Danimarca e svezia in caravan

Potrebbe sembrare banale come titolo ma poi, se ti accorgi che dopo aver percorso 6.400 km non hai incontrato una- dico-una-sola altra caravan targata Italia pensi che magari la caratteristica più “inusuale” di questo viaggio può proprio apparire il mezzo ...

Diario letto 13664 volte

  • di Luca Pinzi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6

Il giorno successivo è tutto dedicato all’attraversamento della Germania: Karlsruhe, Francoforte, Hannover, Amburgo…alla fine saranno esattamente 975 i km che percorreremo dal confine svizzero al confine danese. La notte la passiamo nuovamente in strada in un autogrill e finalmente lunedì mattina arriviamo a Ribe, Danimarca, prima tappa del nostro viaggio.

Il sole è davvero caldo e invitante e il pomeriggio andiamo subito sulla vicina isola di Romo, collegata alla terraferma da un ponte, per goderci il mare e la inusuale esperienza di guidare con l’auto sulla spiaggia sterminata.

Confortati dalle previsioni del tempo dedichiamo il giorno successivo al parco di Legoland (ingresso 90 euro): tanta gente, giostre divertenti per tutte le età e ricostruzioni dettagliatissime con i famosi mattoncini (in effetti per apprezzare appieno la perfezione dei monumenti e delle città in miniatura il parco andrebbe visitato al termine del viaggio in Danimarca, dopo aver visto dal vivo le bellezze del paese).

Mercoledì 13 è finalmente dedicato alla visita di Ribe, la città più antica della Danimarca, con le viuzze strette, le case medievali e la cattedrale (5 euro). Nel pomeriggio andiamo al vicino Viking Center (24 euro), uno dei tanti “parchi” all’aperto della Danimarca dove viene ricostruita la vita vichinga, con tanto di figuranti impegnati nelle varie attività ed esibizione di falchi.

Giovedì ci spostiamo a Silkeborg, nel centro dello Yutland. Per raggiungere il campeggio attraversiamo una foresta favolosa, purtroppo disturbati dalla pioggia. Il camping è in riva al lago, immerso nel bosco: un luogo incantevole. Da lì è possibile partire per diverse passeggiate. Noi, visto il tempo incerto, ci limitiamo a raggiungere il vicino laghetto Slaenso, considerato il lago più pulito del paese, dove vediamo alcuni “locali” intenti a pescare nonostante la fitta pioggerella e la nebbiolina che sopraggiunge. Ci spostiamo poi in auto, sempre attraverso paesaggi da favola, sulla Himmelbjerget, che con i suoi circa 170 metri è nientepopodimenoche la cima più alta della DK (…): inutile dire che il paesaggio di cui si gode, con il lago sottostante, è superbo e reso ancor suggestivo dal vento impetuoso.

Il giorno dopo (Ferragosto!) andiamo ad Aarhus , seconda città della Danimarca: complice la pioggia il centro non ci entusiasma più di tanto, mentre vale sicuramente la visita il museo storico all’aperto “Dem Gable by” (25 euro), dove sono state ricollocate decine di costruzioni (negozi, case, laboratori artigianali, cascine, edifici pubblici…) dei secoli scorsi che riproducono fedelmente la vita quotidiana delle varie regioni danesi. Sabato risaliamo ancora verso nord, facendo base in un piccolo villaggio sulla costa occidentale, Lonstrup. Il tempo si è girato al meglio:sole e caldo. Nel pomeriggio raggiungiamo la famosa “Rubjerg knude”,la duna mobile che ha quasi sepolto un faro. Lo spettacolo è uno dei più belli e suggestivi che abbiamo mai visto: da un lato la sabbia finissima quasi a perdita d’occhio, dall’altro a strapiombo il mare blu. Avevo letto da altri viaggiatori di vento sferzante che alza la sabbia e insetti fastidiosi che costringono ad andare via velocemente: noi siamo veramente fortunati, il clima è perfetto e non sfuggiamo al “must” del luogo: rotolarsi giù per la duna e risalire.

Ci spostiamo di pochi kilometri a sud: in pratica da Lokken fino a Lostrup c’è una spiaggia infinita (saranno credo una ventina di kilometri) percorribile anche in auto o raggiungibile a piedi attraverso ripide scalinate che discendono dalle dune: noi facciamo una lunga passeggiata fino quasi al tramonto mentre c’è ancora qualcuno che fa anche il bagno

  • 13664 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social