Alla scoperta di Castiglion Fiorentino

Un gioiello della Valdichiana
 

A una manciata di km da Arezzo in Toscana c’è un borgo molto carino da visitare, Castiglion Fiorentino. È uno dei paesi più caratteristici della Valdichiana, con i suoi 3.000 abitanti circa, a 333 m s.l.m.

Cenni storici

Nella seconda metà del XII secolo, si formò il libero comune di Castiglione, ma con la perdita Aretina della battaglia di Campaldino, il borgo passò in mano al dominio Fiorentino. Nel 1303 le truppe Aretine-Senesi, guidate da Uguccione della Faggiuola, le dettero una nuova urbanistica e un nuovo nome, Castiglion Aretino. Nel 1849, Garibaldi con i suoi uomini si rifocillarono al Parterre che oggi è Piazzale Garibaldi, infatti oggi possiamo vere un grande obelisco in suo onore, con la scritta: “Giuseppe Garibaldi qui venne e s’attendò, mangiò, prese i quattrini e se n’andò”.

Nel 1943 ci fu un bombardamento nel quale morirono 77 civili, molti bambini e donne. In memoria di questo evento, il 26 gennaio 2004 la cittadina è stata onorata di una medaglia d’argento al merito civile.

Castiglion Fiorentino oggi

Adesso che vi ho raccontato un po’ di storia passata parliamo di come è il borgo oggi. I parcheggi per l’automobile non mancano e per lo più sono gratuiti, basta fare due passi si arriva davanti a Porta Romana. Qui possiamo vedere, sotto una tettoia a spiovente, un affresco della Immacolata Concezione di metà ‘800.

Da questa porta si entra nel centro storico, un lungo corso circondato da negozi di ogni tipo dai genere: alimentari, bar, ristoranti, abbigliamento e anche due negozi di fotografi che fanno sempre bene. Dopo aver fatto shopping e magari bevuto una birra, passo dopo passo si va nella parte alta, la più bella e suggestiva di Castiglion Fiorentino.

Presso la Piazza del Municipio sorge il comune, con un ufficio postale e un pub-ristorante, ma la cosa che più salta all’occhio è il panorama con la bella vista della Chiesa della Collegiata. Alle spalle del Comune c’è una leggera salitella; attraverso un’antica porta in pietra si entra nella parte più importante di Castiglione. È un ampio giardino con la Torre del Cassero di epoca medievale, costruita sotto la dominazione perugina. Sul lato meridionale si apre un arco a tutto sesto e si entra in un altro spazio verde, con la sua scala del ‘700, che conduce alla parte superiore della torre. Una serie di scalini in legno conducono al campanile, con un’altezza di 35 metri: qui il panorama sulla valle è spettacolare.

Oltre alla torre, da visitare c’è la zona archeologica di Castiglione. Si tratta di un tempio etrusco ipogeo, nel quale possiamo notare le antiche celle frigorifere di terracotta. Interessante anche la visita al Palazzo Pretorio: al suo interno troviamo il Museo Civico (visitabile gratuitamente), che ospita resti dell’acquedotto etrusco e reperti medievali.

Per finire, troviamo la Chiesa di Sant’Angelo al Cassero, costruita nel XII secolo. La chiesa ha subito numerosi rimaneggiamenti e fu usata anche come convento delle monache di San Gerolamo. Attualmente è occupata dalla Pinacoteca Comunale.

Continuando per le stradine del paese, arriviamo alla splendida Chiesa della Collegiata. Si trova in una delle più importanti piazze del borgo e le sue dimensioni, imponenti, lasciano il turista a bocca aperta. Costruita in pietra arenaria, sulla parte est troviamo l’entrata principale, l’interno a croce latina con una cupola centrale e tre navate. Vi sono conservate opere di Della Robbia e Buglioni raffiguranti Sant’Antonio Abate e l’Annunciazione. Il suo imponente campanile è del 1930, completamente costruito in arenaria. L’imponente loggiato è composto da numerosi archi ed è stato completato nel 1860, mentre la cupola risale al 1867.

Accanto a questo splendore di chiesa troviamo un parco dedicato principalmente ai bambini e alle famiglie qui i giochi non mancano, dai gonfiabili alle altalene, tavoli in legno dove poter fare la merenda e per i più grandi un grazioso bar con numerosi tavoli ideale per l’aperitivo; il giardino è tenuto benissimo e con giochi nuovi.

Castiglion fiorentino, oltre al cibo e le bellezze che ci sono, è conosciuta anche per i suoi eventi. Il Palio dei Rioni si svolge la 3° domenica di Giugno e viene allestito in piazza Garibaldi: Porta Romana e Porta Fiorentina a Cassero si sfidano a cavallo in un circuito rotondo. Il tutto è accompagnato da musici, sbandieratori e il meraviglioso corteo storico che percorre le vie del Borgo, uno spettacolo senza tempo.

Anche il Maggio Castiglionese non è da perdere, con più di 70 eventi dall’arte all’agricoltura, al gusto alla tradizione. Mentre il luminoso luna park attira i più giovani, esposizione di trattori e automobili nuove con le migliori concessionarie della zona attirano gli adulti. Una bella manifestazione soprattutto per il tessuto economico della zona.

Guarda la gallery
cassero_di_notte

castiglion_fiorentino_01

img_8389

archi

archi_chiesa_collegita

bella_foto_chiesa

bella_foto_chiesa_con_stradda

panchina_gigante

tramonto dal cassero

Tramonto dal Cassero



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Toscana
    Diari di viaggio
    il borgo di lucignano in valdichiana

    Il Borgo di Lucignano in Valdichiana

    Oggi ho deciso di farvi scoprire il borgo medievale di Lucignano, un paese della Valdichiana, a una manciata di km da Arezzo in Toscana. Si...

    Diari di viaggio
    alla scoperta di castiglion fiorentino

    Alla scoperta di Castiglion Fiorentino

    A una manciata di km da Arezzo in Toscana c'è un borgo molto carino da visitare, Castiglion Fiorentino. È uno dei paesi più...

    Diari di viaggio
    gargonza è il suo castello

    Gargonza è il suo castello

    Se venite in terra toscana, in provincia di Arezzo, per l'esattezza nel comune di Monte San Savino, tappa fondamentale è quella del Borgo...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del borgo di citerna

    Alla scoperta del borgo di Citerna

    Oggi vi porto alla scoperta di un borgo medievale nella Valle del Tevere: il suo nome è Citerna. È la prima volta che ci vado.Paese...

    Diari di viaggio
    il borgo di san quirico d'orcia

    Il Borgo di San Quirico d’Orcia

    Continua la mia avventura in Toscana esattamente nel Borgo di San Quirico d'Orcia, a pochi km da Bagno Vignoni e Montalcino. Il paese...

    Diari di viaggio
    isola di pianosa

    Isola di Pianosa

    L’isola di Pianosa, una delle 7 perle dell’Arcipelago Toscano, si trova a sud ovest dell’isola d’Elba. Per arrivare si salpa dal...

    Diari di viaggio
    i campi viola di orciano pisano

    I campi viola di Orciano Pisano

    Spettacolare il colpo d’occhio dei campi di lavanda in fiore, non più un’esclusiva della Provenza. Da qualche anno li possiamo...

    Diari di viaggio
    civitella in val di chiana

    Civitella in Val di Chiana

    Civitella in Val di Chiana è un antico borgo medievale che si trova in Toscana, per la precisioni a una manciata di km da Arezzo, da qui...

    Diari di viaggio
    montieri il borgo delle rose

    Montieri Il borgo delle rose

    Montieri, il borgo delle rose. Dalle miniere alla rivoluzione geotermica di oggiUn viaggio di tre giorni a Montieri, un paese...

    Diari di viaggio
    la selvaggia dell'arcipelago toscano

    La selvaggia dell’arcipelago toscano

    Capraia bellissima isola dell'arcipelago toscano, la più selvaggia e la più lontana dalla costa, ma comunque facilmente raggiungibile...