8 aerei, 4 luoghi, 2 persone: i miei Stati Uniti

Vacanze finite, è il momento del ricordo! A voi… New York City (1 ago-4ago): Partita il 1 agosto con volo Meridiana Eurofly da Roma a NYC (prenotato a maggio, pagato 790 euro A/R, 1 ago-18 ago). Arrivo a NYC alle 19.00 ora locale, taxi (tariffa fissa per Manhattan, 50 Dollari bagaglio compreso) fino all’albergo “Jefferson Washington”...
 
Partenza il: 01/08/2008
Ritorno il: 18/08/2008
Viaggiatori: in coppia

Vacanze finite, è il momento del ricordo! A voi… New York City (1 ago-4ago): Partita il 1 agosto con volo Meridiana Eurofly da Roma a NYC (prenotato a maggio, pagato 790 euro A/R, 1 ago-18 ago). Arrivo a NYC alle 19.00 ora locale, taxi (tariffa fissa per Manhattan, 50 Dollari bagaglio compreso) fino all’albergo “Jefferson Washington” situato tra la 51th e l’8th Avenue. Ottima posizione, a pochi passi da Times Square, Broadway, 5th Ave. Hotel molto piccolo con stanze ancora più piccole, diciamo che dalla porta al letto forse c’erano 2 metri scarsi di spazio…In cui ovviamente appoggiare il bagaglio! Tuttavia il nostro budget non permetteva nulla di più lussuoso, visti soprattutto i prezzi di NYC, la città più cara d’America! Per tre notti, la sistemazione è costata circa 700 dollari totali (tasse incluse, 1 stanza doppia), ma soluzioni più economiche a Manhattan per quelle date non ne ho trovate. In ogni caso, città assolutamente affascinante, io l’adoro! Lunghe passeggiate su e giù per l’isola, da Central Park al ponte di Brooklin, passando per il Village, Soho, Chinatown, Little Italy, Financial District. Imperdibile la colazione da “Bubbie’s” a Tribeca a base di uova, pancetta fritta, patate, toast, il tutto annaffiato da caffè nero…Ovviamente! Segnalo un ristorante davvero “cool”: il “Modern”, alla base del MoMa (sulla 53th). Locale newyorkese, moderno, il bar propone dei piatti molto gustosi (io ho mangiato tartare di tonno, bistecca e una cheesecake incredibile) a prezzi accessibili: circa 40 dollari a testa. Ne vale assolutamente la pena. Per il dopocena invece segnalo il Roof Bar del “230 Fifth” (si trova appunto al 230 di 5th Avenue, all’incirca incrocio con la 27th). I tre giorni a NYC sono volati, e di sicuro ce ne sarebbe voluto qualcuno in più, se non altro per andare al Museo dell’Immigrazione a Ellis Island: io non sono riuscita ad andare questa volta, ma la prossima sicuramente non mancherò. Lo segnalo qui, cosi magari chi sta per partire coglie il suggerimento! Las Vegas (4 ago-6 ago): Lasciamo NYC, ma non torniamo certo a casa…Le vacanze sono ancora lunghe! Volo Delta delle 16.00 (prenotato dall’Italia) da JFK a Las Vegas, e arrivo a destinazione alle 19.00 (ora locale, in realtà sono 6 ore di volo, 3 si recuperano con il fuso orario). Sistemazione all’MGM Grand (per 2 notti spendiamo 196 dollari, tasse incluse, 1 stanza doppia. Che differenza con NYC, eh?), uno dei numerosi hotel situati su Las Vegas Boulevard. Immediatamente ci rendiamo conto di essere in un enorme parco gioco per adulti…Luci, suoni, spettacoli, voci e colori ci avvolgono e ci trascinano alla scoperta della città che non dorme mai. Passiamo 2 giorni a visitare gli Hotel dello strip: dall’Exalibur al New York New York, dal Paris al Venetian, senza perdere l’eleganza dello spettacolo delle fontane del Bellaggio o la follia delle ricostruzioni dell’antica Roma del Caesar Palace. Ovviamente non perdiamo certo una visita al Mirage (che all’interno ha una parte dedicata ai Beatles) e la battaglia tra le navi dei pirati di fronte al Treasure Island. Impossibile non essere attirati dalle Slot Machine (anche per non appassionati al gioco d’azzardo come noi) o da un giro alla roulette. Alla fine perdiamo 50 dollari ma siamo contenti di aver provato il brivido del gioco a Las Vegas! Assolutamente divertente come posto, e secondo me da vedere per capire fin dove può spingersi la fantasia (o forse follia?) dell’uomo. Segnalo anche lo spettacolo del Cirque du Soleil: io ho visto “KA” all’MGM (ma ce ne sono anche altri) e mi è piaciuto moltissimo (biglietto 80 dollari, con 30%di sconto per i clienti dell’hotel).

Miami (7 ago-9 ago): Ancora una volta in viaggio…Stavolta la destinazione è Miami! Partiamo da Las Vegas con volo Delta delle 23,00, scalo a New York e poi Miami. Arrivo alle 12 ora locale…Che stanchezza! Ci sistemiamo all’hotel Chelsea a Miami Beach (su Washington Avenue, incrocio con la 10th – ci costa 270 dollari, 2 notti, 1 stanza doppia, tasse incluse). Non ci riposiamo nemmeno un attimo perché la voglia di un tuffo nell’oceano è troppo forte! Raggiungiamo facilmente l’enorme spiaggia bianca lunga kilometri che rende famosa Miami in tutto il mondo e ne rimaniamo davvero soddisfatti: è bellissima! Mare limpido e acqua bollente…Un paradiso! Ci incamminiamo lungo la spiaggia e così cominciamo a vedere i famosi hotel di Miami, grattacieli alti sul mare quasi a dominare l’indomabile Oceano. Miami Beach è tutta tra Ocean’s Drive e Collins Avenue, locali, vita notturna, passeggiate, ristoranti, negozi, macchine di lusso, soldi soldi e ancora soldi. Segnalo un Roof Bar molto bello e panoramico presso il Gansevoort Hotel su Collins Avenue: per 13 dollari fanno anche un Mojito niente male! Tra i ristoranti segnalo “Brosia”, locale davvero cool a Miami, nel Design District. Buona la cucina, particolarissimo il locale. Da vedere.

Turks and Caicos Islands (9 ago-16 ago): Ancora una volta si chiude la valigia…Altro aereo destinazione CARAIBI! Dopo le fatiche dei giorni passati, ci aspetta una settimana di relax assoluto nel Club Med di Caicos Island (prenotato in America, pagato 1000 euro a testa, volo compreso, all inclusive. E’ un villaggio per adulti, dai 18 anni iin su). Ci imbarchiamo con volo Americans Airlines da Miami per Providenciales, e all’atterraggio (1 ora e quaranta di volo) ci aspetta una macchina che ci porta al villaggio. Le parole non possono descrivere la meraviglia di Grace Bay, la spiaggia dove sorge questo villaggio stupendo. Acqua cristallina, sabbia fina e bianca, vegetazione rigogliosa. D’incanto, davvero. La settimana ovviamente scorre veloce tra bagni, sole, passeggiate, wind surf, barca a vela, feste sulla spiaggia…Il villaggio è organizzato benissimo, l’animazione è di qualità, il servizio ottimo, il ristorante eccezionale. Le attrezzature sportive sono nuove e ce n’è davvero per tutti i gusti, anche se il gran caldo non ci invoglia certo a giocare a tennis o pallavolo, ma ci fa godere spiaggia e sport acquatici! Prima di partire non avevo quasi mai sentito parlare di queste isole, ma adesso che ci sono stata consiglio a tutti di andare. In assoluto, il posto di mare più bello mai visto in vita mia. Purtroppo il 16 agosto arriva in fretta e quindi è ora di tornare a Roma. Ancora 3 voli (Providenciales-Miami, Miami-NYC, NYC-Roma) e siamo a casa. Estate finita, tanti ricordi nel cuore, un viaggio strano da Est a Ovest degli Stati Uniti, con tappa nei carabi inglesi (l’arcipelago è sotto la giurisdizione UK), tanti aerei presi ma 4 luoghi visitati meravigliosamente diversi uno dall’altro. Costo Totale della vacanza, considerando tutte le spese (anche i biglietti dell’autobus!!!) 3000 euro per un totale di 18 giorni. A chi è tornato dalle ferie come me auguro un buon ritorno alla routine quotidiana, a chi è in partenza auguro un sincero BUON VIAGGIO! A presto, V.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Caraibi
    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi 6

    Crociera ai Caraibi 6

    Prenotiamo la crociera con largo anticipo attirati più del prezzo che dalla tipologia di vacanza inusuale per il nostro modo di viaggiare....

    Diari di viaggio
    storia di un viaggio mai fatto

    Storia di un viaggio mai fatto

    Chi non ha mai sognato una bella spiaggia caraibica? Quando mi si è presentata l'opportunità di una bella crociera ai Caraibi, quasi non...

    Diari di viaggio
    gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Gli allegri diavoli dei carnevali dominicani

    Nel mese di febbraio la Repubblica Dominicana mostra la sua faccia più allegra e pittoresca con le celebrazioni del carnevale. Il...

    Diari di viaggio
    panama e costarica inseguendo il sole

    Panama e Costarica inseguendo il sole

    Viejo. Pranziamo in Plaza Bolivar con un bell’hamburger ed una birra fresca, poi setacciamo i negozi del Casco comprando gli ultimi...

    Diari di viaggio
    alle antille con la msc preziosa

    Alle Antille con la MSC Preziosa

    Come da ormai consolidata e bellissima abitudine, l’inizio di gennaio è stato nuovamente il momento perfetto per una settimana al caldo...

    Diari di viaggio
    martinica di consigli veloci

    Martinica di consigli veloci

    Martinica è la seconda delle isole Caraibiche che fanno capo alla Francia, dunque un territorio Europeo. Seconda solo a Guadalupe (per...

    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi... l'inverno in infradito!

    Crociera ai Caraibi… l’inverno in infradito!

    L’idea di togliere scarpe, cappotti e sciarpe e anche per una sola settimana durante i mesi più freddi infilare un semplice paio di...

    Diari di viaggio
    guadalupa in famiglia

    Guadalupa in famiglia

    A Pasqua è deciso, si va ai Caraibi! E’ tutto pronto, stiamo per prenotare l’aereo per Cuba, quando ci accorgiamo che il...

    Diari di viaggio
    guadalupa di consigli veloci

    Guadalupa di consigli veloci

    Anche se si è ai Caraibi, ci si trova in territorio francese, dunque la moneta locale è l'euro, si guida a destra, è valida la patente...

    Diari di viaggio
    crociera ai caraibi 5

    Crociera ai Caraibi 5

    Io, alla sesta crociera, la prima con Costa, e le mie compagne di viaggio, una alla terza e una alla prima, per la nostra ormai consueta...