A zonzo per la Repubblica Ceca!

Repubblica Ceca, una bella scoperta...
 
Partenza il: 09/08/2019
Ritorno il: 26/08/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

2 zuppe, 1 trota e 1 petto di pollo 544 corone.

17 AGOSTO

Prima di ripartire alla volta di Kutna Hora, visitiamo OLOMOUC, città universitaria della Moravia e bagnata dal fiume Morava. Nella piazza principale troviamo un gran fermento e scopriamo che è una tappa del tour della Repubblica Ceca di ciclismo: ci sono un sacco di nazioni che partecipano, tra cui anche l’Italia. Il municipio purtroppo è impalcato, deve essere molto bello. Ci accontentiamo di vedere l’imponente colonna della Trinità, che con i suoi 35 metri di altezza domina la piazza ed è la più grande della Repubblica Ceca. Anche questa è Patrimonio Unesco. Prossima tappa, LITOMYSL. Il palazzo rinascimentale è riccamente decorato ed è iscritto nella Lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. E’ il posto preferito dagli sposi della zona, nel poco tempo che abbiamo passato qui abbiamo visto due coppie di sposi! Il centro storico è pieno di case borghesi dalle facciate colorate.

Ci spostiamo a ŽLEBY: oggi nel prato intorno alla fortezza sono ospitate le auto d’epoca che partecipano al rally, i partecipanti sono vestiti con abiti degli anni 20/30. E’ stato interessante e inaspettato vedere tutte queste belle auto! La fortezza è molto imponente, fondata nel 1289, ma che andò distrutta durante le guerre hussite. Nel XIX secolo furono eseguiti radicali lavori di restauro in stile neogotico. Pernottiamo per due notti nell’appartamento Ubytovani U Horskych a Caslav: il paese non è da visitare, ma nei dintorni ci sono alcuni ristoranti e diversi supermercati dove poter acquistare il necessario per la colazione. Due notti senza colazione a € 65. La sera ceniamo con pizza e birra per un totale di 351 corone.(spesona!!)

18 AGOSTO

Il paese di KUTNA HORA è una piccola perla. L’architettura della Cattedrale di Santa Barbara è meravigliosa, le volte sono magnifiche e la salita alla galleria permette una ancor più minuziosa vista dei particolari tra cui il magnifico organo. Santa Barbara è la patrona dei minatori e furono proprio loro a finanziarne la costruzione. Non vorrei ripetermi, ma…anche questa è Patrimonio Unesco! L’ingresso costa 60 corone. Facciamo una piccola tappa a KOLIN, ma la chiesa di San Bartolomeo in pietra arenaria nera è chiusa quindi facciamo un giretto veloce e ripartiamo alla volta di SEDLEC per vedere il famoso ossario: il cimitero si rivelò sovraffollato e nel 1870 fu commissionato a Frantisek Rint di utilizzare le ossa per fini artistici. Questi ebbe l’idea bizzarra di creare una cripta con lampadari, candelabri, vasi, calici ed uno stemma araldico con solo ed esclusivamente ossa. L’ingresso costa 90 corone, è veramente particolare…

Non lontano dall’ossario, c’è uno dei tanti musei della Lego e siccome la mia metà è un appassionato di Lego, non potevo negargli di fare un giro: ci sono dei pezzi storici degli anni 50/60 fino ad arrivare a costruzioni più recenti.

L’ingresso è abbastanza caro rispetto ai prezzi Cechi, 200 corone.

Stasera ceniamo in camera, compriamo qualcosa di pronto da scaldare nel microonde e spendiamo 350 corone circa.

19 AGOSTO

Nel trasferimento verso Trutnov, ci fermiamo a fare una sosta a KUKS, un caratteristico paesino con le case in legno, dominato da un complesso barocco che una volta era uno dei più importanti luoghi termali nelle terre ceche. Alla fine del ‘600, dopo la scoperta della sorgente curativa, il conte Šporck decise di realizzarci un sanatorio termale. Davanti all’ospedale sarete colpiti dalle monumentali statue dei dodici Vizi e Virtù umani.

TRUTNOV. La città è situata su un colle, ad un’altitudine di circa 487 metri s.l.m. e non offre granchè, ma l’abbiamo scelta come punto di appoggio per andare a vedere le rocce di Adrspach. Soggiorniamo nella Penzion Porici, due notti con colazione a € 96. Ceniamo tutte e due le sere nella pensione, anche perché nei dintorni non c’è granchè: la prima sera abbiamo mangiato 2 zuppe e 2 petti di pollo con 574 corone, la seconda sera 1 piatto di gnocchi (esagerato! Saranno stati mezzo chilo!), 1 bistecca, insalata e patate al forno per un totale di 426 corone.

20 AGOSTO

ADRSPACH-TEPLICE. Le rocce di Adršpach-Teplice formano la città di roccia più grande e più selvaggia dell’Europa centrale, grande attrazione per turisti ma anche eremiti sin dal XVIII secolo. Questa regione, piccola ma affascinante, di 400 formazioni in arenaria è simile alle “città di pietra” del Paradiso Boemo. All’inizio del percorso si trova un laghetto molto carino. Il parcheggio costa 100 corone e l’ingresso al parco 120 corone.

21 AGOSTO

Nel trasferimento verso Liberec, ci fermiamo a vedere il castello di KOST (Libosovice), situato in un affascinante paesaggio pieno di boschi e rocce di pietra arenaria che per la sua bellezza e fascino viene giustamente chiamato il Paradiso ceco. Si erge su una bassa penisola sopra i laghi artificiali. In caso di pericolo imminente i loro argini si spaccavano per trasformare il castello in un’ingegnosa fortezza circondata dall’acqua. Andiamo poi a LIBEREC, dove faremo tappa per due notti all’Hotel Orion pessimo!) € 78 con la colazione. Purtroppo vediamo poco di Liberec perché non sono stata bene, ma il Municipio neogotico in stile fiammingo è innegabilmente impressionante! La sera ci fermiamo in hotel, anche perché essendo un po’ isolato, avremmo dovuto spostarci con l’auto: 2 secondi di pollo, 2 birre e 1 caffè (mooooolto lungo!) 462 corone.

22 AGOSTO

Il Paradiso boemo (ČESKÝ RÁJ) è una regione di straordinaria bellezza, dove si fondono capolavori della natura e monumenti storici. Tanto ampia e preziosa è la sua biodiversità, che la regione fu dichiarata Patrimonio dell’Unesco già nel 1955. E’ una zona molto vasta, ne vediamo solo alcune parti: le rovine del Castello di TROSKY, HRUBA SKALA, il castello di VALDSTEIN e infine TURNOV. Avremmo voluto cenare ancora in albergo, la cucina chiude alle 20.30 quindi scendiamo alle 19.40, ma… sorpresa! La cucina ha già chiuso! Non possiamo fare altro che prendere l’auto e spostarci in centro città. Devo dire che ci è andata bene, perché vediamo la zona dei musei di Liberec che ha dei palazzi molto belli. Troviamo una pizzeria, Made in Italy, gestita da un napoletano trasferitosi qui per amore: pizza eccellente! 2 pizze e 2 birre per un totale di 413 corone.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Brno
    Diari di viaggio
    a zonzo per la repubblica ceca!

    A zonzo per la Repubblica Ceca!

    Invogliati da un documentario visto in tv, decidiamo di informarci per un eventuale vacanza in Repubblica Ceca: scopriamo così che ci sono...

    Diari di viaggio
    da cracovia al friuli in bus: una bella avventura

    Da Cracovia al Friuli in bus: una bella avventura

    proprietaria dell’albergo), e poi da Trieste abbiamo raggiunto Cividale, cittadina Patrimonio dell’Unesco a causa delle numerose...

    Diari di viaggio
    itinerario ceco

    Itinerario ceco

    Itinerario ceco (by Luca, Sabrina, Federico e Leonardo)Giovedì 14 Agosto In una giornata ventosa di questa pazza estate 2014...

    Diari di viaggio
    bratislava, praga e vienna

    Bratislava, Praga e Vienna

    Per il compleanno di mia moglie quale miglior occasione per un viaggio di 5 giorni in Boemia? E così è stato: dall’8 al 12 maggio 2013....

    Diari di viaggio
    weekend lungo in repubblica ceca

    Weekend lungo in Repubblica Ceca

    Eccoci al primo “ponte” interessante del 2013! Prossima meta: Repubblica Ceca, viaggetto con il mio caro amico ceco Jan! Grazie a...

    Diari di viaggio
    slovenia, austria, slovacchia e repubblica ceca

    Slovenia, Austria, Slovacchia e Repubblica Ceca

    Giorno 1: 02/08/2012 Ore 04.00 a.m. tutti pronti in macchina per iniziare la vacanza… organizzata ormai da mesi, prenotando tramite...

    Diari di viaggio
    oltre a praga c'è di più

    Oltre a Praga c’è di più

    DIARIO DI BORDO... OLTRE A PRAGA C'E' DI PIù..... Sono arrivate anche quest'anno le tanto attese "FERIE". Non ci smentiamo, i soliti 8...