Alla scoperta di Cracovia con #CityOfTheMonth e Lufthansa

Una città in costante crescita che, tra presente e passato, incanta turisti di tutto il mondo. Ecco Cracovia vista dagli occhi di Dorian Pellumbi con #LufthansaCityOfTheMonth

 

Alle pendici della collina di Wavel, con le magnifiche cime dei Carpazi a farle da corona, sulle sponde del Vistola.

Cracovia, ex capitale della Polonia e una tra le più antiche città polacche, è una delle mete di viaggio emergenti degli ultimi anni, con un patrimonio ricco di arte e storia che la rende tanto preziosa quanto sorprendente.

La terza tappa del viaggio targato Lufthansa per #LufthansaCityOfTheMonth, dopo Francoforte in Germania e Bangkok in Thailandia. A raccontarla, stavolta, è Dorian Pellumbi, che ci porta alla scoperta dei posti più belli dell’antica capitale della Polonia svelandoci i suoi segreti e il suo immenso fascino d’altri tempi.

La Città Vecchia è un gioiello di architetture e atmosfere medievali perfettamente conservate, che raggiungono il culmine nella magnifica Piazza del Mercato nota come Rynek Glowny, la più grande piazza medievale d'Europa, un quadrato enorme cinto e costellato da antichi palazzi nobiliari ed edifici di pregio come la torre civica del Municipio, il grande Mercato dei tessuti, la Basilica di Santa Maria, la Porta di San Floriano, il Barbacane e il giardino del Planty.

Primo sito d’Europa ad essere stato inserito nella lista dei patrimoni Unesco, oltre che primo centro abitato al mondo ad essere considerato patrimonio dell'umanità fin dal 1978, Cracovia ha tantissime caratteristiche che la fanno entrare di diritto tra le mete da non perdere nel Vecchio Continente.

Salendo nella parte alta della città si giunge in uno dei suoi luoghi più iconici, simboli e ricchi di attrazioni: la collina del Wavel, che custodisce tesori come la cattedrale omonima e, soprattutto, il Castello della città. È tra le sale del castello di Cracovia, eleganti stanze decorate da affreschi, arazzi e soffitti a cassettoni, che sono ancora oggi custodite delle preziose opere d’arte.

La Cattedrale di Wavel è una delle principali bellezze da visitare, fondamentale non solo da un punto di vista religioso ma anche storico, artistico e culturale. È proprio nella Cattedrale di Wavel che avvennero alcuni dei maggiori avvenimenti della città come incoronazioni di sovrani e cerimonie funebri dei monarchi, ed è proprio qui che sono conservati autentici capolavori della storia dell’arte. La cattedrale, del resto, è da sola un’opera d’arte, con uno stile che mescola sapientemente elementi romanici, gotici, rinascimentali, barocchi e classici.

Cracovia è una meta perfetta anche per tutti quei viaggiatori in cerca di un soggiorno all’insegna della cultura grazie alla presenza di un gran numero di musei, come il Museo Nazionale dove è conservata la celeberrima ‘Dama con l’Ermellino’ di Leonardo da Vinci e il MOCAK, il Museo d’Arte Contemporanea. I musei di Cracovia hanno un’offerta estremamente diversificata, che spazia dalle collezioni d’arte antica a quelle più moderne e contemporanee, dunque in grado di soddisfare diversi gusti e accontentare anche il turista culturale più esigente.

In una città come Cracovia, autentico crocevia di culture e fedi diverse, non stupisce la ricchezza del cosiddetto itinerario ebraico. Un itinerario che si muove soprattutto nell’antico quartiere ebraico di Kamizierz e che, tra le sue tappe immancabili, conta luoghi di pregio come la Vecchia Sinagoga e il Cimitero Ebraico.

Tanta storia, tanta cultura e tanto passato, dunque. Cracovia, tuttavia, è una città che guarda anche al futuro, al divertimento e allo shopping. Gli appassionati di compere non possono non fare una passeggiata lungo Via Florianska, strada storica ‘riconvertita’ in cuore dello shopping poiché costellata di negozi di ogni tipo, dalla catene commerciali internazionali a quelle locali; per chi cerca, invece, prodotti tipici e curiosità legate alla tradizione polacca, irrinunciabile un tour dei mercatini di Cracovia, primo tra tutti quello di Hala Targowa, che sempre affollato e pieno di banchi dove trovare oggetti dei più disparati, è a pieno titolo considerato il più importante della città.

Se dopo una giornata di visite e acquisti viene voglia di concedersi una serata nel pieno stile polacco, non mancano locali dove assaggiare pietanze locali e ascoltare musica fino a tarda notte soprattutto nelle zone intorno al quartiere ebraico, quello universitario e Nowa Huta.

Parole chiave
  • 238 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico