Nord Europa in famiglia

Un viaggio alla scoperta di Copenaghen, Goteborg e Malmo

Diario letto 5897 volte

  • di Lucia Fichera
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 8
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Da Copenaghen a Goteborg: gruppo familiare di otto persone, una scommessa…vinta!

Partiamo da Roma Ciampino per Copenaghen alle ore 11,30 con la Ryanair € 24.99 arrivo ore 14.00 all’aeroporto Kastrup. L’aeroporto è immenso e per raggiungere i bagagli non è semplicissimo, le indicazioni peccano un po’. Una volta recuperate le valige abbiamo preso la metropolitana fino a Norreport (biglietteria automatica dentro l’aeroporto all’entrata della metro M2 - 36 DKK € 5). Non vi consiglio di fare abbonamenti del bus, perché la città e visitabile tranquillamente a piedi o in bici, se proprio siete distrutti, si può in ogni momento prendere un bus a 2,50€ (acquistabile a bordo) che ha validità un’ora e mezza.

1° giorno

Visto che siamo arrivati per l’ora di pranzo siamo andati a mangiare al vicinissimo mercato di Torvehallerne (Frederiksborggade 21- Israel's Square) - cinque minuti a piedi dalla stazione di Norreport. All’interno del mercato ci sono tanti invitanti banchetti/ristorantini, noi abbiamo scelto un piatto con tre varianti di pesce (salmone, cozze, polipo) € 18, che non è tanto per gli standard della città. Ottimo.

Dal mercato Torvehallerne abbiamo attraversato la Israels plads e visitato l’Ostedsparken, la piazza del municipio, Andersen Boulevard, la NY Carlsberg Glyptotek e, costeggiato il parco Tivoli, abbiamo raggiunto il nostro hotel. Hotel Cabinn City (Mitchellsgade 1568 - vicino al famoso Tivoli) è parzialmente consigliabile: posizione ottima, pulitissimo, carino e funzionale, ma le stanze sono troppo piccole! Ripercorrendo in senso opposto il percorso siamo ritornati alla piazza del municipio Radhus, dove abbiamo preso un cappuccino all’Hard Rock Cafè, e percorso tutta la Frederiksbeggade, strada piena di negozi di ogni tipo, fino alla Gammeltorv e alla fontana di Stork , con le cicogne. Visita a Nyahvn, l’antico porto di Copenhagen, ora su un canale artificiale lungo 400 metri caratterizzato da casine colorate, localini e barche attraccate. Cena da RizRaz (molto carino - ce ne sono 2 in città - Kompagnistraede 20 e l’altro in St. Kannikestræde, 19) cucina mediterranea (15€ a persona – buffet). Buono.

2° giorno

Mattina - Ci siamo diretti a piedi alla volta della Sirenetta. Raggiungiamo il castello rinascimentale di Rosenborg, circondato da giardini e sede dei gioielli della corona. Io vi consiglio la visita, perché molto bello. Proseguendo a piedi per Oster Vollgarade siamo arrivati alla fontana Gelfion, alla chiesetta di S. Alban e al Kastellet, antica fortificazione militare aperta al pubblico. La sirenetta (Lille Havfrue) non è molto lontana. Varie recensioni lette prima della partenza sostenevano che fosse deludente. A me è piaciuta, so che non è l’originale, ma rimane pur sempre il simbolo di una città e ricordo di una fiaba bellissima. Un po’ stanchi abbiamo mangiato un panino nel parco e riposato un po’. Nel pomeriggio visitiamo la Rundetårn (prendendo un bus, stavolta!), una torre che fungeva da osservatorio alta 35 metri, con una vista mozzafiato sulla città! Cena presso il Cafè Nordern in Oestergade 61, (dove c’è la fontana con le cicogne!) ve lo consiglio perché prepara piatti svedesi buonissimi: un antipasto ed un secondo piatto (carne o pesce) con birra o bibita costo 24€. Attenzione invece al consumo dell’acqua

  • 5897 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social