Alla scoperta del Messico autentico

Viaggione tra Yucatan, Campeche, Chiapas e Quintana Roo: 17 giorni e 3.300 chilometri on the road tra lagune favolose, siti archeologici e spiagge da cartolina
 
Partenza il: 30/12/2016
Ritorno il: 15/01/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

La programmazione di questo meraviglioso viaggio è partita a Settembre 2016, una volta presi i biglietti aerei che da Roma Fiumicino ci avrebbero portati a Cancun. Ci siamo informati e abbiamo letto diari di viaggio in lungo e in largo prima di arrivare a definire con esattezza l’itinerario che avremmo percorso in macchina. Premetto che tutte le prenotazioni alberghiere sono state effettuate tramite Booking.com e questo ci ha aiutati a snellire di molto tutta l’organizzazione, quindi in questo diario di viaggio vi riporterò tutti i nomi degli alberghi in cui siamo stati.

GIORNO: 1-2 ROMA – CANCUN

Finalmente è arrivato il giorno della partenza, è il 30 Dicembre 2016 e a Roma non fa neanche molto freddo, ma una volta arrivati a Cancun i 27 gradi delle 22:00 di sera ci hanno dato un gran bel benvenuti in Messico! Prendiamo un taxi che ci porta all’Hotel Comfort Inn Cancún Aeropuerto, e prendiamo immediatamente la prima sola della vacanza… 10 minuti scarsi di taxi ci sono costati 600 pesos, un cifra assolutamente spropositata, ci renderemo poi conto che i taxi sono molto più economici. Arriviamo all’hotel, senza infamia e senza lode, molto rumoroso il climatizzatore ed è stata una fortuna non averlo dovuto accendere, colazione abbastanza scarna, ma sapevamo che non era il massimo, l’abbiamo scelto perché era un comodo punto di appoggio, atterrando in serata. La mattina ci facciamo chiamare un taxi e contrattiamo per 400 pesos che ci porti nell’altro albergo che avevamo prenotato a Cancun per il 31, l’hotel Oh!The Urban Oasis, molto moderno, camera spaziosa e pulita. Abbiamo deciso di fare un giro a piedi nelle vicinanze e siamo arrivati su una via commerciale in cui, in una traversa, abbiamo trovato il ristorante Pik Nik, e lì abbiamo mangiato le nachos più buone di tutta la vacanza! Vista la pioggia che aveva deciso di accompagnarci in quest’ultimo giorno dell’anno, abbiamo deciso di passare la serata nel locale adiacente , balli caratteristici e tequila a profusione!

GIORNO 3: RIO LAGARTOS – VALLADOLID

La mattina del primo giorno dell’anno ci svegliamo e ci facciamo accompagnare in taxi in aeroporto, dove avevamo noleggiato una macchina per i nostri successivi spostamenti. La prenotazione l’avevamo effettuata dall’Italia sul sito i-noleggio e avevamo trovato un’ottima macchina a 200€ per 15 giorni. Non voglio dilungarmi molto sull’accaduto, ma se doveste mai noleggiare una macchina dalla compagnia MEXX, sappiate che vi obbligheranno a sottoscrivere una polizza contro i danni causati a terzi, e senza di quella non vi daranno la macchina, anche se l’avete già pagata.. a noi il giochetto è costato 400€, abbiamo cercato di far valere l’assicurazione che avevamo sottoscritto quando abbiamo prenotato online, ma senza successo. Una volta presa finalmente la macchina ci mettiamo in viaggio verso Rio Lagartos, la favolosa laguna rosa vicino al villaggio di Las Coloradas. Arriviamo dopo circa 3 ore di macchina, la prima parte di strada tutta in autostrada, la seconda passiamo in mezzo ai paesi, il tutto mentre il secondo acquazzone caraibico ci rincorre e ci fa compagnia fino a quando non arriviamo a destinazione. Non capiamo bene dove stiamo andando fino a quando sulla nostra destra non appare una distesa enorme di acqua completamente rosa! Scendiamo dalla macchina e rimaniamo incantati… proseguiamo più avanti a piedi fino ad avvistare i famosi fenicotteri rosa, che meraviglia ragazzi. La laguna non è proprio vicinissima da raggiungere, ma merita sicuramente il viaggio. Se fossimo arrivati prima da Rio Lagartos la mattina partono delle barche che ti fanno fare il giro della riserva naturale, avevamo letto che a molti è piaciuto, ma noi non abbiamo fatto in tempo. Ci rimettiamo in macchina e dopo un’ora e mezza siamo a Valladolid, all’Hotel Meson del Marques, camera piccola ma davvero confortevole. L’hotel si trova nella piazza centrale del paese e ha anche un ristorante interno in cui abbiamo cenato, cibo davvero eccezionale e prezzi assolutamente nella media, anche la colazione è stata ottima.

GIORNO 4: Chichén Itzá – CENOTE IK-KIL – CENOTE YOKDZONOT – MERIDA

Il giorno dopo andiamo a vedere il sito di Chichen Itza (40 min da Valladolid), 2 ore di fila per entrare… se riuscite cercate di acquistare i biglietti in anticipo. Una volta entrati abbiamo preso una guida italiana con altre 3 ragazze che ci ha spiegato tutta la storia della cultura Maya e di quel sito in particolare. Ci siamo resi conto, anche nei siti che abbiamo visitato successivamente, che prendere una guida è sempre la scelta migliore, soprattutto per capire con esattezza quello che stai visitando. Notevole l’artigianato nei banchetti presenti all’interno del sito, davvero fatto a mano sotto ai vostri occhi. Finita la visita ci dirigiamo verso il cenote Ik-Kik, a 5 minuti da lì e per questo motivo fin troppo affollato, siamo comunque entrati e l’abbiamo visto dall’alto ma siamo usciti dopo 10 minuti per la disperazione, troppa folla! Vogliamo comunque visitarne uno per bene e troviamo il cenote Yokdzonot a 25 minuti di distanza, assolutamente imparagonabile come esperienza, eravamo io, mio marito e altre 5 o 6 persone. Buttarsi nella acque di un cenote è un’esperienza unica e irripetibile, non fatevela sfuggire! Ci dirigiamo quindi verso Merida (1 h 15 min) e alloggiamo a El Gran Hotel, molto bello esteticamente, ha la struttura tipica dei primi del 900 ma un po’ decadente, il rapporto qualità prezzo è comunque conveniente. La sera ci hanno adescati… ebbene si! Nella hall dell’albergo si avvicina a noi un messicano che parlava italiano perfettamente e ci intorta dicendoci che c’è un mercato in cui vendono camicie e sciarpe in cotone di pura canapa a un prezzo molto basso e che quella sarebbe stata l’ultima sera, dopodichè avrebbe chiuso. Lo seguiamo e ci porta in questo posto che altro non era che un semplice negozio su due piani, lui ci saluta e noi troviamo una camicia e una sciarpa davvero ottime, anche se il costo non era per nulla basso, siamo riusciti a contrattare per 90€ entrambe…ci hanno decantato in tutti i modi il cotone di canapa come repellente naturale per le zanzare, e dato che da lì a pochi giorni saremmo andati in Chiapas, abbiamo pensato di approfittarne e vi dirò, effettivamente indossando quegli indumenti nessuna zanzara ci ha minimamente punto, chissà! Apparte questa piccola disavventura, diciamo che la città per noi non offriva molto, troppo caotica e rumorosa, anche perché a pochi chilometri si trova il porto in cui attraccano una miriade di navi da crociera americane, vi lascio immaginare! Abbiamo cenato a La Jarana, sulla piazza principale di Merida, cibo buono ma abbastanza caro, probabilmente si paga la posizione.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bacalar
    Diari di viaggio
    tre settimane nel messico del sud

    Tre settimane nel Messico del sud

    me se non per farci una passeggiata, magari la sera per godersi lo spettacolo delle luci. Vicino l’imbarcadero c’è una piacevole...

    Diari di viaggio
    yucatan on the road

    Yucatan on the road

    a casa, raggiungiamo di nuovo Chiquilà dove ci aspetta un furgoncino che ci porterà direttamente in aeroporto a Cancún…Hasta...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del messico autentico

    Alla scoperta del Messico autentico

    La programmazione di questo meraviglioso viaggio è partita a Settembre 2016, una volta presi i biglietti aerei che da Roma Fiumicino ci...

    Diari di viaggio
    messico on the road fra maya e mare

    Messico on the road fra Maya e mare

    Consigli generali · Moneta: potete prelevare direttamente nei caselli ATM delle città. Noi non abbiamo riscontrato nessun...

    Diari di viaggio
    yucatan y chiapas fai da te

    Yucatan y Chiapas fai da te

    Volo: Roma-Cancun AIRFRANCE 630 euro a/r Autobus: circa 100 euro a testaHotel, guesthouse, ostelli: circa 400 euro in dueSpesa...

    Diari di viaggio
    yucatan & chipas: un viaggio da fare

    Yucatan & Chipas: un viaggio da fare

    Premetto che questo diario sí vuole essere un racconto della nostra esperienza in Yucatan e Chipas, ma non mi soffermerò in dettagli di...

    Diari di viaggio
    in giro per citta del messico, il chiapas e la riviera maya

    In giro per Citta del Messico, il Chiapas e la Riviera Maya

    Ecco il nostro diario di viaggio in Messico ad agosto, con nostro figlio di 4 anni. Innanzitutto, vado a elencare per punti quelli che...

    Diari di viaggio
    messico e amor

    Messico e amor

    Giorno 1 – Milano > Cancún Giorno 2 – Cancún > Ek Balam > Cenote Dzitnup > ValladolidGiorno 3 – Valladolid >...

    Diari di viaggio
    l'autentico messico

    L’autentico Messico

    Ciao a tutti! Anch’io volevo condividere con voi il nostro viaggio in Messico... visto che è stato così sorprendente ho voglia di...

    Diari di viaggio
    messico, topes e habaneros

    Messico, topes e habaneros

    Dopo la Route66 dell’anno passato, in cui in pratica l’oceano lo abbiamo visto solo dalla macchina, avevamo una crisi d’astinenza da...