Al mare in Montenegro nell’Agosto 2006

Spostamento ----------- Siamo partiti l'8 Agosto 2006 alle 22.00 dal porto di Bari e siamo tornati il 18 Agosto sempre a Bari (traghetto alle 22.00 del 17 Agosto da Bar). Il traghetto era della compagnia Montenegro Lines che ha, come agenzia di riferimento, la Morfimare con l'ufficio proprio di fronte al porto. Pensavo di risparmiare i diritti...
 
Partenza il: 08/08/2006
Ritorno il: 17/08/2006
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Spostamento ———– Siamo partiti l’8 Agosto 2006 alle 22.00 dal porto di Bari e siamo tornati il 18 Agosto sempre a Bari (traghetto alle 22.00 del 17 Agosto da Bar).

Il traghetto era della compagnia Montenegro Lines che ha, come agenzia di riferimento, la Morfimare con l’ufficio proprio di fronte al porto.

Pensavo di risparmiare i diritti agenzia andando direttamente al terminal del porto, ma allo sportello della Montenegro Lines mi hanno detto che facevano solo biglietti per la giornata. Così sono andato all’agenzia Morfimare e sono stato costretto a pagare i 5€ dei diritti agenzia. Al porto, poi, abbiamo pagato 3€ di supplemento carburante per persona e per auto.

Siamo partiti con 5 ore di ritardo da Bari, ma c’era da aspettarselo con la disorganizzazione che imperversa. Ho impiegato 2 ore solo per fare il check-in al banco della Montenegro Lines, mentre l’auto era parcheggiata molto più lontano (ci si spostava con un autobus gratuito tra il terminal ed il parcheggio). Secondo me è inutile presentarsi 2 ore prima: o si arriva MOLTO prima (magari in mattinata, ma non so sei può fare il check-in) oppure all’ultimo momento.

Ero preparato al peggio perché molti conoscenti mi avevano parlato male sia della compagnia che della nave, ma io mi sono trovato relativamente bene (ho preso, qualche anno fa, la Ventouris per la Grecia e la Jadrolinia per la Croazia).

Sarà che la nave non era pienissima, sarà che le esperienze precedenti sono state pessime, ma abbiamo trovato posto sul ponte con estrema facilità. Il modulo e il sacco a pelo ci hanno permesso di fare un viaggio tranquillo nel sonno (odio stare all’interno della nave perché, dopo qualche ora, l’aria diventa irrespirabile, considerando che non c’è il divieto di fumare, ma anche se ci fosse stato nessuno l’avrebbe rispettato).

La nave era abbastanza pulita e c’erano altri posti anche all’interno. Purtroppo non si poteva mangiare nulla da asporto ma solo al ristorante (penso che la cosa sia voluta per far guadagnare il ristoratore). Al ritorno abbiamo mangiato al ristorante con poco e la qualità non era così male, tenendo presente che è un ristorante di un traghetto.

Considerando le 5 ore di ritardo, siamo arrivati al porto di Bar (in Montenegro) alle 11.00 anzichè alle 7.00. Il ritorno è stato più puntuale.

All’arrivo in Montenegro, viene dato una specie di visto (uno per due persone) che deve essere riconsegnato all’uscita. Controllano anche il possesso della carta verde per la circolazione dell’auto.

Ovviamente è sufficiente la carta d’identità per l’ingresso nel Paese.

Alloggio ——– Avevamo prenotato solo nave per due persone con auto. Nessun alloggio. Ci avevano tutti detto che si sarebbe potuto trovare un alloggio direttamente sul posto ed effettivamente è stato così.

Persone ad ogni angolo delle strade principali che ti offrivano Sobe (camere private) o Apartman (appartamenti). Cercavamo un appartamento privato con ingresso indipendente, ma è stato difficile perché eravamo solo in due e perché cercavamo qualcosa di veramente economico. Però con 50€ ti davano un appartamento per almeno 4 persone con tutti i comfort.

Purtroppo i montenegrini che offrono alloggio privato sono MOLTO cortesi e disponibili e questo vuol dire che, spesso, le camere e gli appartamenti si trovano ALL’INTERNO della casa del proprietario. Spesso per entrare nelle camere devi attraversare il loro soggiorno dove pranzano o vedono la TV. Gli appartamenti spesso sono ai piani superiori, ma l’ingresso rimane comune a quello del proprietario. Spesso, se vuoi cucinare, ti dicono che puoi usare la loro cucina o il loro frigorifero o il loro stendino o il loro ferro da stiro. Questo può essere vantaggioso, ma per me, che voglio un po’ di privacy, è uno svantaggio.

Alla fine abbiamo trovato una camera a 27€/giorno con letto matrimoniale, lavandino, mini-frigo, due piastre elettriche e condizionatore in un unico ambiente. Il bagno era privato e nella camera. Spendendo sui 40€ si poteva avere anche molto di meglio.

L’ingresso della casa era comune al proprietario, ma al piano superiore. Loro rimanevano al piano inferiore, anche se ti vedevano ogni volta entrare ed uscire.

Attenzione ai parcheggi!!! In genere sono tutti privati e piccolissimi, così come le strade. Noi dovevamo parcheggiare in un vialetto e dovevamo accordarci ogni volta su chi doveva uscire prima. Più volte sono stato costretto ad alzarmi per andare a spostare l’auto. Alla fine può essere una grossa scocciatura, quindi consiglio di capire bene se il posto auto è privato e libero.

Abbiamo trovato e voluto l’alloggio a Budva, il centro maggiore del turismo sulla riviera del Montenegro e, alla fine, abbiamo fatto bene. La sera, facendo 15 minuti a piedi, si arrivava al lungomare ed al centro storico, gremito di gente, ristoranti, shops, discoteche, ecc. Le altre città (Sveti Stefan, Petrovac, ecc.) sono MOLTO più tranquille di sera.

Naturalmente è da prevedere una intera giornata a cercare l’alloggio, tranne se ci si accontenta del primo che capita o si vuole anche spendere di più. Tenete presente che c’è sempre margine per una piccola trattativa privata (ci avevano chiesto inizialmente 30€).

Altra cosa importante è la tassa di soggiorno, 1€/persona. E’ inclusa nel prezzo della camera degli alberghi o campeggi e dovrebbe essere pagata anche dai privati che affittano camere/appartamenti. Il nostro proprietario ha detto che la pagava lui (si è preso tutti gli estremi dei documenti) ma non ci ha rilasciato nulla di scritto. Non so se qualcuno avrebbe potuto chiederci, per strada, la ricevuta di pagamento di questa tassa… Nessuno me l’ha chiesta in 10 giorni.

ATTENZIONE: solo per sentitore dire (da amici di amici) vi invito a fare attenzione ai furti negli appartamenti privati occupati dai turisti. Sembra che i ladri riescano ad entrare senza forzare nulla, cosa che fa pensare ad una connivenza con il proprietario. Forse è meglio lasciare un po’ di privacy, ma prendersi un appartamento/camera da un privato che abita lì vicino e che non sia un losco individuo.

1° giorno: Cetinje —————— Purtroppo il primo giorno utile è stato brutto tempo così abbiamo deciso di fare una visita alla ex-capitale, Cetinje (Cettigne). Non è molto lontana da Budva ma la strada, come tutte, non è agevole. Bisogna considerare circa 40-50km/h di media. Purtroppo c’è molto traffico, soprattutto all’entrata dei grandi centri della costa (Budva, Becici) e le strade sono strette e il manto stradale poco curato.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Budva
    Diari di viaggio
    mini tour dei balcani

    Mini tour dei Balcani

    Il viaggio è cominciato con un volo Bologna – Podgorica della Ryanair, che offriva un buon prezzo nonostante la prenotazione solo un...

    Diari di viaggio
    cavalcata turca

    Cavalcata Turca

    Quest’anno, dopo vari ripensamenti, abbiamo deciso di visitare la Turchia.Per me che scrivo è la prima volta in assoluto che metto...

    Diari di viaggio
    balcani on the road 2

    Balcani on the road 2

    Abbiamo deciso di fare questo viaggio attratti principalmente dalla Bosnia Erzegovina, di cui sapevamo ben poco, a parte i tristemente noti...

    Diari di viaggio
    bosnia-erzegovina e montenegro on the road, passando per lubiana e dubrovnik

    Bosnia-Erzegovina e Montenegro on the road, passando per Lubiana e Dubrovnik

    di turisti.11° giorno Iniziamo l'ultimo giorno della nostra vacanza con un bagno nella piccola spiaggia cittadina. Anche considerata...

    Diari di viaggio
    alla scoperta del montenegro... dal mare alle montagne

    Alla scoperta del Montenegro… dal mare alle montagne

    Avendo un budget non particolarmente alto, in Agosto 2016 abbiamo deciso di andare in vacanza in Montenegro, alternando giorni al mare ad...

    Diari di viaggio
    tour in moto sulle sponde dell'adriatico

    Tour in moto sulle sponde dell’Adriatico

    fra l’altro la pizza è buona.Per rientrare a “casa”, visto che continua a piovere, decidiamo di prenderla comoda e prendiamo un...

    Diari di viaggio
    un montenegro... per nulla amaro

    Un Montenegro… per nulla “amaro”

    centro.Il mio primo obiettivo da visitare è il Tempio di San Sava, ripercorro il lungo Viale di Re Alessandro fino alla via...

    Diari di viaggio
    dalmazia, montenegro e bosnia

    Dalmazia, Montenegro e Bosnia

    Di solito in primavera cerco di fare un viaggio che sia una sorta di trampolino di lancio verso l'estate, e quindi un mix di cultura,...

    Diari di viaggio
    montenegro & croazia in pieno relax

    Montenegro & Croazia in pieno relax

    Dopo 3 anni in giro per la Croazia tra Makarska, Hvar e a spasso per la Dalmazia, io (Nando) e la mia ragazza (Alessia) abbiamo deciso di...

    Diari di viaggio
    montenegro 2011

    Montenegro 2011

    Montenegro 2011 – Diario di viaggio In questo diario di viaggio ho cercato di raccontare nel modo più sincero possibile le esperienze,...