Alla scoperta dello Sri Lanka

Viaggio non organizzato con pernottamento in varie guest house e un piccolo mini van per gli spostamenti
 
Partenza il: 09/08/2016
Ritorno il: 19/08/2016
Viaggiatori: 6
Spesa: 2000 €

Hai mai pensato di potere ammirare in un solo viaggio le piantagioni di tabacco di Cuba, i monaci del Tibet, gli elefanti del parco Etosha in Namibia, il mare cristallino di Los Roques, il caos di Bangkok, i templi della giungla di Ankor, gli Stupa del Sud Est Asiatico oltre ad assaggiare il curry di New Delhi, negoziare in un suq marocchino e molto altro ancora? Lo Sri Lanka, e il suo popolo accogliente, offrono tutto questo, concentrato in una piccola isola che si puo’ attraversare in un paio di settimane senza svuotare completamente il portafoglio (circa €1200/persona senza volo e trattandosi bene).

La strategia e’ semplice: 1 fidanzata, 4 amici, un biglietto aereo ad Agosto per un viaggio di poco meno di due settimane, una reflex, una Lonely Planet (anzi in questo caso meglio una Rough Guide), un itinerario abbozzato su un foglio di carta, ma niente di prenotato a parte il nostro bravo autista Kule’ dell’agenzia www.letsgolanka.com che per circa 600€ macinera’ con noi una montagna di chilometri attorno all’isola con il suo pulmino Toyota. Quasi ogni notte dormiamo in una città diversa – tutte con nomi che ricordo a fatica, in particolare i templi o siti archeologici ad esse associate: Colombo (la capitale), Galle, Ella e Kandy nel cuore dello Sri Lanka collinare e delle piantagioni di Te, Dambulla ed Anuradhapura il cuore antico del paese e infine Nilaveli & Uppuveli, nella costa est baciata da un mare cristallino e lontana dai Monsoni estivi.

Se decidete di partire, armatevi di pazienza e armatevi di queste dritte:

1. Il turismo e’ in fase di sviluppo nel bene e nel male. Il paese e’ stato in guerra fino al 2009, dopo solo 26 anni, in una feroce lotta all’indipendenza tra i Tamil, al Nord di etnia indiana, contro il governo. Per essere chiari lo Sri Lanka e’ ancora ben lontano dal dover affrontare le orde di barbari che attraversano ogni anno la Tailandia, cosi’ come dall’avere una buona connesione Wi-Fi quando serve…

2. I singalesi sono tanto cortesi quanto lenti e incapaci di parlare un buon inglese. Comunicare con loro e’ un’impresa teatrale, ma divertente – quasi quanto osservarli comunicare con il loro classico fiume in piena di dittonghi musicali ad altissima velocita’ che quando si tratta di dare indicazioni stradarli non porta, mai, l’autista a destinazione.

3. In macchina si rischia – quasi sempre – la vita, quasi come in India, se ci siete mai stati. Sorpassare 4 auto e una moto in un colpo solo infilando la corsia opposta proprio quando un enorme bus colorato sta venendo nella vostra direzione sara’ la norma.

4. Negoziate sempre e portate contante. I singalesi amano maneggiare i contanti, le mance a pioggia e le contrattazioni da rabbini. Finirete nella classica piovra di guide, autisti e agenzie – tutti intermediari che tratterrano una commissione implicita o meno anche per l’aria che respirate. Ad esempio al vostro autista dovevamo pagare ogni giorno in contanti una decina di dollari per un alloggio misterioso dove andava. Non abbiamo mai capito dove andasse e sicuramente mai nei nostri alberghi.

Ecco l’itinerario in pillole:

Giorno 1, COLOMBO: ci siamo fermati il pomeriggio del nostro arrivo. Le tappe obbligate sono il Forte, a Nord e che e’ insignificante, e il mercato di Pettah, raggiungibile a piedi dal Forte e divertente – come tutti i mercati e’ caotico, rumoroso e vivo; non farvi investire a Pettah da un Tuk Tuk che sfreccia in mezzo a banchetti di frutta dispersi in vie microscopiche gremite di locali sara’ il vostro obiettivo. A Colombo vediamo solo donne che vestono i loro eleganti sahari singalesi e uomini abbigliati all’occidentale; pochi turisti.

Ceniamo al Galle Face Hotel, la migliore esperienza gastronomica della vacanza dove, per 50€ a testa (circa il doppio di una cena in Sri Lanka), ci servono pesce ed aragosta in riva al mare in un albergo coloniale di lusso. La cena piu’ cara in due settimane, ma andare a Colombo e non fermarsi in quel ristorante sara’ il peggior delitto con cui cominciare la vacanza. Non fatelo. La notte la trascorriamo al Galle Lodge, circa 100€ a camera, moderno albergo che ci sentiamo fortemente di raccomandare.

Giorno 2, GALLE: una trasferta di 2.5 ore da Colombo ci porta dalla costa Ovest a quella Sud, a Galle, una pittoresca cittadina coloniale costruita dagli Olandesi nel 17mo secolo, ora patrimonio dell’Unesco, ed immersa nella flora tropicale. Le tappe d’obbligo sono la passeggiata lungo le mura del forte, e la visita dell’area del forte che pullula di negozietti e ristoranti. Il sole e’ a picco e siamo divorati da un caldo feroce, ma la brezza del mare, e la sua vista, rinfrescano il fisico e lo spirito. Ceniamo al famoso Fortaleza, un ristorante tradizionale in un porticato, ma che tradisce la promesse di essere il “pasto di una vita” come indicato dalla guida. A fatica ve lo raccomandiamo, anche se una visita non sara’ la fine del mondo. La sera la trascorriamo al Kilili House, circa 100€ a camera, caratteristica guest-house tradizionale che vi offrira’ una ricca colazione in un giardino lussureggiante.

Giorno 3, WELLAWAIA (BUDURUWAGALA), ELLA: un lungo viaggio di 5 ore ci portera’ ad Ella, una delle principali citta’ nella zona di montagna nel centro del paese. Nel tragitto tra Galle ed Ella facciamo tappa a Wellawaia a visitare Buduruwagala – un Budda spettacolare alto 15m scolpito nella roccia circa 1500 anni fa che ci lascia completamente senza parole. Il luogo e’ magico e non vedremo piu’ niente di simile in tutto il viaggio fino alla visita di Polonnawura.

Arrivati ad Ella ci lanciamo verso la scalata di Little Adam Peak (che non e’ l’Adam’s Peak, una montagna molto piu’ impegnativa meta di pellegrinaggi di fedeli che da Dicembre a Maggio si inerpicano su 5000 gradini per raggiungerne la cima), una facile escursione di 4.5km andata e ritorno che regala una vista spettacolare dell’area ricca di piantagioni di te ed enormi cascate.

Guarda la gallery
cultura-14d5b

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-116v2

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-wnyb6

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-um3nk

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-bz9tt

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-y1v6h

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka

cultura-y4kat

Sri Lanka: alla scoperta dello Sri Lanka



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Colombo
    Diari di viaggio
    sri lanka

    Sri Lanka

    Nella mia vita ante Covid sono stata per 21 anni impiegata nel mondo del turismo. Questo racconto si basa su un viaggio fatto a Maggio...

    Diari di viaggio
    massimo e florence in sri lanka

    Massimo e Florence in Sri Lanka

    Dopo varie ricerche contatto una guida locale che fa anche da autista Manjula Wijesekera. La scelta è stata veramente azzeccata. Manjula...

    Diari di viaggio
    sri lanka, un tour completo di una bellissima isola

    Sri Lanka, un tour completo di una bellissima isola

    Io e Francesca non ci eravamo mai spinti così a est e, quasi per caso, è nata la voglia di andare in Sri Lanka. Raccolte le idee insieme...

    Diari di viaggio
    sri lanka express

    Sri Lanka Express

    Perù, Cuba, California, Canada, Islanda … Sri Lanka! Siamo alle solite, definire la meta del viaggio estivo significa: ricerca voli...

    Diari di viaggio
    tutto il fascino dello sri lanka

    Tutto il fascino dello Sri Lanka

    Martedì 05.01 Arrivo a Colombo… compriamo scheda telefonica locale a 1000 rupie (d’ora in poi scrivo solo il numero), con inclusi 40...

    Diari di viaggio
    sri lanka, un'esperienza di vita

    Sri Lanka, un’esperienza di vita

    punto di mangiare la frutta che l’autista teneva in mano. Ma gli incontri non finiscono qui! Una volta arrivati al parcheggio del...

    Diari di viaggio
    natale in sri lanka 2

    Natale in Sri Lanka 2

    oceano caldo e relativamente tranquillo. Dopo una deviazione verso Mulkirigala per visitare un complesso di meravigliosi templi rupestri...

    Diari di viaggio
    tour fai da te in sri lanka

    Tour fai da te in Sri Lanka

    Siamo stati in molti paese dell’Oriente, ma ancora non avevamo mai messo piede in Sri Lanka. E’ settembre 2016 quando scopro delle...

    Diari di viaggio
    tour classico dello sri lanka 2

    Tour classico dello Sri Lanka 2

    Siamo tornati da pochi giorni e già sento la voglia di ritornarci! Lo sri lanka è un paese nostalgico, comodo per viaggiarvi, con persone...

    Diari di viaggio
    sri lanka fai ta te

    Sri Lanka fai ta te

    Ciao a tutti, a chi può interessare posto il nostro viaggio. Abbiamo prenotato i voli con Qatar a febbraio 1300 euro in due e prenotato...