Sorprendente Cuba

Cultura e relax con un meraviglioso sottofondo musicale

Diario letto 27181 volte

  • di maya83
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest'estate avevamo voglia di cambiare tipo di vacanza, di alternare alle visite culturali un po' di bel mare e... praticamente per caso ci ritroviamo negli anni '50 a Cuba.

Partiamo il 6 agosto con un volo BluPanorama Roma - L'Havana, che contro ogni previsione negativa si è rivelato meno peggio del previsto, infatti registriamo solo 1 ora di ritardo! Certo le sedute sono piccole, gli schermi a tubo catodico, i bagni fermi nel tempo, ma 12 ore sono passate e alle 9 di sera arriviamo nella capitale.

Con il taxi prenotato tramite la casa raggiungiamo il Vedado e la nostra prima sistemazione, la Residencia Umpierrez (calle 19 n. 53, e. M y N, apartamento 4, primero piso, mary@castadenoble.net +53.7.8332828 - hanno due case una al Vedado l'altra all'Havana Vieja ma un unico indirizzo mail, quindi quando scrivete specificate e pazientate per la risposta.. nn hanno internet in casa e controllano la posta appena possono). In realtà la nostra prenotazione è stata dirottata su questa casa da Elena di Casa Tarajano su cui era ricaduta inizialmente la nostra scelta. Un paio di giorni prima della partenza Elena ci ha informati che purtroppo dei lavori che erano in corso nella sua abitazione non erano ancora terminati ma che comunque ci avrebbe riprotetti presso una sua "vicina".

Un po' convinti che fosse la solita scusa e preoccupati perché nn trovavamo molte informazioni sulla nuova casa, arriviamo a casa di Maite e non possiamo che restarne contenti: una bella terrazza al primo piano di questo palazzo coloniale al centro del quartiere Vedado, due camere, una interna alla casa, l'altra con accesso dalla terrazza, entrambe con bagno privato, biancheria pulita e cambiata tutti i giorni, colazione nella norma, ma soprattutto siamo ospitati da una famiglia tranquilla, serena e rispettosa di noi turisti e subito veniamo colpiti da quella estrema disponibilità che ha contraddistinto tutti i cubani incontrati.

Abbiamo poi avuto modo di conoscere anche Elena di Casa Tarajano, anche lei gentilissima, ci ha messo a disposizione il suo computer per modificare il nostro itinerario e fornito delle cartine per girare la città, oltre ad una serie di informazioni su ristoranti e luoghi da visitare che si sono mostrati molto utili.

Ps: i lavori in casa c'erano davvero per cui chi dovesse optare per questa casa troverà dei bagni nuovissimi :)))) anche se la terrazza di Maite è impareggiabile.

La prima sera usciamo giusto per prendere qualche bottiglia d'acqua e sgranchirci le gambe, e poi subito a recuperare le forze per vivere al meglio quest'esperienza cubana!!

Il 7 agosto ci rechiamo al quartiere dell'Havana Vieja, che visitiamo in lungo ed in largo, perdendoci per le sue strade acciottolate che collegano le 4 piazze principali, fermandoci ad ammirare ogni palazzo, ogni scorcio..tutti unici.

Ovviamente nn sono mancate le tappe di rito alla Bodeguita de Medio, a El Floridita ed al mercatino artigianale San José (superando il porto e proseguendo sul lungomare, poco dopo la bellissima Almeda de Paula)

Quella sera inauguriamo la cucina cubana al ristorante Café Laurent, al Vedado in calle M, tra 19 e 21 (+53.7.8312090 - 8326890), ristorante di lusso che si trova proprio alle spalle della nostra casa, dove mangiamo abbondanti piatti di pesce pagando 30 cuc a testa..ci renderemo poi conto che per Cuba è uno sproposito, ma i piatti sono stati buoni ed abbondanti ed il servizio efficientissimo..fuori da qualunque immaginario cubano

  • 27181 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social