Habana, Trinidad e Cayo Largo in famiglia

Viaggio culturale e balneare a Cuba con tre bambini al seguito

  • di casablanca71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ecco un rapido resoconto pratico del nostro viaggio in famiglia a Cuba.

Itinerario: abbiamo visitato Habana e Trinidad, e come intervallo siamo stati 5 giorni a Cayo Largo per godere delle sue incantevoli spiagge.

Voli interni: abbiamo usato un volo interno per andare a Cayo Largo del Sur. Volo prenotato su internet con la compagnia Aerogaviota tramite Cuba Travel Network, in quanto il biglietto risultava meno caro sul sito dell’agenzia che su quello della compagnia.

Il volo di andata sarebbe dovuto partire alle 7:10 del mattino, ed invece siamo partiti alle 17:10 con un aereo di Cubana invece che Aerogaviota. L’aereo non ha aria condizionata se non quando è all’altezza di crociera, per cui i primi 5-10 minuti praticamente non si respira.

Il volo di ritorno è partito con solo una mezzoretta di ritardo. Una volta saliti a bordo, siamo stati informati che l’aeroporto di destinazione non era più il previsto Playa Baracoa, ma l’aeroporto internazionale José Martí. Quindi abbiamo perso il transfer organizzato precedentemente, ma che fortunatamente non avevamo pagato. Siamo riusciti comunque a prendere un taxi per arrivare in albergo. Sarebbe stato molto più difficile se fosse successo il contrario, in quanto l’aeroporto di Playa Baracoa è nel nulla, e non ci sono taxi a disposizione all’esterno.

Il check-in si sono svolti senza particolari problemi, e il personale si è mostrato sempre gentile. All’andata hanno aperto il check-in in anticipo per permetterci di entrare nella sala di attesa dell’aeroporto che ha l’aria condizionata. All’andata è bastato presentarci con la mail di conferma di Cuba Travel Network ed i passaporti per ricevere le carte di imbarco dell’andata ed i biglietti per il volo di ritorno.

Taxi e affini. Quelli “ufficiali” prenotati tramite agenzia costano di piu’. Per 5 persone e bagagli da e per l’aeroporto chiedono 35 CUC, contro i 25 dei taxi che si incontrano per strada (e che non potrebbero trasportare turisti).

A l'Habana abbiamo spesso usato il Coco-Taxi, una specie di ape, non troppo sicuro, ma che ha il vantaggio di essere fresco in quanto è aperto e costa poco.

Si possono anche usare le macchine d’epoca come taxi, ma costano di più: per lo stesso tragitto, 3-4 CUC con il Coco-Taxi, 7 CUC con macchinone.

Ovviamente in tutti i casi bisogna chiarire e in alcuni casi negoziare il prezzo della corsa prima di entrare nel veicolo.

Episodio piacevole: l’ultimo giorno abbiamo preso un Coco-Taxi guidato da una ragazza simpaticissima per rientrare in albergo prima di recarci all’aeroporto. Una volta in albergo, ci siamo resi conto di aver lasciato lo zainetto con i souvenirs acquistati nel Coco-Taxi. Il tempo di scendere, e la ragazza era tornata per restituirci lo zainetto!

Autonoleggio. Per andare a Trinidad, abbiamo prenotato una macchina della REX tramite Cuba Travel Network. Abbiamo avuto una bellissima VW Passat. Personale della REX molto professionale e molto trasparente. Sappiate che a Cuba c’è da pagare sempre un’assicurazione locale di 20 CUC al giorno, e anche il pieno iniziale della macchina si paga (si restituisce la macchina con il serbatoio vuoto, modo molto ingegnoso per “fare la cresta” su almeno una decina di litri di benzina a ogni nolo). Se dovessi tornare a Cuba, prenoterei la macchina sul posto, in quanto molto più economico.

Alloggi. A Cayo Largo abbiamo soggiornato presso il Sol Pelicano. Inutile girarci intorno, non è niente di eccezionale, anzi... Però a Cayo Largo si va per il mare, e in particolare per Playa Sirena e Playa Paraiso, che si raggiungono in taxi o navetta. Quindi la mattina presto si andava via e poi si tornava in albergo per i pasti e per dormire. Il cibo è nettamente superiore alla media di Cuba, ma questo non significa che mangerete bene. Avrete di che nutrirvi. E gli orari sono molto flessibili, per cui c’è sempre qualcosa da poter mangiare. Non fate alcun affidamento sull’animazione. Bellissima piscina di acqua di mare

  • 27608 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Gabriele 76
    , 14/8/2014 01:00
    Salve, quando scrive "i cubani sono sporchi"...... Cosa intende?? Le pongo una domanda, ha girato il mondo? È mai andato in Asia? Sicuro che certi nostri connazionali siano "puliti"?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social