Appunti di Viaggio – San Sebastian e dintorni

Arrivo alla meta!
 

15 agosto

Prima a piedi, poi in tram, poi con il Topos (la metro che collega tra loro i paesi baschi francesi e spagnoli) arriviamo a San Sebastian, la meta del nostro viaggio, decisa l’anno scorso, con addosso tutta la carogna dovuta all’immobilità di una gamba rotta. Una grande cittadina, piena di ogni ben di Dio, che si affaccia sulla sua baia privata. La mattina la spiaggia è immensa e, grazie alla bassa marea, è territorio di beach artists, poi il mare arriva e si inghiotte tutto, anche delle vere e proprie opere d’arte. Anche qui bar di pinxtos ovunque. Mi chiedo come faccia questa gente a non pesare tutta 150 chili! Oggi è Semana Grande e c’è di tutto: Street Food Festival, musica e teatro per strada, sfilate di giganti e un fiume di gente che sale, come la marea, mano a mano ci avviciniamo all’ora (indovina?)… dell’aperitivo! Lascio cuore e portafoglio nel mercatino vintage più bello della mia vita, dopo aver parcheggiato il resto della famiglia in spiaggia. Ancora piedi, metro, tram e piedi e torniamo (sfiniti) al nostro parcheggio imbucato.

16 agosto

Ci muoviamo verso Zumaia. È tutto imballato e riusciamo a parcheggiare l’astronave solo nel parcheggio di una triste zona industriale. Ma… mai giudicare a prima vista! Dietro all’alto cespuglio che delimita il parcheggio c’è una pista ciclabile che costeggia un corso d’acqua. Decidiamo che quello sarà il nostro dehor, quindi piantiamo ombrellone, sedie e tavolino e pranziamo a bordo fiume… salutando tutti i podisti che passano. Pomeriggio dedicato alla ricerca del Flysch, l’enciclopedia geologica che ci narra i 60 milioni di anni del nostro pianeta terra, estinzione dei dinosauri compresa.

17 agosto

Il nostro dehor a bordo fiume è perfetto per la lettura ad alta voce di “Patria”, di Fernando Aramburu e così immergiamo non solo i nostri cinque sensi in questo viaggio, ma anche il nostro cuore. Leggendo questa storia, di amore e odio tra due famiglie basche al tempo del terrorismo dell’ETA alla fine degli anni ’80, conoscendo tra le pagine questi personaggi potenti e immergendoci nelle atmosfere climatiche e paesaggistiche, ogni viso che incontravamo, ogni scorcio, perfino ogni scritta politica sui muri, assumeva uno spessore e una voce diversa. Tu non lo sai Aramburu, ma io ti voglio bene per essere stato la nostra specialissima guida di viaggio. Non riuscendo a godere appieno l’esperienza del Txotx (l’apertura di un nuovo barile nella sidreria, evento godibile solo da gennaio ad aprile) non ci resta che approvvigionarci di ottimo sidro in bottiglia e poi buttarci sul vino locale: il Chacoli. Da qui ognuno in famiglia assumerà un nuovo nome che lo accompagnerà per il resto della vacanza:

  • Alberto: EL CONDUCTOR
  • Martino: EL ALAMBRILLA (in italiano grezzo: la Fogna – mangiava sempre troppo)
  • Susi: EL COMPRADOR
  • Diego: EL HOMBRECITO DE L’AGUA (si offriva sempre per caricare il serbatoio dell’acqua del camper)
  • Io: EL VERSADOR DE CHACOLì (e non c’è bisogno di spiegazioni ulteriori)

18 agosto

Si fa rotta verso Bilbao. Incredibile ma vero: la prima giornata di pioggia. Il parcheggio sulla collina che guarda dall’alto la città è inaccessibile e allora ci muoviamo verso l’immediata periferia. Dietro la nostra piazzola (rigorosamente in libera) ci sono mucche al pascolo e davanti un campo da basket (passione sfegatata dei figli maschi) e scivolo a tunnel stile “Paradiso del Bambino”. A pochi passi la stazione del Topos: Bilbao sarà raggiungibile domani, in solo 15 minuti.

Guarda la gallery
appuntidiviaggio

appuntidiviaggio2

appuntidiviaggio3

appuntidiviaggio4

appuntidiviaggio5



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su San Sebastián
Diari di viaggio
appunti di viaggio - san sebastian e dintorni

Appunti di Viaggio – San Sebastian e dintorni

15 agosto Prima a piedi, poi in tram, poi con il Topos (la metro che collega tra loro i paesi baschi francesi e spagnoli) arriviamo a San...

Diari di viaggio
paesi baschi 2

Paesi Baschi 2

Avevamo già provato a visitare i Paesi Baschi nel 2017. Volevamo fosse il primo viaggio all’estero di nostro figlio che, all’epoca,...

Diari di viaggio
inaspettati paesi baschi!

Inaspettati Paesi Baschi!

Circa due mesi prima della partenza, abbiamo prenotato il volo a/r Milano MPX – Bilbao sul sito della easyJet, 227.00 euro per due...

Diari di viaggio
spagna: i parte camino del norte + palencia, salamanca, segovia

Spagna: I parte Camino del Norte + Palencia, Salamanca, Segovia

che qualcosa apra, ma poi vediamo tranquillamente la cattedrale ed i siti di S.ta Teresa. Nel primo pomeriggio con nemmeno 1 ora di bus...

Diari di viaggio
tour meraviglioso tra asturie, cantabria e paesi baschi

Tour meraviglioso tra Asturie, Cantabria e Paesi Baschi

Dopo che l’anno scorso la Galizia, la regione alla punta Ovest del Nord della Spagna, ci ha entusiasmati con i suoi panorami e il...

Diari di viaggio
paesi baschi, terre di confine

Paesi Baschi, terre di confine

Dopo una lunga riflessione e numerose ricerche, il mio compagno ed io abbiamo deciso concederci una breve vacanza in auto in un angolo...

Diari di viaggio
francia on the road

Francia on the road

DOMENICA 17/07: MARSIGLIA Quest’anno io e il mio compagno decidiamo di visitare un pezzo di Francia, quella a cavallo con la Spagna,...

Diari di viaggio
a spasso per i paesi baschi

A spasso per i Paesi Baschi

Bilbao non è sicuro tra le mete più ambite dei vacanzieri, io l’ho scelta perché è una delle destinazioni della compagnia aerea per...

Diari di viaggio
paesi baschi e aste nagusia

Paesi Baschi e Aste Nagusia

una più bella dell’altra. Una scheda sul marciapiede spiega, per le più importanti, la storia e le caratteristiche...

Diari di viaggio
aquitania e dintorni

Aquitania e dintorni

AQUITANIA e dintorni 2013 04 agosto 2013 Partiamo da Varese di primo mattino, e attraverso il traforo del Frejus facciamo il nostro...