ACQUI TERME – OVADA e DINTORNI.

BREVE SOGGIORNO IN PIEMONTE
Partenza il: 06/05/2021
Ritorno il: 09/05/2021
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Finalmente riusciamo ad utilizzare il voucher Piemonte acquistato a settembre 2020: la nostra meta, per tre notti, è il favoloso B&B IL BORGO DEL CASTELLO, a Cremolino (https://www.ilborgodelcastello.it).

Partiamo giovedì sera 6 maggio: il meteo non è dei migliori e le restrizioni governative (con obbligo di consumo solo all’aperto) non aiutano ma … abbiamo deciso di partire ugualmente e non ce ne pentiremo!

Un paio d’ore di strada (per la maggior parte autostrada) ci separa dalla nostra meta: Cremolino, in provincia di Alessandria, delizioso paese dominato da un altrettanto delizioso castello, ottimamente conservato, purtroppo chiuso in questo periodo.

Il bed&breakfast è ricavato in uno stabile del Quattrocento, ristrutturato, a ridosso delle mura del castello. E’ confortevole e curato. E’ composto da tre camere, ma siamo gli unici ospiti di questo weekend lungo.

La nostra prima cena è molto frugale e si svolge nella cucina dell’alloggio: ci siamo portati qualche vettovaglia da casa e – dopo aver consumato il nostro pasto – partiamo alla scoperta di questo piccolo villaggio, molto suggestivo, soprattutto alla luce notturna.

Venerdì 7 maggio ci alziamo pigramente per la nostra prima tappa: ACQUI TERME e la sua famosa fontana di acqua termale, LA BOLLENTE. Il meteo è stabile e riusciamo a consumare un ottimo pranzo in un baretto del centro, che ha posizionato i suoi tavoli a ridosso del vicino parco pubblico.

E’ splendida la cattedrale cittadina (dedicata a Santa Maria Assunta), in posizione leggermente sopraelevata: scorgerla salendo dal basso è davvero emozionante! L’esterno è piuttosto austero, mentre l’interno ospita qualche opera d’arte (tra cui il trittico della Madonna di Monserrat del pittore spagnolo Bartolomeo Bermejo) ed una cripta davvero molto ricca ed interessante, risalente al periodo romanico.

Acqui Terme è elegante e ricca di storia: dominata dall’alto da un bel castello (al momento chiuso al pubblico), conserva molte vestigia romane. Purtroppo sia il museo archeologico all’interno del castello che la piscina romana sono chiuse al pubblico. Non ci scoraggiamo ed una lunga passeggiata ci porta a visitare i suggestivi resti dell’acquedotto romano, che avevamo visto dall’auto, al nostro arrivo. Intorno ad essi, sorge un vasto parco pubblico, molto frequentato. Gli archi rimasti – suddivisi in due aree distinte, risalenti alla prima età imperiale (circa I° secolo d.c.) – si trovano sulla sponda destra del fiume Bormida. Ci fermiamo a lungo nel parco, sia perché la passeggiata è piacevole, sia perché il meteo sta reggendo molto meglio delle iniziali previsioni!

E’ oramai buio quando rientriamo a Cremolino e ceniamo benissimo, ospiti della terrazza coperta dell’hotel ristorante LA BRUCETA (www.labruceta.com). Per la prima volta assaggiamo sia la frittura piemontese che il Dolcetto di Ovada: siamo talmente conquistati da questo vino che, su indicazione del gestore, il giorno dopo ci fermiamo ad una cantina sociale per acquistarne un paio di casse.

Il giorno seguente, sabato 8 maggio, lo dedichiamo ai castelli della zona, a partire da quello di Trisobbio, gestito dal proprietario dell’hotel ristorante La Bruceta. Questo castello, di proprietà del Comune, è oggi aperto al pubblico per un evento. Anche il paesino, costruito intorno al castello stesso, è molto caratteristico.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Patrizio Roversi Slow Tour padano

Slow Tour Padano: tutte le puntate della seconda serie

La seconda serie di Slow Tour Padano è andata in onda su Rete4 dal 23 ottobre al 4...

Città bellissima

città bellissima

L’Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

L'Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

Leggi i Diari di viaggio su Piemonte
Diari di viaggio

ACQUI TERME – OVADA e DINTORNI.

Finalmente riusciamo ad utilizzare il voucher Piemonte acquistato a settembre 2020: la nostra meta, per tre notti, è il favoloso B&B...

Diari di viaggio
CASCATE DEL TOCE

FUGA DAL CALDO: Week end  alle Cascate del Toce

SABATO 17 LUGLIO 2021: CASCATE DEL TOCE E PIEDILAGO Partiamo in 4 da Cassano Magnago in un caldo sabato mattina: Io Daniela e Max col...

Diari di viaggio
vista dal Santuario della Madonna del Sasso sul lago d'Orta

Dal lago d’Orta e Arona, fino a Volandia

Da tempo il LAGO D'ORTA, il più piccolo dei maggiori specchi lacustri del nord d'Italia, ci incuriosiva, e finalmente è capitata...

Diari di viaggio

La Ferrovia Vigezzina Centovalli

Partenza per il Piemonte. Arriviamo a Santa Maria Maggiore, storico e piccolo borgo della Val Vigezzo, che dal 2009 continua a ricevere la...

Diari di viaggio
Castello di Fossano

Fossano e Cuneo

Partenza per il Piemonte. Raggiungiamo Fossano, fondata nel 1236, vanta un magnifico centro storico e le chiese, i vicoli e gli angoli...

Diari di viaggio

La Val Formazza e la Val d’Ossola

Partiamo per la Val Formazza, a nord di Novara, e raggiungiamo Frua, località in cui ammiriamo la Cascata del Toce.Con un salto di 143...

Diari di viaggio

La Grande Torino

Vivi anche tu l'emozione di scoprire il Museo Egizio di Torino grazie al Tour guidato di Civitatis.com Sono partita per Torino...

Diari di viaggio

Val Maira e dintorni: una perla nascosta

Il pensiero che più ci rimane al ritorno da questa breve vacanza in val Maira e nelle valli limitrofe è: i tesori spesso sono sotto la...

Diari di viaggio

Due giorni in Piemonte, fra Fenestrelle e Pinerolo

PRIMA DI PARTIRE Da almeno due anni per svariate ragioni mio marito ed io rimandiamo la visita al Forte di Fenestrelle (sulla strada che...

Diari di viaggio
Scopello Valsesia

Scorci di Valsesia

Quando arriva Luglio e quando le temperature iniziano a salire, sentiamo l'irrefrenabile bisogno di recarci in un luogo fresco. Poi adesso...