Le isole croate: Vis, Korcula e Mljet

Mare, natura, cultura e un comune denominatore: il RELAX, di Kia81

  • di Kia81
    pubblicato il

Isolotto di Badia: una gita carina può essere l'isolotto di Badia, raggiungibile in 10 minuti di barca. Le agenzie turistiche organizzano delle gite praticamente giornalmente in alta stagione. Sull'isolotto, oltre che fare il bagno, si può visitare l'antica abbazia francescana del 1400.

Gita agli Skoji: Gli Skoji sono gli isolotti che punteggiano il mare intorno a Korcula. Skoji è una parola che deriva dal dialetto veneziano, parlato fino a pochi decenni fa in tutta l'isola, e significa “Scogli” proprio perchè queste isole sono talmente piccole da sembrare poco più che scogli affiorati dal mare. Le agenzie turistiche vi organizzano fish pic-nic oppure semplici gite di mezza giornata per fare il bagno nelle acque cristalline che li circondano.

Altre gite: le agenzia turistiche organizzano anche gite di un'intera giornata a Mostar (con sosta anche sul delta del fiume Neretva), all'isola di Lastovo e all'isola Parco Nazionale di Mljet.

Curiosità: La curiosità più nota riguardante Korcula è la “leggenda” che a Korcula sia nato il grande viaggiatore Marco Polo. Infatti, la notizia che Marco Polo fosse veneziano potrebbe essere legata al fatto che ai tempi Korcula fosse in effetti parte della Serenissima. Non ci sono però documenti certi che possano affermare che Korcula diede i natali al grande viaggiatore. Secondo le autorità dell'isola, infatti, la casa che viene “spacciata” come la casa di Marco Polo altro non è che una casa qualunque che sorge presumibilmente nel luogo dove in passato abitò la famiglia dei Polo, ma la città venne completamente ricostruita nel 1500 e quindi quella casa di per certo non può essere l'originale. Invece, tesi a favore del fatto che Marco Polo nacque sull'isola, parlano di come due dei cognomi più diffusi di Korcula siano “De Polo” o “Depolo” e in nessun altro territorio della Repubblica di Venezia esiste così frequentemente lo stesso cognome. Inoltre Marco Polo nel 1298 partecipò alla battaglia di Curzola su una galea della cittadina e proprio a causa della sconfitta dei veneziani che ne seguì egli fu imprigionato a Genova e nella sua cella dettò il Milione al compagno di cella detto “il Rustichello”.

Altra curiosità, questa volta più “concreta”, è la Moreska, ovvero una gara cavalleresca in costume che si celebra ogni 27 di luglio (ma per i turisti viene riproposta in vari giorni della settimana nel mese di agosto, a pagamento e su prenotazione). La Moreska è un duello tra un re bianco e un re moro per liberare una principessa imprigionata da quest'ultimo. Simili rappresentazioni vengono celebrate anche a Blato (Kumpanjija) e a Postrana (Moŝtra).

Vita notturna: Korcula, tra le tre isole che ho presentato, è sicuramente quella un po' più vivace, almeno nel capoluogo e nel paesino di Lumbarda. C'è una discoteca che d'estate organizza anche serate a tema e schiuma party, ci sono vari pub e birrerie con musica di vario genere. Ci sono anche musicisti di strada e concerti dal vivo. A Lumbarda segnalo il Cocktail Bar che si trova nella spiaggetta di ciottoli alla fine del paese: locale carino, sottofondo musicale piacevole, il mare a due metri e cocktails a 2/3 euro. Ovviamente anche i ristoranti, le Konobe e gli agriturismi non mancano, ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche, il mio consiglio è, e questo vale anche per Vis, evitare i ristoranti troppo pubblicizzati, troppo turistici e con il menù in italiano che magari offre fantomatici “Spaghetti alla Bolognese”. Meglio puntare su ristoranti meno “sgargianti” ma più autentici. In Croazia è ottimo il pesce cotto alla griglia, i risotti ai frutti di mare e i piatti tipici quali la pastizada, la zuppa di pesce e le pietanze cotto sotto la peka. Ottimi anche la carne e i formaggi di capra Con questa miniguida spero di avervi fatto venire voglia di scoprire questi angoli di Adriatico a dir poco meravigliosi. Le vostre nuotate nelle acque di queste isole saranno incorniciate dal profumo del mare, misto a quello dei pini e a quello della resina e a quello più intenso dei fichi maturi... Un profumo che non ritroverete così intenso in nessun altro luogo! BUONA CROAZIA A TUTTI! Chiara Kia81 Guida per Caso delle Isole Dalmate

  • 89331 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social