Andiamo in Grecia? Ecco perchè si!

Foto e info su: www.tobitrip.com Introduzione Finalmente ci siamo! La vacanza, quella lunga, quella organizzata per bene, è vicina! Grecia Continentale e poi una manciata di Cicladi... Viaaa! Ah ma aspetta... Cosa è quel rumore nel motore dello scooter... Sembra un fischio... Eh ma no, partiamo venerdi e oggi è domenica! Nooo... Per fortuna...
 
Partenza il: 31/08/2007
Ritorno il: 21/09/2007
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 2000 €

Foto e info su: www.Tobitrip.Com Introduzione Finalmente ci siamo! La vacanza, quella lunga, quella organizzata per bene, è vicina! Grecia Continentale e poi una manciata di Cicladi… Viaaa! Ah ma aspetta… Cosa è quel rumore nel motore dello scooter… Sembra un fischio… Eh ma no, partiamo venerdi e oggi è domenica! Nooo…

Per fortuna il problema è stato risolto “già” mercoledi… E così siamo potuti partire senza problemi! Diario 31 agosto – Scooter da Biella a Torino – Treno da Torino a Bari Ore 18.00: dai, partiamo? Si dai! 100 metri in scooter e già siamo bloccati nel traffico biellese… Bene! Siamo carichi, ma tanto. Io davanti ho lo zaino, Ilaria dietro ha uno zaino, il bauletto è pieno e sormontato dai materassini, sotto la sella non ci sta uno spillo…

Riusciamo ad uscire dal traffico e via, si parte verso Torino. Ore 20.00: arriviamo a Torino e lasciamo lo scooter all’accettazione della stazione. Lo scooter viene caricato sul vagone rimorchio dal proprietario… Occhio alla testa! Poi viene fissato con le cinghie. E’ strano vedere una fila di automobili, uno scooter e poi ancora automobili! Dopo le formalità burocratiche (Trenitalia non si assume responsabilità se tra una fermata e l’altra lo scooter viene rubato…) ceniamo al ristorante Brek di fronte alla stazione. C’è già un po’ di aria di vacanza! Ore 22.42: mmm che noia! Sto treno… Non è ancora partito (lo farà alle 22.50) e già siamo stufi! Ah ben! 1 settembre – Bari Ore 10.50: arrivati a Bari! E pure in orario! Scarichiamo la moto e alle 11.15 siamo già pronti. Mangiamo qualcosa e poi andiamo al porto. Qui aspettiamo l’ora dell’imbarco. Praticamente aspettiamo dalle 12.30 alle 17.00 per imbarcarci… La partenza sarà poi alle 20.00!! Quindi, leggiamo, mangiamo, aspettiamo con un vento forte, incessante e pure dispettoso: ci gira le pagine del libro! Alle 17.00 ci imbarchiamo. Sistemiamo lo scooter di fianco ad una parete fissandolo con due corde: speriamo che non cada! Saliamo sul ponte e prendiamo posto dove ci sono i sedili tipo pullman. Anzi, buttiamo per terra materassino e sacco a pelo, almeno siamo orizzontali. Ceniamo al self service (discreto…) e poi sfida a carte. Dopo 5 o 6 mani ne abbiamo abbastanza. Andiamo a nanna! Ma prima chiediamo a che ora si arriverà a Igoumenitsa e contemporaneamente scopriamo che in Grecia non sono le 22.10… Ma le 23.10! Appena in tempo…

2 settembre: Igoumenitra – Kastraki (Meteore) [210 km] Ioannina Alle 5.00 ci svegliamo. Mettiamo in ordine e ci beviamo un cappuccio con muffin (che doveva essere in offerta a 2€, e invece diventa poi 3,9…). Alle 6.00 circa arriviamo a Igoumenitsa, sleghiamo lo scooter (che non era caduto!), sbarchiamo e poi tutti imbacuccati partiamo per Ioannina. Fa freschino… Anzi freddo! Seguiamo la Via Egnatia (in parte autostrada gratis e in parte statale) e arriviamo alle 8.00 circa. Parcheggiamo vicino al Kastro e ci prendiamo un cappuccino (3,40€ l’uno!). Visitiamo il Kastro, assistiamo ad una messa tipica dove l’aiutante del prete canta una litania senza fine. Li vicino c’è la moschea, la chiesa e un po’ più in là la sinagoga. Il Kastro è molto suggestivo e offre delle belle vedute del lago. Alle 10.30 ripartiamo in direzione di Metsovo. Ancora Via Egnatia, un po’ autostrada e un po’ statale tutta a curve. Dopo circa 1 ora arriviamo. Metsovo è un paesino di montagna molto carino, con casette di pietra a 1.156 metri di altezza. Ci facciamo un souvlaki e poi riprendiamo la Via Egnatia. Saliamo fino al passo di Katara (1.690 m) seguendo una strada molto panoramica. Poi è tutta discesa fino a Kalambaka e Kastraki, i due paesi ai piedi delle Meteore. Troviamo da dormire all’Hotel Dupiani, molto carino e con una vista eccezionale sulle Meteore direttamente dalla camera (50 € la doppia). Facciamo un pisolino e poi un giro in moto fino al monastero più in alto, Moni Megalou Meteorou: il paesaggio sembra fiabesco, sospeso nel tempo. Ceniamo a Kastraki alla Taverna Meteora, molto buono! E poi nanna.

3 settembre: Meteore a piedi Meteore Alle 9.00 prendiamo il pullman che ci porta fino a Moni Megalou Meteorou. Lo visitiamo poi scendiamo a piedi, visitando quindi Moni Vaarlam e Moni Agias Varvaras Rousanou. I monasteri sono in parte aperti al pubblico. Visitarli è piacevole, la vista è incantevole, purtroppo i visitatori sono tanti e un po’ maleducati. L’abbigliamento deve essere adeguato alla spiritualità del luogo e ogni volta Ilaria deve mettersi un bel gonnellone sopra i pantaloni. Scendiamo a piedi fino a Kastraki, dove pranziamo alle 15.00. Ci beviamo anche il caffè greco: quando lo servono conviene aspettare qualche minuto, altrimenti ci si beve la polvere di caffè che dà gusto all’acqua! Riposino e poi giro in moto fino ai monasteri più lontani. Quando scendiamo andiamo a cenare a Kastraki dove assaggiamo il vino retsina, vino rosato fresco molto buono, delicato e piuttosto fruttato. Pi nanna, siamo belli cotti.

4 settembre: Kastraki – Delfi [230 km] DelfiAlle 9.30 partiamo in direzione di Trikala. La superiamo e poi prosegiamo per Karditsa. Appena fuori ci fermiamo per il nostro primo nescafè caldo: non male! Puntiamo quindi verso Lamia, dove facciamo un’altra sosta per mangiare qualcosa. Strano… Tutti i bar danno solo da bere! Beh, ci accontentiamo di un nescafè freddo, poi il barista ci chiede se vogliamo anche un toast… Siiii!!! Iniziamo ad essere cotti, ma per fortuna la strada verso Delfi è molto bella e non più tanto lunga. La strada si snoda tra valli e montagne di calcare con boschi verdi e terra rossiccia: il paesaggio è splendido. Quando vediamo il mare del Golfo di Corinto ormai siamo arrivati.

Alla reception del campeggio veniamo accolti da una bambina che ci dice di aspettare. Dopo qualche minuto arriva il resto della famiglia e un bambino sveglio ci fa compilare i moduli e ci dice dove metterci. Così piazziamo la tenda al Camping Apollon: molto bello e in una posizione molto panoramica. Finalmente ritroviamo i nostri spazi, persi nei campeggi italiani…



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su delfi
    Diari di viaggio
    gli oracoli degli dei

    Gli oracoli degli dei

    Dopo essere sbarcati dall’aereo nell’aeroporto Venizelos di Atene, raggiungiamo il nostro veicolo a noleggio. All’improvviso un...

    Diari di viaggio
    in viaggio tra la grecia centrale e lefkada

    In viaggio tra la Grecia centrale e Lefkada

    In Grecia per la seconda volta. Dopo la prima e bellissima esperienza dello scorso anno nel Peloponneso decidiamo di ritornare per vedere...

    Diari di viaggio
    atene, la metropoli fantasma

    Atene, la metropoli fantasma

    vada, la terra dove le montagne incontrano il mare. Come ogni sito archeologico che si rispetti, Delfi è munita di un museo, che ha...

    Diari di viaggio
    i tesori della grecia

    I tesori della Grecia

    Approfittiamo del ponte del 1° maggio per fare un week end lungo sempre assieme ai nostri amici londinesi, Tine ed Emanuele. La meta di...

    Diari di viaggio
    grecia, fly&drive

    Grecia, fly&drive

    Ciao, anche quest’anno, come per gli altri miei diari di viaggio… non mi dilungherò in noiose spiegazioni sui vari luoghi di interesse...

    Diari di viaggio
    grecia, non solo isole!

    Grecia, non solo isole!

    Siamo partite da Milano, volo Easyjet per Atene, ore 22,30 arrivo ad Atene, dall'aereoporto Bus 19, con 6 euro arriviamo ad Atene in piazza...

    Diari di viaggio
    atene e non solo... fai da te!

    Atene e non solo… fai da te!

    PRIMO GIORNO Il nostro viaggio ha inizio venerdì 13 maggio, con il puntualissimo volo easyjet Roma Fiumicino-Atene delle 6.40. Abbiamo...

    Diari di viaggio
    in pelopnneso con omero e mia figlia

    In Pelopnneso con Omero e mia figlia

    a portata di mano, dove libri, cartine, bottiglie, asciugamani, vestiti, si mischiavano e dialogavamo tra loro come abitanti di una...

    Diari di viaggio
    tutto molto greco in tour

    Tutto molto greco in tour

    Partecipanti: Io con mia moglie e le nostre tre figlie di 12, 18 e 21 anni La Partenza: da Milano Malpensa a Rodi il 21.07.09 Rodi dal...

    Diari di viaggio
    grecia in moto - la nostra bella odissea

    Grecia in moto – “La nostra bella Odissea”

    GRECIA "La nostra bella odissea." Questo viaggio è stato “scelto” da Laura, dopo che in inverno si era “sacrificata” per me...