Amore, pesca e natura a Creta

L'isola offre tutto ciò che sogni: splendide spiagge, paesaggi mozzafiato, archeologia...

Diario letto 16518 volte

  • di coachmichela
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Siamo partiti da Pisa alle 14.30 con la Ryanair e arrivati a Chania alle 16.30; un volo prenotato a Giugno con imbarco di due bagagli da 15 kg abbiamo speso 200 euro a testa.

All’interno dell’aeroporto troviamo subito delle agenzie per noleggiare le macchine; ce ne sono 4 una accanto all’altra, la fila delle persone si nota solo in quella legata alla Ryanair. Noi avevamo deciso di chiedere direttamente appena arrivati. Il nostro albergo è a Kano Stalos, raggiungibile con il taxi pagando 40 euro (così avevo trovato scritto in un diario di una viaggiatrice). Per non buttare via 80 euro preferiamo prendere subito la macchina all’aeroporto; chiediamo informazioni alla Budget ci dicono che il costo per noleggiare la macchina per 10 giorni è 380 euro, appena vedono che ci guardiamo anche le altre ci abbassano subito di 20 euro….aggiudicato 360 euro. La nostra vacanza ha veramente inizio…ci dirigiamo verso Kato Stalos, con qualche difficoltà per orientarci visto che troviamo solo qualche indicazione ma mai cartelli dei paesi in cui ci troviamo. Arrivati al nostro albergo (Annicos) troviamo un ottima accoglienza e anche una ragazza che parla perfettamente italiano. Noi abbiamo prenotato un monolocale (una stanza leggermente più grande delle altre con un piccolo angolo cottura); semplice ma carina ed efficiente per noi due. Usciamo subito a fare un po’ di spesa e ci prepariamo per uscire a cena. Decidiamo di girare un po’ in zona e ci fermiamo in uno dei tanti locali presenti sul mare. Mangiamo abbastanza bene anche se non ci entusiasmiamo.

PRIMO GIORNO: ELAFONISSI

Dopo una buona colazione siamo partiti per Elafonissi. Abbiamo seguito la strada principale che dai Castelli di Kissamos scende giù passando dalla parte interna. Niente mare ma comunque paesaggi mozzafiato; dopo un ora e mezza arriviamo… stellare! Non posso aggiungere altro veramente bella, incredibile e affascinante. Due lettini e un ombrellone costano 5 euro e due panini spendiamo all’incirca 7 euro…non possiamo lamentarci. Dopo una giornata da sogno… forse eravamo ai Tropici… ripartiamo dopo aver mangiato una pannocchia arrostita… squisita. Decidiamo di non fare la strada interna ma di fare il lungo mare, almeno possiamo renderci conto di cosa ci offre la parte Ovest di Creta. Sicuramente più lungo come tragitto ma anche veramente bello. Il mio ragazzo fa pesca sub in apnea, quindi stiamo cercando di capire se ci sono posti belli e adatti dove lui può pescare; la costa è tutta bella. Arriviamo a Falassarna, dove ci sono anche dei resti di una città portuale…deludenti…ma il mare è bellissimo. Si è fatto tardi e siamo stanchi, decidiamo così di fermarci in una taverna non sul mare ma subito all’inizio della discesa per esso. Taverna Spillos… abbiamo mangiato bene, vista spettacolare del mare e speso poco: 25 euro in due.

SECONDO GIORNO: FALASSARNA

Dopo la spedizione di ieri, abbiamo deciso di andare al mare a Falassarna. Questo posto accontenta tutti, perchè potete trovare la spiaggia ma anche gli scogli. Un posto favoloso: noi abbiamo deciso per gli scogli, così il mio ragazzo può uscire per pescare. Ci siamo spostati un po’ dalla spiaggia e possiamo trovare insenature facilmente raggiungibili dove non c’è nessuno: solo noi, la natura e il nostro amore… ops ogni tanto spuntavano dei nudisti :-D ma ognuno fa la sua vita. Nel tardo pomeriggio andiamo sugli scogli dopo gli scavi, per cambiare zona di pesca e per poter vedere un tramonto sensazionale. Siamo affamati decidiamo di fermarci al ristorantino presente all’inizio della spiaggia: Sun set…pessima scelta.

TERZO GIORNO: BALOS E L’ISOLA DI GRAMVOUSA

Ieri prima di andare a Falassarna ci siamo fermati a chiedere informazioni sulla barca da prendere per andare a Balos. Il viaggio è di 1 ora, il costo di 22 euro ma se il biglietto lo compriamo nei giorni precedenti al viaggio c’è un risparmio di 2 euro. Decidiamo di prenderlo e ci spiegano che ci sono dei giri “forzati” : se si parte alle 10,15 si torna alle 18 se si parte alle 12.30 il ritorno è alle 19. Decidiamo per quello delle 10.15….che poi è partito mezzora dopo….accidenti! Il viaggio non è dei migliori causa mare mosso ma ce la facciamo. Scesi dalla barca, sarà un po’ per il viaggio movimentato un po’ per l’ambiente particolare, ci aspettavamo il cartello: benvenuti sulla luna!

Potrei scrivere paginate di diario ma niente può rendere vero ciò che abbiamo visto e vissuto. Consiglio….non portatevi l’ombrellone, perché anche qui due sdraio e un ombrellone costo 5 euro…a noi italiani fa strano. Questo paradiso può essere raggiunto anche in moto o in macchina (attenzione alcune agenzia di macchine non coprono con l’assicurazione questo tragitto perché è una vera propria mulattiera), dopo un tragitto a dir poco difficile dovete fare un sentiero di mezzora che scende sul mare. Sinceramente ve lo consiglio perché così siete liberi di stare quanto volete voi ma allo stesso tempo non avrete la possibilità di raggiungere Gramvousa. Alle 14.45 la nave riparte per l’isola di Gramvousa. Ci invitano ad andare a visitare le fortezze, l’unica pecca è un faticoso sentiero ma non impossibile…io l’ho fatto e sono una “pesaculo” per queste cose…quando arrivate in cima vi sembrerà essere i padroni del mondo…indescrivibile! Torniamo ci riposiamo un oretta e andiamo a fare una gita notturna a Chania; veramente molto bella…piena di gente, negozi aperti e vicoletti da film. Abbiamo cena in uno dei numerosi ristoranti sul molo.

QUARTO GIORNO: PALEOCHORA E DINTORNI

Siamo partiti per andare a scoprire la zona di Paleochora. Dopo un viaggio di circa un ora e mezza siamo arrivati. Che dire…anche questa zona meravigliosa…non ci siamo fermati nella spiaggia principale, abbiamo continuato verso ovest, anche perché la giornata era molto ventosa ed era la costa più riparata. Siamo arrivati in una spiaggia dove eravamo solo una decina di persone sparse il più possibile. Visto il vento molto forte abbiamo noleggiato l’ombrellone con due sdraio…6 euro…e ci siamo goduti l’atmosfera. Si avvicinava la sera e siamo andati ad esplorare la zona che va verso est di Paleochora… che dire ancora più meravigliosa. Visto l’ambiente molto incantevole siamo rimasti a mangiare lungo il mare alla taverna……e abbiamo mangiato veramente bene spendendo sempre le solite 22 euro in due

  • 16518 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social