A Cuba e Cayo Largo

Cuba: Cayo Largo, L'Habana, Trinidad, Cienfuegos, Santa Clara, Remedios, Cayo Santa Maria

  • di rafmarco
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Avendo a disposizione due settimane di vacanza in agosto, abbiamo deciso di trascorrere la prima in relax al mare a Cayo Largo e di dedicare la seconda a visitare un pezzetto di Cuba, con qualche puntata di nuovo al mare. Premetto che siamo una coppia di quarantenni, in viaggio senza figli, abbastanza "allergici" ai pacchetti viaggio confezionati e dotati di un minimo di spirito di adattamento.

INFORMAZIONI GENERALI: - cambiare valuta alla Cadeca (banca di cambio) o al limite in hotel, chiedendo anche monete da 1 CUC x le mance (i cubani vivono più di mance che di stipendio!). Occhio ai prezzi: la valuta locale (peso) a solo uso dei cubani NON è quella in mano vostra (peso convertibile o CUC). - difficilmente troverete qualcosa di made in USA (no Coca Cola, ma Tukola, no Marlboro, ma sigarette cubane ecc). Portate da casa le medicine, i prodotti di igiene personale, gli assorbenti (noi avevamo anche un sacco di campioncini di creme, profumi ecc da regalare). Tra le carenze croniche di Cuba c'è anche il materiale scolastico e di cancelleria: portatene un po' per la felicità dei bambini. - clima: in agosto fa caldissimo, c'è poca escursione termica e quasi tutti i ristoranti al mare sono all'aperto (senza aria condizionata) quindi scordatevi pure felpe e golfini. - unico serio difetto: zanzare e tafani. Serve un buon repellente, reperibile anche in loco. Il problema è maggiore a Cayo Largo e nelle zone interne di Cuba, come Pinar del Rio, quasi nullo a L'Habana. - la criminalità è praticamente inesistente, di giorno come di notte c'è tanta polizia. Non mancano invece gli scocciatori che ti propongano continuamente taxi, ristoranti, sigari, guide…. Da evitare. - hotel: le grandi catene internazionali costano care, mentre gli hotel cubani sono statali, tristi e con personale spesso indolente. meglio cercare una "casa particular" (con cartello blu all'esterno "arrendador en devisa"). Sono privatI che affittano le camere (di solito con bagno e aria condizionata) a prezzi competitivi (20-30 CUC a camera in b&b) e a richiesta offrono anche una buona ristorazione (10-15 CUC a testa). Dedicate un po' di tempo a parlare con i padroni casa, magari offrite qualcosa (noi avevamo dall'Italia la moka e il caffé) e loro vi apriranno il cuore. La prenotazione è di solito telefonica e va in ogni caso riconfermata il giorno prima dell'arrivo. Spesso il padrone di casa è in grado di suggerire una nuova sistemazione per la tappa successiva e si offre volentieri di telefonare per prenotare. - Cucina: la "comida criolla" è la cucina tradizionale cubana, semplice e di gusto abbastanza vicino a quello mediterraneo. Se volete mangiare aragosta ordinatela "enchilada" alla casa particular, ve la serviranno con un favoloso sughetto al pomodoro a prezzi ridicoli. Per uno spuntino al volo ci sono tante pizzerie (dignitose) e i panini (bocadillos) sono commestibili. La frutta e la verdura sono ottime. Non chiedetemi di cocktail e rum, per i quali Cuba è famosa, perché noi siamo astemi!

TRASPORTI: Il volo interno Cayo-Habana atterra in un aeroporto secondario, minuscolo, ma all'uscita abbiamo trovato comunque un taxi che in circa mezz'ora ci ha portato in centro. Anche l'aeroporto internazionale è comunque misero, con pochi negozi. Ricordate che prima di passare la dogana per rientrare in Italia dovete pagare una tassa all'apposito sportello. Bus/Treni: personalmente li sconsiglio. Ci sono file interminabili di cubani in paziente attesa perché non si sa mai se e quando passeranno. Noi abbiamo preso un'auto a nolo, prenotata dall'Italia. Taxi: ne esistono di tanti tipi, le automobili ufficiali x turisti devono avere un bollino azzurro sul vetro, ma non necessariamente la scritta "taxi" sul tetto. Nessuno ha il tassametro, ma in generale il taxi non è costoso come in Europa. Soprattutto a L'Habana, oltre alle auto circolano anche bicitaxi (tipo tuk-tuk) e cocotaxi (tipo apecar) che hanno una tariffa oraria di 5-8 CUC

  • 20317 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social