le guide ci applicano i ramponi ai piedi e si parte… semplicemente affascinante! Un vero spettacolo della natura. Stanchi, ceniamo nel ristorante a fianco all’albergo, consigliato da Andrea e dalla nostra guida Lonely, il Pura Vida; ottima cucina casalinga e vino come sempre meritevole.

23 gennaio

Come ultima escursione a El Calafate abbiamo scelto di visitare l’Estancia Cristina. In pullman raggiungiamo Puerto Bandera dove ci imbarchiamo per un paio d’ore di navigazione nella sponda nord del Lago Argentino con spettacolari iceberg e un cielo da sogno fino ad arrivare alla spiaggia dell’Estancia Cristina. Da qui avendo scelto la formula Discovery, si parte per un percorso in 4×4 fino al “mirador” cioè fino al punto panoramico del ghiacciao Upsala, lo spettacolo è mozzafiato! Nonostante l’affollamento riusciamo a godere appieno di questa meraviglia. Ritorniamo all’Estancia per un pranzo davvero ben organizzato, e sicuramente di livello, memorabile il creme caramel… Infine una visita storica dove ci viene raccontata l’avventura della famiglia Master che fondó l’Estancia agli inizi del secolo scorso. Giornata stupenda.

24 gennaio

In mattinata partiamo in pullman per El Chalten, un piccolo villaggio montano situato nel Parco Nazionale los Glaciares, e cosi’ dopo circa 3 ore di viaggio; eccoci nella mitica “capitale del trekking”. Patrizia, la proprietaria del Kau si Aike, il B&B dove soggiorniamo ci dá ottimi consigli sui percorsi, così per non perdere tempo prezioso iniziamo subito nel primo pomeriggio con il sentiero che porta al Mirador e dopo alla cascata del Chorrillo. Le cime del Fitz Roy si lasciano ammirare tra un nuvola e l’altra.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Argentina
    Diari di viaggio
    argentina e cile

    Argentina e Cile

    Arriviamo a Buenos Aires in mattinata presto, rinfrescatina in albergo e passeggiata nel quartiere di Sant’Erasmo, pranzo veloce e...

    Diari di viaggio
    alla scoperta della terra guarani, della foresta amazzonica e delle famose cascate dell’iguazù

    Alla scoperta della terra Guarani, della foresta amazzonica e delle famose cascate dell’Iguazù

    Viaggio spettacolare alle cascate del Iguazù. Partenza in macchina dall’Uruguay 1300 km in un paio di giorni per arrivare a questo posto...

    Diari di viaggio
    tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! - argentina

    Tre grandi viaggi che si possono fare in 10 giorni di provati da noi! – Argentina

    È l’occasione per ritrovare una carissima amica argentina - che già ero andata a trovare molto tempo fa - e di vedere finalmente uno...

    Diari di viaggio
    patagonia e iguazù, la bellezza del sudamerica

    Patagonia e Iguazù, la bellezza del sudamerica

    Racconterò il nostro viaggio (febbraio 2020, 7 persone, poco prima dell'emergenza coronavirus in Italia/Europa) in Patagonia, con aggiunta...

    Diari di viaggio
    il viaggio di nozze da sempre sognato: il meglio di argentina e brasile fai da te!

    Il Viaggio di Nozze da sempre sognato: il meglio di Argentina e Brasile fai da te!

    Da sempre Viaggiatori e non Turisti fai da te, in occasione del Viaggio di Nozze abbiamo pensato di sfruttare la nostra Esperienza sul...

    Diari di viaggio
    argentina fai da te

    Argentina “Fai da Te”

    Sono uno che considera il piccolo intoppo o l’improvvisazione sul posto parte integrante del fascino di un viaggio, per cui quando mi...

    Diari di viaggio
    argentina e cile fai da te in sei settimane tutto in macchina

    Argentina e Cile fai da te in sei settimane tutto in macchina

    particolare e caratteristico di questa zona. Visita alla distilleria Pisquera AbA. Pranzo al ristorante Donde Martita, famoso per le...

    Diari di viaggio
    massimo e florence in argentina

    Massimo e Florence in Argentina

    nero, l’Oca di Magellano, lo zafferano meridionale, ecc. La traversata arriva fino al Faro Les Eclaireurs, piazzato su uno degli isolotti...

    Diari di viaggio
    argentina insolita: la puna e le cascate di iguazù

    Argentina insolita: La Puna e le Cascate di Iguazù

    La Puna, chi è costei? E’ una regione super naturale che trova collocazione nella parte settentrionale dell’Argentina nelle Ande...

    Diari di viaggio
    puna argentina, un altopiano andino dalle mille sfaccettature

    Puna Argentina, un altopiano andino dalle mille sfaccettature

    Il mio primo viaggio con avventure nel mondo. Il mio primo viaggio, non di lavoro, al di fuori dell'Europa: Argentina. In particolare il...