4 giorni in Giordania con bambino di 6 anni

Un sogno diventato realtà: finalmente Petra! E festeggiare il compleanno davanti al Tesoro... non ha prezzo!
Partenza il: 29/01/2020
Ritorno il: 02/02/2020
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Voli: EasyJet Malpensa – Aqaba acquistati ad agosto 103 € con il solo bagaglio a mano (due adulti e un bambino di 6 anni). Al momento del check in, non selezionando posti, sia all’andata che al ritorno ci hanno messi tutti vicini. Le valigie Trunki di dimensioni standard (46 x 20,5 x 31 cm) possono essere portate a bordo e collocate sotto il sedile davanti. Noi abbiamo portato il boostapack trunky così abbiamo risparmiato il noleggio del seggiolino auto. Sia all’andata che al ritorno ho fatto due errori da pivella: All’andata avevo messo in valigia la crema pan di stelle da portare alla nostra guida (italiana che vive a Petra) ma mi hanno fermato ai controlli per cui le opzioni erano due: o lasciare la crema oppure imbarcare il bagaglio. -> bagaglio imbarcato (8 euro). Al ritorno avevamo in valigia dei sassi presi a Petra, nel deserto e nel Mar Morto (Simone ha la passione delle pietre e ormai sono diventate i nostri souvenir dei viaggi). Ci hanno ribaltato i trolley alla ricerca e ce li hanno buttati nella spazzatura. Pensavo che il problema fosse portare via materiale dalla Giordania, in realtà poi abbiamo scoperto che il problema era la sicurezza in cabina (perché il bambino potrebbe lanciarli). Quindi anche qui, altri 8 euro per imbarcare il bagaglio… però abbiamo i nostri ricordi di viaggio!

In aeroporto ad Aqaba abbiamo acquistato la scheda telefonica per 8 jd per 13 giga e 15 minuti di telefonate verso l’Italia (gestore: umaniah). Ci sono tantissime proposte, in base alle proprie esigenze. A noi serviva principalmente per usare Waze come navigatore.

Noleggio auto con dollar prenotata per 165€ + 60 jd pagati al banco per l’assicurazione ‘full kasko’. Prelevano 350 euro dalla carta di credito come cauzione che viene restituita al momento della restituzione dell’auto. Seggiolino portato da casa (il trunky boostapack).

Cambio valuta: in aeroporto ad Aqaba c’è un cambio valuta (con cambio da usurai) e un ATM vicino agli uffici dove acquistare le sim telefoniche. All’ATM prendono 6 jd di commissione per 250 jd prelevati. Noi abbiamo cambiato alla western Union a Wadi musa. C’è un ATM anche nel visitor center di Petra.

Hotel: Petra: la Maison (prenotato su booking con cancellazione gratuita, 110 jd per 2 notti con colazione, prenotato ad agosto, sotto data costava decisamente di più). Bellissimo e comodissimo, a pochi passi dall’ingresso del sito. Parcheggio auto gratuito, Wi-Fi disponibile. Unica pecca: la colazione inizia alle 6:30 (il sito apre alle 6:00). Deserto: Jamal Rum Camp 170 jd per 1 notte. pernottamento nella bubble room, jeep tour di 4 ore, cena beduina e colazione (ho dovuto contrattare. Il prezzo iniziale era 200 jd) Mar Morto: holiday inn dead sea (88 jd). Prenotato su booking con colazione. cancellazione gratuita fino al giorno prima, parcheggio auto privato gratuito, wifi disponibile in tutta la struttura Fighissimo. Una marea di piscine (dall’idromassaggio con acqua calda, a quella per bambini, quella sul mare e ancora altre. Parco giochi all’aperto). Le piscine sono aperte dalle 8:30 al tramonto. Check out alle 12. Pranzi e cene: Prima sera cena a buffet dell’hotel 10 jd a testa. Ha pagato anche Simone. 2 jd per la bottiglia di acqua da 1.5 litri. Pranzo nel sito archeologico ‘da Sora Lella’ soprannominata così da Cristina. È una donna beduina che, in una grotta, cucina per i beduini che passano la giornata nel sito. Se vi accontentate di un sandwich (lo chiamano così ma in realtà è il pane arabo arrotolato tipo piadina) con tonno /uova / formaggio, si mangia seduti sui sassi, con vista sulle tombe reali! 3 jd a panino. Seconda cena a Petra: eravamo stanchi morti e abbiamo presto 3 hamburger take away nel ristorante dentro il centro visitatori, da mangiare in camera… 3 hamburger e 1 lattina di coca cola 39 jd mi sono sentita leggermente spennata, appena appena. Per la visita di Petra avevo contattato in anticipo Cristina Cori (potete contattarla su messenger, oppure su whats app) che è una ragazza italiana che ha sposato un beduino e ora vive a Petra e accompagna i turisti. Sta facendo il patentino per diventare guida ufficiale. La visita guidata con lei nel sito è stata bellissima e molto interessante perché oltre a spiegarci i luoghi e la storia ci ha raccontato anche gli usi e costumi dei beduini. Ci ha portato in tutti i posti visitabili in giorno. Appuntamento alle 7:30 davanti al tesoro e abbiamo visto il teatro romano, altare del sacrificio, tombe dei re, palazzo della ragazza, monastero, strada romana colonnata fino al tesoro (arrivati verso le 17:15). All’ingresso distribuiscono le cartine con i vari percorsi, se girate da soli, è fondamentale! Nostro figlio è stato bravissimo, ha camminato per tutto il giorno, inclusa la salita al monastero (800 scalini scavati nella roccia) con la promessa che per il ritorno al tesoro gli avremmo preso un asinello. Alla discesa del monastero c’era Raaed, il marito di Cristina (soprannominato da noi Jack Sparrow) con l’asinello e siamo tornati al tesoro con Simone a groppa d’asino (più che meritato). Il bello è stato che Raaed è rimasto a parlare con gli amici e ci ha lasciato l’asino. Ormai era quasi l’ora della chiusura ed è stato bellissimo passeggiare nel sito, ormai senza turisti e vedere i beduini che si riprendevano la loro terra, corse coi cavalli al galoppo, the in compagnia un’aria rilassata, amichevole, ben diversa dalla giornata appena trascorsa. Inoltre, considerato che tutti conoscevano l’asino di Raaed, salutavano Simone e gli dicevano che era sulla Ferrari (l’asino aveva tutte le decorazioni rosse). All’altezza del Teatro romano Raaed ci ha raggiunti a dorso di cammello e ha chiesto a Simone se voleva fare cambio. Simone era estasiato! (me lo chiedeva dall’inizio della giornata di salire sul cammello! Alla fine della vacanza gli ho chiesto cosa gli era piaciuto di più di questo viaggio e la sua risposta è stata: 1- salire sul cammello, 2 – dormire nella Bubble room nel deserto) Siamo arrivati al tesoro verso le 17:15 giusto in tempo per tirar fuori dallo zaino le crostatine e le candeline per festeggiare il compleanno di mio marito è il ‘mesiversario’ di Simone prima che diventasse buio! Per gli asini / cammelli ovviamente dovete contrattare, contrattare, contrattare fino all’esaurimento.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Destinazione: Andalusia Viaggiatori: 2 adulti + 1 bambino Periodo di viaggio: da giovedi...

Leggi i Diari di viaggio su Aqaba
Diari di viaggio
Giordania on the road: tra tradizione, avventura e divertimento

Giordania on the road: tra tradizione, avventura e divertimento

Giorno 1 – Direzione sud Arriviamo ad Amman intorno alle 11 del mattino e grazie al Jordan pass (comprato sul sito qualche settimana...

Diari di viaggio
Giordania on the road 6

Giordania on the road 6

È il deserto, una distesa di nulla più assoluto, quello che vediamo mentre l’aereo si abbassa per atterrare all’aeroporto di Amman,...

Diari di viaggio
Giordania in Febbraio

Giordania in Febbraio

A settembre 2019, in accordo con una coppia di amici, abbiamo deciso di organizzare una decina di giorni da trascorrere non lontano...

Diari di viaggio
4 giorni in Giordania con bambino di 6 anni

4 giorni in Giordania con bambino di 6 anni

Voli: EasyJet Malpensa - Aqaba acquistati ad agosto 103 € con il solo bagaglio a mano (due adulti e un bambino di 6 anni). Al momento del...

Diari di viaggio
Vacanze di Natale in Giordania

Vacanze di Natale in Giordania

La Giordania è un’ottima meta per le vacanze invernali perché, nonostante le non troppe ore di luce, permette di visitarla quasi...

Diari di viaggio
Giordania classica di o quasi

Giordania classica di o quasi

Domenica 15 settembre 2019 – In viaggio Ci aspetta una lunga giornata: anche se le ore volo in sè non sono tante, le coincidenze non...

Diari di viaggio
Giordania 2019

Giordania 2019

30/8/2019 - venerdì Ore 12 prendiamo l'autostrada per l'aeroporto, oggi è molto affollata e impieghiamo più di un ora per raggiungere...

Diari di viaggio
Giordania zaino in spalla

Giordania zaino in spalla

La mia filosofia di viaggiatore mi porta a stare a contatto con la gente del posto, mangiare dove mangiano i "locali" e prendere mezzi di...

Diari di viaggio
Nel Paese delle Meraviglie

Nel Paese delle Meraviglie

Dopo varie vacanze in giro per l'Italia io e la mia ragazza decidiamo di realizzare uno dei viaggi che sogniamo di fare da tempo: vedere...

Diari di viaggio
Viaggio in Giordania e a Gerusalemme

Viaggio in Giordania e a Gerusalemme

Giordania / Gerusalemme, 13 giorni: Mar Morto, Wadi Mujib, Wadi Rum, Mar Rosso, Petra, Gerusalemme, Amman. Innanzitutto 2 cose importanti:...