Alla scoperta del Monferrato

Quattro giorni a ritmo lento
 

Svegliarsi ammirando la catena delle Alpi, con il Monviso che le domina; leggere un libro avendo come sottofondo solo il cinguettio degli uccellini; sentire la carezza di un venticello leggero tra i capelli mentre torni bambina spingendoti su un’altalena appesa tra gli alberi, che ti riconduce alla spensieratezza dell’infanzia; trovare ispirazione per scrivere o semplicemente guardare il paesaggio; rilassarsi sul dondolo della terrazza, perdendo il proprio sguardo in uno scenario unico, dove il bianco delle cime innevate contrasta con l’azzurro del cielo ed il verde delle colline. Se cerchi tutto ciò, questo è il posto ideale dove alloggiare, punto di partenza comodo per scoprire il Monferrato, patrimonio UNESCO.

Qui potrai staccare la spina, allontanandoti dai ritmi frenetici della città, in un’oasi di pace, a contatto con la natura, i suoi suoni, colori e profumi. Senza fare troppi chilometri, potrai visitare i borghi tipici della zona, dove il tempo sembra essersi fermato, degustare gli ottimi cibi e vini locali, passeggiare nei boschi o tra le vigne. Tante sono le attività possibili in questa parte del Piemonte che si trova al confine tra le provincie di Asti ed Alessandria, un luogo straordinario dove riappropriarti del tuo tempo, ritrovando i ritmi lenti, assaporando il gusto delle cose semplici.

I quattro giorni di totale relax che mi sono regalata per il mio compleanno sono iniziati alloggiando presso una struttura bellissima, trovata tra quelle che hanno aderito all’iniziativa promossa dalla regione per incentivare il turismo locale. Così, acquistando un voucher anzitempo, durante il primo lockdown, ho potuto fare tre notti pagandone soltanto una.

Nel Maggio del 2021, sono partita con la mia auto alla scoperta di una zona dell’Italia inserita meritatamente tra i preziosi patrimoni del nostro stivale che tutto il mondo ci invidia.

Oltre alla visita del borgo medievale in cui si trova il b&b scelto, Grazzano Badoglio appunto (con la sua “big bench” rosso fuoco che domina i vigneti circostanti ed i ristoranti che permettono di cenare con vista sui filari), nei dintorni ho potuto ammirare il Parco naturale del Sacro Monte di Crea (anch’esso patrimonio UNESCO, un’oasi di pace immersa nella natura, con il famoso Santuario di Santa Maria Assunta, da cui si gode di un paesaggio spettacolare), il Belvedere di Cantavenna (in località Gabiano, una terrazza panoramica con vista sulle ordinate risaie del vercellese, sull’arco alpino e sulla piana del Po).

Imperdibili anche Moncalvo (la città più piccola d’Italia), Ottiglio (un borgo antico con la suggestiva chiesetta di Sant’Eusebio), Casale Monferrato (una cittadina a misura d’uomo dove perdersi per le vie del centro lasciandosi trasportare dall’inebriante profumo dei famosi Krumiri), Cellamonte (uno dei borghi più belli d’Italia, una vera bomboniera in cui tassativo è prenotare una visita con degustazione in uno degli Infernot, le caratteristiche camere sotterranee scavate nella pietra, usate per custodire il vino imbottigliato) e, da ultimo, prima di tornare verso casa, Vercelli (raggiunta passando per scenari resi unici dal contrasto tra la luce delle risaie, del cielo, del verde della vegetazione, del bianco dei numerosissimi aironi che vi trovano il loro naturale habitat e dove le cascine sembrano sospese sugli specchi d’acqua in cui cresce una delle qualità di riso più pregiate).

Guarda la gallery
img_0933

img_9847

img_9622

img_9620

img_1588

img_1528

img_1519

img_1486

img_1425

img_1355

img_0997

img_0607

img_0823

img_0808

img_0775

img_0707

img_0559

img_0414

img_0341

img_0311

img_0192



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su Piemonte
Diari di viaggio
il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche tradizionali ispirato da un’interessante iniziativa che,...

Diari di viaggio
in giro per le langhe

In giro per le Langhe

Diari di viaggio
alla scoperta del monferrato

Alla scoperta del Monferrato

Svegliarsi ammirando la catena delle Alpi, con il Monviso che le domina; leggere un libro avendo come sottofondo solo il cinguettio degli...

Diari di viaggio
le bivaccanti della val maira

Le Bivaccanti della Val Maira

Sabri: Facciamo da me per le otto? Silvietta: Meglio 19:30…ordiniamo dei poke? Anna: Perfetto! Porto cartina e una bottiglia di...

Diari di viaggio
la via del sale, varzi - sori in 3 giorni

La via del sale, Varzi – Sori in 3 giorni

Questa mia avventura è stata decisa al più qualche giorno prima della partenza. Ho avuto uno spiraglio di tempo per buttarmici e.. direi...

Diari di viaggio
appunti di viaggio - la big family noleggia un camper

Appunti di viaggio – La Big Family noleggia un camper

Una vacanza itinerante, la loro PRIMA vacanza itinerante. Un sogno che si avvera, dopo tanti anni di mare stanziale… perché con i...

Diari di viaggio
sacra di san michele, un cammino verticale

Sacra di San Michele, un cammino verticale

Questo viaggio inizia a Bologna e finisce a Firenze. Passando per il Piemonte. Questa in geografia non ce la fa, penserà più di uno....

Diari di viaggio
weekend nelle langhe

Weekend nelle Langhe

Quale periodo migliore per visitare le Langhe se non l’autunno? Il primo fine settimana di novembre decidiamo di partire per un weekend...

Diari di viaggio
lago d'orta, una meraviglia nel nord italia

Lago d’Orta, una meraviglia nel nord Italia

In Piemonte, perfettamente suddiviso tra le province di Novara e del Verbano – Cusio – Ossola, è possibile trovare uno splendido lago...

Diari di viaggio
compleanno nelle langhe e roero

Compleanno nelle Langhe e Roero

Era diverso tempo che volevo visitare la zona delle Langhe e del Roero, soprattutto dopo aver visto alcuni servizi in Tv che ne mostravano...