Costa rica 2003

VIAGGIO IN COSTA RICA 2003 9 Agosto : Partenza da Milano Linate con scalo a Parigi, Miami, destinazione San Josè. In teoria alle 17.20 del 9 agosto avremmo dovuto atterrare a San Josè, in teoria, perché a Miami abbiamo perso ...

Diario letto 1400 volte

  • di Gianni Delvecchio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

VIAGGIO IN COSTA RICA 2003 9 Agosto : Partenza da Milano Linate con scalo a Parigi, Miami, destinazione San Josè. In teoria alle 17.20 del 9 agosto avremmo dovuto atterrare a San Josè, in teoria, perché a Miami abbiamo perso 3 ore per passare la dogana (con relativa perdita della coincidenza), e 1 ora e 30 per vedere se riuscivamo a prendere un volo successivo al nostro. Tutto inutile, volo perso, valigie perse... Si dorme a Miami. Si riparte domani alle 10.45 sempre che si liberino 2 posti, altrimenti alle 17.00.

10 Agosto : Sveglia alle 6.30, check-in alle 7.30, ancora non sappiamo a che ora partiremo.

Colpo di fortuna, partiamo alle 10.45, due ore di volo e finalmente arriviamo a San Josè.

Ritiriamo i bagagli, o meglio il bagaglio, uno è rimasto a Parigi (ma come è possibile)?! Se tutto va bene arriverà tra 2 giorni. A causa di questo inconveniente dovremo rivedere il nostro itinerario. In hotel per fortuna ci fanno recuperare la notte persa a Miami, ma da due notti previste in capitale, ci toccherà farne almeno tre. Una volta preso possesso della stanza, facciamo una doccia e poi via per le strade di S. Josè. Il tempo non promette niente di buono, infatti dopo un po’ inizia a piovere. Alè compriamo un ombrello, mi sa che ci servirà parecchio. Così a prima vista la città ci sembra un po’ anonima, forse perché oggi è domenica e buona parte dei negozi e locali sono chiusi. Dopo tre ore rientriamo in hotel, siamo stanchi. Tempo 3 minuti Mirella già dorme. Non abbiamo neanche mangiato.

11 Agosto : sveglia alle 7.30, colazione a base di frutta e poi autobus per Alajuela. Da qui coincidenza per Sarchì, paesino famoso per i carretti fatti a mano, molto colorati, e per le varie botteghe artigianali dove creano oggetti in legno molto carini. Al di là delle botteghe a Sarchì non c’è nulla di interessante da vedere. All’ora di pranzo ci fermiamo in un ristorante sulla strada ragazzi non ricordo il nome, ma meglio così, abbiamo mangiato bene ma che prezzi!!!! 8400 colones in due. La prima pettinata l’abbiamo presa. Durante il pranzo inizia un temporale niente male. Dopo mangiato, altro breve giro e poi bus per il rientro diretto per S. Josè. Tanto, visto il tempo, non vale la pena fermarsi ad Alajuela.

Allora, siccome le scarpe per le escursioni sono nello zaino rimasto a Parigi, e io indosso un paio di scarpe da vela, Mirella un paio di sandali, e visto l’acqua che continua a venire giù, pensiamo bene di comprarci delle scarpe da trekking nuove. Belle, spero solo di recuperare i soldi con la denuncia che farò alla compagnia aerea. Questo zaino mi sta costando un capitale. A proposito, ad oggi non sappiamo ancora quando e se arriverà.

Alla sera ceniamo nel ristorante dell’hotel. Cucina ticos, 1 pollo alla plancia, 1 chuleta alla plancia,1 acqua e 2 cerveza. Il tutto per 5000 colones. Non male visto che dalle 18.00 alle 19.00 l’hotel offre l’aperitivo a ruota libera. Incredibile ma vero, alle 21.30 mi comunicano l’arrivo dello zaino in hotel. Finalmente iniziano le vacanze.

12 Agosto : Sveglia alle 6.45, colazione sempre a base di frutta e poi bus per il volcan Poas. Circa 2h di bus.

Partiamo con il sole, arriviamo con le nuvole. Vedere per la prima volta il cratere di un vulcano attivo è un’esperienza bellissima, scattiamo un po’ di foto e ammiriamo il panorama. Il parco con il relativo lago sono incantevoli. Il giro dura circa 2h ed è già ora di pranzo. Ma dai, inizia a piovere. Caspita peggio di ieri!!! Ore 14.30 rientro a S. Josè il tempo di arrivare, di andare in banca a cambiare un po’ di soldi, andare al terminal caribe per acquistare i biglietti del bus che ci porterà sulla costa caraibica, che è gia ora di cena. Dopo cena subito a letto. Mirella non è troppo in forma. 13 Agosto : Sveglia alle 6.45. Sistemiamo gli zaini, facciamo colazione, paghiamo l’hotel e poi taxi per il terminal caribe, destinazione Limon. Tanto per cambiare partiamo con la pioggia, e le previsioni non promettono nulla di buono. Dicono che piove anche a Limon. Siamo visibilmente demotivati

  • 1400 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social