Anch’io ho visitato Londra!

Un viaggio tra arte, parchi, musei e shopping
 
Partenza il: 17/07/2014
Ritorno il: 20/07/2014
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

E anche io ho visitato Londra!

Partenza il 17 luglio ore 9,50 da Treviso per Stansted con Ryanair

Volo regolare e arrivo in anticipo. Abbiamo acquistato subito la Oyster valida per viaggiare in qualunque fascia oraria.

Avevamo già fatto da casa on line i biglietti per lo Stansted Express. Costa di più rispetto ai bus ma avendo pochi giorni abbiamo preferito utilizzare un metodo più rapido e sicuro (soprattutto per il ritorno…meglio non rischiare di rimanere imbottigliati nel traffico).

Da Liverpool Street abbiamo preso la metro per Aldgate East. Il nostro hotel, IBIS, era ad un passo dalla stazione. Ottima scelta. Il costo è stato di 450 euro per 3 notti per 2 persone. Rispetto ad altri hotel abbastanza buono. Considerato poi che la pulizia era ottima, il confort buono e i servizi adeguati posso dire di aver fatto la scelta giusta. Non abbiamo preso la colazione visto il prezzo da pagare a parte parecchio alto…in camera c’è un bollitore e l’occorrente per prepararsi un te o un caffè. Noi c’eravamo portate i biscotti!

Verso le 13,45 eravamo fuori dall’hotel, avevamo appuntamento con un collega del papà della mia amica che ci aspettava per pranzo. Siamo andati a piedi al suo ufficio e siamo usciti con lui verso St. Katharine dock, una zona davvero bella di Londra e a quell’ora piena di impiegati che pranzano. Per arrivare si passa proprio dietro alla Torre di Londra. Imponente e scenografica, e si vede il Tower Bridge, bellissimo! Ci siamo fermati in un locale di cucina italiana. L’insalata di pollo mi è piaciuta, era saporita. Abbiamo purtroppo atteso moltissimo il dolce che non era invece niente di che.

Secondo la mia tabella di marcia preparata accuratamente (per la mia prima volta a Londra volevo riuscire a vedere il più possibile), alle 15 avremmo dovuto essere già a St. Paul, purtroppo ci siamo arrivate con più di mezz’ora di ritardo e questo a compromesso parzialmente il nostro itinerario successivo. La cattedrale comunque non mi ha colpito particolarmente (i biglietti li abbiamo acquistati da casa spendendo 1.50 sterline in meno a testa) nel senso che è molto bella e maestosa ma altre chiese nel mondo sono decisamente più belle. Merita invece andare in cima per ammirare il panorama sul Tamigi e su parte di Londra.

Abbiamo attraversato il bello e moderno Milleninum bridge e ci siamo trovate dall’altra parte del Tamigi. La seconda tappa sarebbe dovuta essere la visita al Globe Theatre ma siamo arrivate quando ormai non facevano più entrare nessuno (ore 17,00) e così ci siamo accontentate di farci delle foto con la statua di Shakespeare e abbiamo proseguito la nostra passeggiata verso il pub Anchor, splendido, dove anche il grande drammaturgo amava bere qualcosa. Abbiamo proseguito verso la Southwark Cathedral. Piccola ed essenziale. Un vero gioiellino.

Abbiamo preso la metropolitana direzione Westminster. Da lì passeggiata per ammirare il parlamento con il Big Ben (me lo aspettavo bello…ma non così! Davvero molto più bello dal vivo!!!), la cattedrale e abbiamo proseguito verso Buckingam Palace passando per il St. James Park.

E ora piccola parentesi sui parchi di londra: MAGNIFICI! Posti affollati ma comunque tranquilli, oasi di pace a pochi passi da strade trafficate. Curati e fioriti. Mi sono piaciuti tantissimo. Probabilmente ciò che mi è piaciuto di più della città sono proprio i parchi! Purtroppo non tutti i loro frequentatori sono civili e qualche rifiuto non posto negli appositi cestini l’ho più volte individuato.

Buckingam Palace è una tappa d’obbligo ma più per ammirare le guardie della regina, così folcloristiche piuttosto che per il palazzo in sé. Da fuori non è nulla di straordinario rispetto ad altri Palazzi di Londra.

Giretto tra Trafalgare Square e Piccadilly Circus dove si respira tutta l’aria caotica e vivace di Londra. Abbiamo cenato velocemente in un Pret à mangér e abbiamo proseguito la nostra visita. Ci siamo imbattute nella statua dedicata alla mia scrittrice donna preferita Agatha Christie. E’ un’opera a forma di Libro molto semplice ma che rende omaggio alla vera regina del giallo!!!

Arrivate a Leicester Square ho subito notato il negozio degli M&M’s… bellissimo! Divertente farci un giro. Erano le 21.20 chiedo alla mia amica se ha voglia di fare una scappata da Primark prima che chiuda. Voliamo con la metropolitana e corriamo per il reparto al piano terra. Ho preso un po di cose a caso, le ho provate sopra ai vestiti (ai camerini non si poteva più accedere) e alla fine ho deciso di acquistare due cose a buon prezzo. Anche se fatto di corsa sono contenta di esserci stata. Domenica poi ci siamo tornate perché eravamo in zona e cercavamo un bagno, un casino di gente: non si poteva camminare. Almeno giovedì sera anche se in velocità si poteva stare!!!

Venerdì 18 ci siamo svegliate presto e siamo andate a piedi verso Spitafield Market, proprio li davanti abbiamo preso caffè e brioche in un chiosco e abbiamo fatto un veloce giro per Brick Line ammirando i murales davvero artistici! Veloce sguardo al Market dove ancora stavano allestendo molti banchi e via verso la stazione metropolitana più vicina per andare al British. Prima di arrivarci passiamo per un piccolo parco in cui scorgiamo una panchina a forma di libro decorata in riferimento ad un racconto di Agatha Christie.

Che dire del British Museum? Solo che non si può non visitare. Noi abbiamo cercato le cose più significative seguendo le indicazioni trovate nel sito internet del museo. Poi via verso Regent’s Park dove abbiamo preso un panino in uno dei bar e abbiamo mangiato sedute nel mezzo del parco. Un toccasana dato il caldo di quei giorni. Abbiamo ripreso il cammino per visitare il parco, in realtà la cosa che ci interessava era vedere i Mary’s Queen Garden, ma trovarli non è stato così semplice. La mia amica era sfinita dal caldo e dal male ai piedi, io invece ero affascinata dalla quantità e qualità di rose presenti! Stupende.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su British Museum
    Diari di viaggio
    una londra insolita

    Una Londra insolita

    Eccoci di nuovo a Londra: una settimana durante le vacanze di natale. Pienissima di turisti, si sentono parlare tante lingue diverse,...

    Diari di viaggio
    londra e dintorni con la famiglia

    Londra e dintorni con la famiglia

    fino alla Tottenham Station che ci serve per raggiungere in metropolitana la zona di Regent Street. Percorrendo questa via dello shopping...

    Diari di viaggio
    londra, la città frenetica

    Londra, la città frenetica

    Giorno 1 Eventi comici all'aeroporto di Napoli. Arrivo a Gatwick ore 10.40. Attimo di smarrimento e setting degli orologi. Raggiungiamo...

    Diari di viaggio
    passeggiando per londra e stonehenge

    Passeggiando per Londra e Stonehenge

    A quasi 2 anni di distanza, mi ritrovo a ricordare uno dei viaggi più significativi, 6 giorni in giro per Londra, alla ricerca dei luoghi...

    Diari di viaggio
    anch'io ho visitato londra!

    Anch’io ho visitato Londra!

    E anche io ho visitato Londra! Partenza il 17 luglio ore 9,50 da Treviso per Stansted con RyanairVolo regolare e arrivo in anticipo....

    Diari di viaggio
    londra, come trasformare una gita scolastica in un viaggio indimenticabile

    Londra, come trasformare una gita scolastica in un viaggio indimenticabile

    è possibile portare ragazzini di 10-11 anni a Londra, da soli, con le insegnanti? Possibilissimo, anzi esperienza pionieristica ed...

    Diari di viaggio
    londra, un mondo in una città

    Londra, un mondo in una città

    ruota, 34,5 £; Crociera sul Tamigi con Citycruises, single ticket da Greenwich a Westminster, 9,5£ (usufruendo dello sconto per i...

    Diari di viaggio
    londra, la capitale per eccellenza

    Londra, la capitale per eccellenza

    GIORNO 1 Partenza con Ryanair da Bologna Guglielmo Marconi alle ore 09.55 con arrivo a Stansted alle 11.15. Ci dirigiamo subito alla...

    Diari di viaggio
    londra 2012... viaggio di laurea

    Londra 2012… viaggio di laurea

    pò ma il bilancio della giornata è più che ottimo!quinto giorno La tristezza si fa sentire. Ieri sera abbiamo ripreparato i nostri...

    Diari di viaggio
    london calling? e noi rispondiamo

    London calling? E noi rispondiamo

    Dopo vari anni nei quali la Francy ha insistito per voler visitare Londra, alla fine quest’anno l’ha avuta vinta e, quindi, in...