Monserrate, il tetto della città di Bogotà

Diario letto 106 volte

  • di travelale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Che Bogotà sia una città affascinante e ricca di cose da visitare è ormai noto soprattutto negli ultimi anni, da quando scelte sempre più precise da parte del governo la spingono a piazzarsi tra le località più apprezzate turisticamente di tutto il sud America.

Un viaggio in Colombia era un mio desiderio da diversi anni, dopo il Venezuela, che purtroppo non sono ancora riuscita a visitare, avrei tanto voluto visitare Cartagena de Indias e fare tappa a Bogotà, città della quale ne avevo sentite tante in termini di sicurezza. In effetti il tasso di criminalità è molto più alto rispetto alla costa ma con le dovute precauzioni e le semplici norme di buon senso, da applicare ovunque nel mondo, non abbiamo mai riscontrato particolari problemi ed anzi probabilmente rispetto a molte nostre città italiane, Bogotà appare addirittura tranquilla. Bogotà si visita con almeno tre giorni abbondanti di permanenza che possono diventare ancora di più se amate i musei di cui la città è ricca. Una delle escursioni da fare, anche in assoluta autonomia durante un soggiorno a Bogotà, è la salita al santuario di Monserrate, un luogo assolutamente magico che si trova abbarbicato sulla montagna di Bogotà, appunto chiamata Monserrate. Bogotà è una megalopoli a 2600 metri sul livello del mare, qualcuno mi ha anche raccontato di aver avuto non pochi problemi di acclimatamento dovuti all'altezza risolti solo dopo qualche giorno in città, per fortuna noi non abbiamo avuto nessuna problematica legata all'altitudine, neppure salendo al santuario di Monserrate che si trova a 3172 metri rispetto al livello del mare. La visita di Monserrate è la più gettonata dai turisti ed anche dai numerosi pellegrini locali che arrivano qua su a piedi da paesi limitrofi come simbolo di profonda fede. La Colombia è un paese di religione cristiana e la spiritualità è un valore ancora molto sentito nella comunità colombiana.

Decidiamo di raggiungere il santuario di Monserrate a piedi partendo dalla zona che più ho amato della città di Bogotà, ovvero la Candelaria, un delizioso dedalo di strade antiche, vecchie botteghe di frutta e verdura, chiese ed appunto tanti musei e mostre alcune ad ingresso gratuito. Dalla Candelaria siamo andati praticamente un pò a braccio, poiché in lontananza intravedevamo la funivia che sapevamo essere il mezzo per raggiungere il santuario, così spinti dal nostro senso di orientamento e da qualche gentile indicazione degli abitanti, dopo una ventina di minuti siamo arrivati vicino al Museo la Quinta Bolivar che comunque consiglio di vedere, dal quale dopo altri 5 minuti di piccola salita siamo arrivati all'ingresso della cabinovia. In realtà per salire al santuario sono disponibili sia una funicolare che una cabinovia la differenza sta solo negli orari d'apertura, la funicolare è disponibile solo fino alle 11:45 del mattino mentre la cabinovia è disponibile tutto il giorno.

Noi essendo arrivati praticamente per l'ora di pranzo di un'assolata giornata di novembre abbiamo utilizzato la teleferica e non avendo fatto il biglietto prima on line ci siamo fatti una ventina di minuti di fila al sole ma per fortuna l'entusiasmo per la scoperta è sempre il migliore dei compagni di viaggio. Il costo del biglietto per la teleferica è di 12000 pesos a tratta, l'equivalente di 4 euro che diventano 21000 per il titolo di andata e ritorno. Il percorso in teleferica dura poco ma il panorama è già bellissimo, le Ande con le loro verdi chiame si fanno vedere e l'altezza si fa sentire appena scesi perché l'aria si fa più frizzante e nonostante la bella giornata di sole una felpa è necessaria almeno per i più freddolosi come me

  • 106 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social