Tour Cuba on the bus

Tour fai da te utilizzando i mezzi pubblici passando per L' Avana fino ad arrivare a Cayo Coco dormendo nelle case particular.

Diario letto 43006 volte

  • di kiaramnt
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo a Gennaio e come ogni anno io e Antonio iniziamo a pensare alle prossime vacanze estive.

La scelta di quest'anno ricade su Cuba, fin da troppo tempo rimandata per un motivo o l'altro. Il solo volo è un pò caretto a causa dell'alta stagione e così tra aereo, visto, assicurazione medica (obbligatoria) e assicurazione bagagli spendiamo 920 euro a testa. Iniziamo a studiare un itinerario fattibile in 15 giorni e ci rendiamo conto che per visitare bene l'isola un paio di settimane sono troppo poche così ci limitiamo alla parte occidentale optando per un itinerario abbastanza classico: L'Avana, Vinales, Cienfuegos, Trinidad e Cayo Coco. Per gli spostamenti interni abbiamo usufruito dei bus turistici Viazul. Nel sito internet sono aggiornati gli orari e il costo in Cuc. A noi è servito molto per pianificare l'itinerario e per fare un preventivo della spesa da sostenere per gli spostamenti. E per finire,consultando siti come tripadvisor e ovviamente tpc, abbiamo scelto e prenotato le case particulares contattando direttamente i proprietari. C'è anche la possibilità di sceglierle in loco ma sinceramente non avevamo voglia di sbatterci nella ricerca di un alloggio dopo lunghi spostamenti e così, tenendo presente anche dei commenti di chi c'era stato prima di noi, abbiamo prenotato le case che più rispondevano ai nostri criteri. Devo dire che tutte le soluzioni trovate sono state ottime e le consigliamo vivamente. Al cayo invece, non essendoci case particular, abbiamo prenotato dal sito lovelycuba.com tre giorni all'Hotel Memories Caribe Cayo Coco spendendo 286 euro in due.

1° giorno (Italia- L'Avana) Ore 12.45, inizia la nostra avventura all'aeroporto di Milano Malpensa.Volo Neos tranquillo, partiamo con mezz'ora di ritardo ma poi recuperiamo e alle 17,00 (- 6 ore) atterriamo. Ritiriamo i bagagli che tardano non poco ad arrivare, passiamo il controllo doganale e andiamo alla Cadeca dell'aeroporto per cambiare i primi euro in cuc e una ventina d'euro in moneda nacional per snack vari e piccole spese. Appena fuori dall'aeroporto c'è il taxista mandato dal titolare della nostra prima casa all'Avana che ci aspetta. In circa 40 minuti arriviamo a destinazione,costo del tragitto 25 cuc. Casa "Cristo Colonial" si trova nella zona di Habana Vieja, in una via laterale della piccola Plaza del Cristo. Noi l'avevamo scelta più che altro per la vicinanza alle maggiori attrattive turistiche e perchè avevamo letto delle buone recensioni. La casa è in stile coloniale con alti soffitti, dispone di tre camere da letto molto grandi con bagno privato e un bellissimo patio piastrellato per i pasti. A noi questa casa è piaciuta moltissimo per la pulizia, per l'ottimo cibo, per la posizione strategica e per la cortesia dei titolari. Prezzo a notte: 30 cuc. Colazione: 4 cuc a testa. Cena: dagli 8 ai 12 cuc a testa. (www.casacristocolonial.com) Dopo aver sistemato i bagagli e fatto una doccia veloce, ci dirigiamo verso la piazza a noi più vicina:Plaza Vieja. Ancora per stasera la mia preziosissima fotocamera è a riposo,ora dobbiamo cercare un posticino per mangiare. Attratti dallo spettacolo andiamo a mangiare alla "Mèson de la Flota" in calle Mercaderes dove ballerine di flamenco intrattengono i clienti con le loro esibizioni. Si è fatto tardi e così ce ne ritorniamo a casetta abbastanza assonnati.

2° giorno (L'Avana) Causa fuso orario alle 5 siamo già svegli. Aspettiamo i proprietari che si alzino per fare colazione e intanto mettiamo a punto il nostro itinerario

  • 43006 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. kiaramnt
    , 15/8/2013 15:00
    Rileggendo il diario mi sono accorta che manca il giorno 9°. Rimedio mettendolo qui:

    9°giorno (Trinidad)
    Stamattina con un coco-taxi (8 cuc a/r) andiamo a Playa Ancòn.
    Facciamo prima un giro nei pressi della playa,andiamo a Playa Aguilera che, quasi quasi, è migliore della più famosa Playa Ancòn.
    Passiamo per i tre resort della spiaggia fino ad arrivare all'Hotel Ancòn dove si possono utilizzare gli ombrelloni gratuitamente.
    Seppur non paragonabile a Cayo Jutìas e a Cayo Coco, merita comunque una visita.
    Facciamo ritorno passando per Marina Trinidad ed il piccolo villaggio di La Bocae veniamo sorpresi da un brusco acquazzone.
    Arriviamo a casa che siamo bagnati fradici.
    Doccia e via verso Plaza Major alla "Casa de la Musica" a bere un mojito (3 cuc) ascoltando musica dal vivo.
    Ritornando verso casa ci fermiamo all'agenzia Cubatur per prendere i biglietti per Ciego de Avila e troviamo una coppia di Lubiana che aveva preso il bus con noi a Vinales e che guarda caso fa il nostro stesso giro. Decidiamo così di proseguire il viaggio insieme.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social