L’Oltrepò Pavese

L’Oltrepò Pavese è una meta perfetta per le prossime ferie: natura, fiere di paese e sapori del territorio, tutto in un’unica vacanza!

Diario letto 114 volte

  • di Ezio C.
    pubblicato il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

Partenza per L’Oltrepò Pavese, area a sud del fiume Po in provincia di Pavia, ricca di punti d’interesse storici e naturalistici.Il paesaggio che accoglierà i visitatori in questa zona è un panorama collinare, segnato da vigne terrazzate interrotte da villaggi contadini.

Passeggiamo a Fortunago, uno dei borghi più belli d’Italia, immerso tra i boschi di castagni, ciliegi e roverella che lo racchiudono come una perla.

Il borgo è un perfetto esempio di equilibrio tra modernità e tradizione con le sue casette in pietra, le finestre in legno dai colori naturali, le vie in porfido e l’illuminazione soffusa e curata.

Successivamente, proseguiamo per l’eremo di Sant’Alberto di Butrio.

Visitiamo il complesso monastico posto su un rilievo roccioso a quasi 700 metri d’altezza immerso nel silenzio e nell’incanto.

Fondato nell’XI secolo dall’eremita benedettino a cui è dedicato, si compone dalla Chiesa di Santa Maria, dalla Chiesa di Sant’Antonio e di quella consacrata a Sant’Alberto che racchiudono affreschi della fine del Quattrocento.

Pranziamo con un menù tipico dell’Oltrepò: la rosa degli antipasti (salame di Varzi, coppa stagionata, prosciutto crudo, cipollotti in agrodolce, cotechino con purea, vol au vent con crema di carciofi, trancio di polenta con i porcini e, infine, sfogliatina al tartufo), ravioli caserecci di brasato al Bonarda, stufato di manzo con polenta macinata all’antica e, in conclusione, torta di mandorle.

Nel pomeriggio proseguiamo per Varzi, dove passeggiamo nel centro storico medievale: un viaggio nel passato, dove otto secoli di storia si leggono nelle testimonianze architettoniche di chiese, torri e del suo castello.

Partenza per il rientro.

  • 114 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social