1500Km in 7 giorni in giro per il Marocco

In bella compagnia con un amico nuovo Berbero/Tuareg
 
Partenza il: 24/10/2010
Ritorno il: 31/10/2010
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Siamo partiti il 31 mattina una splendida giornata piovosa da Milano Malpensa io la mia compagna e una coppia di amici, dopo circa 2 ore di volo atterriamo a Casablanca ad attenderci c’era Hiuseff (Giuseppe in italiano), premetto che ho organizzato il tour con una agenzia locale Nomadexperience trovata in internet il titolare è Nourdine che con suo fratello e vari collaboratori allietano il viaggio. A Casablanca ci interessa vedere la moschea Hassan 2° per arrivarci ci abbiamo impiegato circa 2 ore causa traffico caotico e una maratona con varie strade chiuse, comunque si arriva, e la terza più grande al mondo e il minareto è il più alto del mondo, la piazza all’esterno che da sull’oceano è stupenda l’interno ancor di più tutto lavorato e con marmo di carrara ovunque, la guida interna parlante italiano ci spiega varie cose… Il più interessato del gruppo è Saverio. Finito il giro andiamo verso la Jeep che ci attende per spostarci a Fes, vediamo varie cose per strada e diciamo che circa a metà, verso le 14 del pomeriggio ci fermiamo a mangiare in un posto prettamente per locali li assaggiamo il Taghin di agnello e verdure circondati da gatti buono ma non per tutti i giorni, dopodiche riprendiamo il viaggio e in serata arriviamo a Fes, stupendo anche il Riad all’interno delle mura e con una vista splendida dalla sua terrazza , conosciamo i propietari ci offrono il the alla menta poi andiamo a darci una rinfrescata e dopo un paio di ore si cena nel Riad , dopo cena non avevamo neanche le forze di uscire quindi nanna.L’indomani dopo una ricca colazione arriva la nostra guida parlante italiano e andiamo finalmente nella fantastica medina di Fes patrimonio dell’Unesco, in mezzo a quelle viuzze senza una guida più che esperta c’è proprio il rischio di perdersi… Colori, odori, gente che lavora tutto ferro, legno, cibo, pelli (nella conceria ti danno un rametto di menta per l’odore veramente forte e acre) dopo circa 4 ore e un pranzo rilassante in un ristorante (per turisti) cosa che non volevamo, ma altamente consigliato dalla guida per problemi di igiene e conservazione del cibo in giro per strada, comunque proseguiamo il giro con 2 taxi e arriviamo al palazzo reale e quartiere ebraico un altra oretta e ritorno a piedi verso il Riad giusto in tempo per un the sulla terrazza e tramonto, rinfrescata e cena in Riad. Il giorno dopo si parte con Nourdine che non ci lascerà fino alla fine del viaggio direzione deserto del Shara Merzouga e le grandi dune di sabbia durante il tragitto vediamo varie cose: Ifrane “la svizzera del Marocco” a 1650m di altitudine, le scimmie in un bellissimo bosco e varie gole. Arrivati in serata andiamo subito in stanza a darci una rinfrescata il viaggio questa volta è stato veramente lungo e pesante, hotel stupendo alle pendici delle dune Erg Chebbi cena e dopo si balla al ritmo dei tamburi e naturalmente l’immancabile the alla menta. Il giorno dopo Nourdine ci porta a fare un pò di rally con il 4×4 sulle strade della Parigi Dakar, a Kamlia famoso per i suoi abitanti provenienti dall’Africa nera che suonano e danzano, poi si va a Rissani a visitare il mercato del bestiame e assaggiare la pizza berbera con 44 spezie diverse , decisamente forte per il nostro palato, dopodiche si torna in hotel lasciamo giù i bagagli pesanti e ci prepariamo per passare la notte nel deserto…. Si fanno circa 2 ore di dromedario ci fermiamo per assistere al tramonto dalle dune FANTASTICO con dei colori sbalorditivi, arriviamo all’accampamento che è già buio andiamo alla nostra tenda ci portano la cena e poi ammiriamo per quasi tutta la notte il cielo stellato (veramente un freddo boia eravamo premuniti ma dopo poco ci siamo imbacuccati anche con le coperte) all’arrivo della luna piena andiamo a dormire almeno un’oretta, con una visita notturna inconsueta un gatto miagolante, verso le 5 del mattino ci svegliano (io non ho dormito niente) si riparte per vedere l’alba e i colori diversi dal tramonto, arrivo in hotel colazione una bella doccia calda e ripartiamo direzione Ourzazate durante il tragitto vediamo le gole del Todra dove è stato girato il fil Lawrence d’Arabia, si prosegue per le gole del Dades e poi in hotel qui decidiamo di farci un Hammam giusto per rilassarci un pochino, poi cena e le forze sono veramente poche quindi nanna. L’indomani dopo una ricca colazione partiamo in direzione Marrakech ci fermiamo anche a casa di Nourdine ci presenta la sua famiglia beviamo il the e prima di andare via sua mamma ci regala una borsa di datteri freschi… Circa 5 Kg!!!! Proseguiamo e attraversiamo la valle delle rose, la strada delle 1000 Kasba e arriviamo a Ourzazate, qui un piccolo imprevisto ci trattiene più del dovuto ne aproffitiamo per il pranzo, praticamente il Re deve passare di qui quindi tutte le strade sono chiuse da polizia e esercito (veramente uno spiegamento di forze enorme dovunque), ci passa davanti salutando e noi ricambiamo mischiati nella folla di bambini e musicisti , quando riaprono le strade proseguiamo e ci fermiamo alla Kasba Ait Benhaddou dove hanno girato Il Gladiatore, Babel, Il Legionario e molti altri ancora, poi Nourdine ci propone un itinerario alternativo su una strada sterrata che passa in mezzo a dei viillaggi non turistici percorribile solo in 4×4 , vediamo veramente il Marocco in tutto il suo splendore facciamo anche un passo di 2200m di altitudine (non mi ricordo il nome) e finalmente Marrakech “la citta rossa” e “dei motorini”. Chiediamo a Nourdine se ci porta in un supermercato comune, a noi piace, in tutti i luoghi dove andiamo visitare un posto diciamo precluso ai turisti , non perchè vietato ma perchè non visitato, eravamo gli unici occidentali, e li compriamo anche dei suvenir the, olio di Argan, miele e altre cose che comprano i locali e non i turisti, poi si arriva al Riad una rinfrescata e si va in piazza Jamaa el fna li ci attende Nourdine che ci porta fuori a cena, dal ristorante si vedono i nidi di fenicottero, dopocena giro per la citta e rientro in Riad. Al mattino ci attende la guida parlante italiano che ci porta a visitare tutta Marrakech circa 4 o 5 ore poi lo salutiamo e andiamo a mangiarci un Kebab, giro della piazza una bella spremuta fresca 3 dirham (11 dirham sono 1 euro) poi si torna al Riad un po di relax in terrazza con l’immancabile the alla menta una rinfrescata e siamo pronti per la sera , siamo di nuovo in piazza stavolta si magia alle bancarelle li presenti , che la rendono un enorme grigliata , ci sediamo su un tavolone lungo dove all’inizio del quale ci sono anche 4 turiste asiatiche (Nourdine inizia a fare business e gli propone dei tour il tutto in inglese), mangiato bene degli spiedini di carne mista e verdure grigliate a fine cena ci salutiamo e andiamo a fare un giro nella medina poi nanna.Il mattino ci viene a prendere Nourdine e ci porta in aeroporto verso le 10 partenza e arrivo a Milano all’incirca alle 14.30….un po’ di ritardo e fine vacanza.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Marocco
    Diari di viaggio
    una settimana in marocco

    Una settimana in Marocco

    Diario di viaggio di una settimana in Marocco.Giorno 1 (03/05/2022) Partiamo da Torino Caselle con il volo diretto delle 19:45, il...

    Diari di viaggio
    l'altro marocco: la costa mediterranea lontano dalle consuete tratte

    L’altro Marocco: la costa mediterranea lontano dalle consuete tratte

    L’ALTRO MAROCCO Testo di Marco Ronzoni / Foto di Paola BettineschiMarocco: la sola parola evoca affascinanti immagini di Città...

    Diari di viaggio
    marrakech 2

    Marrakech 2

    La città di Marrakech è diventata una meta di viaggio sempre più abbordabile da quando le compagnie aeree a basso costo hanno...

    Diari di viaggio
    la dakar al contrario

    LA “DAKAR” AL CONTRARIO

    LA “DAKAR” AL CONTRARIO Testo di Marco Ronzoni - Foto di Marco Ronzoni e Paolo CiapessoniSono le quattro del mattino di un...

    Diari di viaggio
    marocco, ultimo tour off-road prima della pandemia covid-19

    Marocco, ultimo tour off-road prima della pandemia Covid-19

    Tour novembre 2019 6 giorni off road alla scoperta del Marocco.1 giorno Marrakech/TaliouineSi parte da Marrakech verso le...

    Diari di viaggio
    un weekend lungo in marocco, tra fès e chefchaouen

    Un weekend lungo in Marocco, tra Fès e Chefchaouen

    Il nostro weekend a Fès è stato una toccata e fuga durata per l’esattezza 2 giorni e mezzo; non mi sono tuttavia accontentata di...

    Diari di viaggio
    in scooter dall'italia alla guinea bissau

    In scooter dall’Italia alla Guinea Bissau

    ATTRAVERSO L'AFRICA OCCIDENTALE SU DUE RUOTE. ANZI TRE… Dall'Italia alla Guinea Bissau. Due amici, due scooter a tre ruote e tanta voglia...

    Diari di viaggio
    weekend a marrakech per mamma e bambino

    Weekend a Marrakech per mamma e bambino

    Partenza da Malpensa il 27 febbraio come programmato. All’aeroporto di Marrakech ci controllano la temperatura è ci fanno compilare un...

    Diari di viaggio
    marocco on the road tra città imperiali e piccole perle

    Marocco on the road tra città imperiali e piccole perle

    Il Marocco è indubbiamente entusiasmante e penso che la sua bellezza stia nella varietà incredibile di ciò che vi si può trovare: un...

    Diari di viaggio
    marocco on the road e fai da te

    Marocco on the road e fai da te

    Trasporti: voli prenotati con Ryanair, circa 3 mesi prima della partenza, per Marrakech, spesa complessiva circa 145€ per due persone,...