Andalusia… Tarifa, Cadice e Siviglia

Cinque giorni al mare e poi a Siviglia per visitare i monumenti della città
 
Partenza il: 24/06/2012
Ritorno il: 02/07/2012
Viaggiatori: 2 poi 4
Spesa: 1000 €

Questa volta si va in Spagna. Maci ed io compriamo per poco piu’ di 60eu (bagagli da stiva inclusi) un volo Ryanair per Siviglia e riserviamo una utilitaria, a poco piu’ di 170eu per 8gg, tramite enoleggio.it (sito che ho già collaudato per noleggiare in Baja California). Spreco qualche parola di raccomandazione sul come prenotare con Ryanair perche’ sono dei rompi***!! Dal primo click cercano di venderti la qualunque! Se non stai attento a selezionare i vari: No! None! Non mi interessa e Sì voglio rischiare la vita, ti ritrovi seduto sull’ala dell’aereo con in tasca una polizza che ti assicura in caso di impatto con meteoriti e proprietario di un bel trolley di Hello Kitty non a norma e a causa del quale prendi la multa di 50eu!

Partiamo da BG il 24 Giugno molto presto e dopo due ore e mezzo di volo, durante le quali dribbliamo i Vucumpra’ alias assistenti di volo, atterriamo a Siviglia. L’aeroporto e’ piccolo e troviamo subito il banco della SIXT dove una signorina gentile ci aiuta a sbrigare le pratiche per il noleggio e ci consegna le chiavi della nostra Opel Corsa 1400cc nuova di pacca ma in salita e’ un chiodo). L’autostrada e’ orlata da bounganville in fiore e ci regala un’ora e mezza di panorami collinari punteggiati da girasoli e ulivi. Sostiamo a Cadiz ma solo per rifocillarci, e proseguiamo subito verso Tarifa dove veniamo accolti con uno scrub alla pelle gentilmente offerto dal Levante in combinazione con la sabbia! Il punto d’appoggio per i prossimi 4 giorni sara’ l’ Hostal las Margheritas prenotato dall’Italia 110eu a testa, camera discreta e pulita, vicino al centro, Wi-Fi o megli Ui-Fi come dicono qui . Per le colazioni siamo sempre andati al cafe’Azul che si trova in Batalla del Salado 9 poco prima della rotonda di fronte a Puerta Jerez. Vi consiglio vivamente la porzione di frutta con yogurt e cereali, miele e cannella! Per le cene abbiamo sempre cambiato posto in centro ma vorrei segnalarvi Lola che e’ tipico spagnolo con prezzi medio bassi e il Vaca Loca, che di spagnolo non ha nulla, ma dopo 3 giorni di tapas se non una pizza almeno una bistecca la si mangia volentieri o un bello spiedone di funghi e pollo farcito con datteri e patate al forno speziate al punto giusto, mmmhh neanche 30 eu in due! La passeggiata sul pontile per raggiungere il punto dove Oceano e Mediterraneo si incontrano e’ stata un’avventura, il vento cosi’ forte e’ riuscito a spettinare anche i miei dredlocks, la spiaggia e’ impraticabile, rischiamo l’erosione istantanea! Recuperiamo l’auto e in poco piu’ di 40minuti, in direzione Cadiz, arriviamo a Zahara de los Atunes . In questa zona vale la pena arrivarci anche solo per lo spettacolo che offre il paesaggio: sembra un “parco di pale eoliche” ben piantate nei campi di mais e di girasoli alternati da pascoli frequentati da vacche e caprette. Qui la spiaggia e’ piu’ protetta dai venti ma decisamente turistica, infatti abbiamo pranzato, non benissimo, nell’unico chiringuito aperto, pagando 40eu un insalata di prodotti in scatola, 8 sardine fritte, prosciutto sudato con melone caldo, 2 bibite e un caffe’ e nel conto ci hanno messo anche il pane e i grissini (eu1,2). Ma noi non contenti e da veri turisti da spennare abbiamo affittato lettini e ombrellone alla modica cifra di 10eu e 50. A 20minuti da Tarifa, ben prima di Zahara, c’e’ la spiaggia di Bolonia che offre diversi ristori e non ha nulla da invidiare a Zahara. Noi ci siamo fermati a visitare il complesso archeologico Baleo Claudia il cui ingresso per i turisti e’ gratuito! Basta presentare un documento. Ma la nostra spiaggia preferita e’ Valdevaquero (ui-fi) che si raggiunge in 10 minuti, e si trova ancora prima di Bolonia. E’ nota perche’ ci si radunano tutti gli appassionati di kite e wind surf, cosi’ mentre ti rilassi sui cuscini giganti sul prato del bar ascoltando musica ti godi lo spettacolo delle vele colorate in cielo. Inoltre il piccolo ristoro offre piattoni unici da comporre con cio’ che si vuole spendendo solo 10eu. Trascorriamo in ozio e divertimento 4 giorni di mare.

Il 28 ci spostiamo a Cadiz, parcheggiamo vicino Plaza de Espana, in due round, perche’ non si puo’ sostare per piu’ di due ore consecutive pur essendo a pagamento, quindi siamo dovuti tornare prima di cena per aggiungere quanto bastava per arrivare al mattino successivo. I parcheggi sotterranei pretendono 20eu al giorno. Non avevamo prenotato prima e siamo finiti nell’Hotel Las Cortes che e’ stato l’unico a darci disponibilita’per una doppia a 75eu. Bello, accogliente con personale gentilissimo, peccato che la camera non avesse la finestra, quindi se vi capita informatevi sulla posizione della stanza. Passiamo la giornata nella frequentatissima Playa della Caleta concedendoci un aperitivo nel bar panoramico pagando 1eu e 20 una birra piccola. Dopo una bella doccia ci spostiamo nella citta’ vecchia per qualche foto e guardiamo con soddisfazione la semifinale Italia-Alemania in un bar della Plaza de la Catedral poi ceniamo a base di tapas alla Meson de la Posadilla, un ristorantino grazioso in una delle viette adiacenti alla cattedrale.

Il mattino ha l’oro in bocca e cosi’ Maci ed io ci alziamo facciamo colazione nel bar dell’ hotel (erroraccio) e partiamo per andare a recuperare Marco e Roberta in aeroporto. E’ primo pomeriggio quando riusciamo ad entrare nell’appartamento Pilatos. Prenotato tramite booking.it, 360eu per 3notti: due camere singole con bagno in comune e una matrimoniale con bagno privato sala con TV e cucina attrezzata. Ben arredato ottima posizione in Imperial 2 nella zona della vita notturna ma non rumoroso; non c’e l’aria condizionata, solo dei ventilatori e a Siviglia quando fa caldo non si scherza. Noi siamo stati relativamente fortunati con le temperature ma se viaggiate nei mesi caldi assicuratevi che le camere siano condizionate. L’auto l’abbiamo parcheggiata nel garage dei proprietari dell’appartamento per 10eu al giorno e mai piu’ toccata. L’unica difficolta’ e’ stata reperire il proprietario che si era raccomandato di avvisarlo con qualche minuto di anticipo prima dell’arrivo per dargli il tempo di venire a consegnarci le chiavi , ma non rispondeva al telefono e neanche ai messaggi e il civico della via sembrava tutto fuorche’ l’ingresso di un appartamento … per fortuna si e’ presentata la moglie e abbiamo tirato un sospiro di sollievo. Siviglia l’abbiamo girata in due giorni e mezzo a piedi, nonostante le temperature che dopo le 15 superavano i 30gradi. E’ venerdi’ e sono quasi le 20 ma il sole e’ ancora impietoso quindi, dopo aver vagato per il quartiere di Santa Cruz e El Arenal e visitato Plaza de Toro, ci siamo imbarcati sul traghetto per navigare il Guadalquivir. Non ve lo consiglio, perche’ per quello che offre e’ caro: 15eu e i luoghi di interesse si intravedono appena dietro la vegetazione e l’audio guida e’ scarna! Nei giorni successivi abbiamo visitato quasi tutti i monumenti; in particolare La Cattedrale il cui ingresso costa 8eu e50 compresa la salita alla Giralda dopo la quale i vostri polpacci ringrazieranno, ma il panorama e’ mozzafiato! 3 euro li abbiamo investiti per visitare il museo nautico della Torre del Oro. Per il palazzo reale e giardini ci vogliono altri8eu e 50 piu’ 4 eu di audio guida. Tutti ben spesi!

Guarda la gallery
cultura-eukzp

Dalla Giralda

cultura-utp98

4 a 0 in Plaza de la Encanacion

cultura-3k2bw

Tarifa e le viuzze del centro

cultura-jbwtt

Zona bar relax alla Playa de Valdevaquero

cultura-pbgab

parco eolico

cultura-7gd8m

Cena a Cadiz

cultura-auxmf

Nel palazzo reale

cultura-1qnuh

Cosi' fan tutti a Valdevaquero

cultura-1a1bt

Colazione al Cafe' azul...mhhh

cultura-upuav

Plaza de Espana in particolare

cultura-w5ya5

E Flamenco sia!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Andalusia
    Diari di viaggio
    week-end per due in andalusia

    Week-end per due in Andalusia

    Partenza 24 marzo con EasyJet per Malaga. All’aeroporto di Malaga raggiungiamo facilmente il noleggio auto tramite le indicazioni che la...

    Diari di viaggio
    andalusia on the road: 7 giorni con un bambino

    Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

    Destinazione: Andalusia Viaggiatori: 2 adulti + 1 bambino Periodo di viaggio: da giovedi 6 gennaio 2022 a giovedi 13 gennaio 2022...

    Diari di viaggio
    andalucia tra sole e pioggia

    Andalucia tra sole e pioggia

    13-20 novembreSiviglia Partenza da Venezia alle ore 7,00 con volo diretto a Siviglia, in perfetto orario. Preleviamo da Hertz l'auto...

    Diari di viaggio
    malaga in solitaria

    Malaga in solitaria

    Piccola premessa: questo mini viaggio è stato fatto lo scorso Gennaio, nella nostra vita precedente al Corona virusMalaga on the...

    Diari di viaggio
    viaggiando per l'andalusia

    Viaggiando per l’Andalusia

    Le nostre ferie si avvicinano, mappamondo alla mano, convinti e determinati, soprattutto mia moglie Francesca che aveva questo pallino da...

    Diari di viaggio
    il viaggio dei desideri porta in andalusia

    Il viaggio dei desideri porta in Andalusia

    Ogni volta che chiedo a mia madre dove le piacerebbe andare per una nuova avventura, potete star certi che risponderà Spagna....

    Diari di viaggio
    al sole caldo dell'andalusia!!

    Al sole caldo dell’Andalusia!!

    Passione AndalusiaA gennaio, con la nostra bimba Matilde di un anno, decidiamo di visitare finalmente l’Andalusia approfittando...

    Diari di viaggio
    granada e cordova, una bellissima scoperta

    Granada e Cordova, una bellissima scoperta

    Per l’annuale piccolo viaggio alla scoperta delle più belle città europee, stavolta scegliamo Granada, facilmente raggiungibile da...

    Diari di viaggio
    andalusia on the road 9

    Andalusia on the road 9

    GIORNO 1: VOLO MILANO/SIVIGLIA Noleggio auto e notte a Siviglia.GIORNO 2: SIVIGLIAGiornata dedicata alla visita della...

    Diari di viaggio
    siviglia, città coinvolgente dal fascino andaluso

    Siviglia, città coinvolgente dal fascino andaluso

    Tre giorni a Siviglia vivendo la sua "Feria de Abril" in un ambiente ricco di tradizione andalusa. Partiti dall'Italia vestiti con giaccone...

    Video Itinerari