Cefalonia per tutti i gusti

Una settimana nel meraviglioso mare di Cefalonia

Diario letto 2057 volte

  • di mardiadei
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Estate 2019 - Cefalonia.

Come molti avevo conosciuto l’isola nel 2001 grazie al film “il mandolino del capitano Corelli” con Nicholas Cage e Penelope Cruz, e mi ero promesso di visitarla un giorno. Cefalonia è la sesta isola per estensione della Grecia, ha una conformazione geografica montuosa e fa parte delle isole ioniche, per cui qui non troverete le classiche case bianche con le finestre azzurre o i mulini stile Mykonos. Nel 1953 un forte terremoto rase al suolo la quasi totalità dell’isola, per cui l’architettura originale, in stile veneziano con le case color pastello, si trova solo a Fiskardo, nella parte settentrionale. Cefalonia è un’isola molto eterogenea, infatti a mio parere la sua bellezza risiede proprio nella diversità di spiagge che riesce ad offrire al turista, con un mare sempre splendido e pulito. La costa nord è caratterizzata prevalentemente da spiagge di ciottoli (a volte misti a ghiaia) ed è sicuramente quella più scenografica. Non amate molto stare in spiaggia sui sassi? Nessun problema… tutta la costa sud, quella che va dal capoluogo Argostoli sino a Skala, è disseminata di spiagge di sabbia dal fondale basso, ideali per i piccoli. In questa zona inoltre nidificano e vivono le tartarughe caretta caretta e la vacanza a Cefalonia potrebbe essere l’occasione per vederle finalmente dal vivo!!! Considerando inoltre che nella parte meridionale della penisola di Paliki si trovano le spiagge rosse, posso affermare che a Cefalonia ci sono spiagge per tutti i gusti.

Noi abbiamo soggiornato una settimana e abbiamo scelto di visitare l’isola in tutte le sue sfaccettature, viaggiando da nord a sud alla scoperta di alcune delle spiagge più rappresentative. Bisogna dire però che sette giorni non sono assolutamente sufficienti a godere di tutte le bellezze di Cefalonia, per cui ci siamo ripromessi di tornare per scoprila meglio e con più calma. L’isola è tranquilla adatta a famiglie che cercano del mare splendido e relax, ma bisogna dire che la sua grandezza e le sue strade (conseguenza della sua conformazione geografica montuosa) rendono gli spostamenti da una parte all’altra abbastanza lunghi, per cui l’ideale sarebbe soggiornare due settimane e fare sette giorni al nord ed altrettanti al sud. Queste sono le spiagge e le località che abbiamo visitato.

Myrtos: la spiaggia più famosa e scenografica di Cefalonia è una mezzaluna bianca di sassi e ciottoli che si trova nella parte nord-occidentale dell’isola. A mio modesto avviso questa spiaggia, spettacolare dal punto di vista paesaggistico e dei colori del mare, è invece meno valida dal punto di vista della fruibilità. L’acqua infatti è spesso agitata e vi sono delle correnti che la rendono poco adatta a famiglie con bambini. Noi ci abbiamo trascorso solo mezza giornata ma ovviamente va vista, anche perché’ regala delle foto incredibili. Poco a nord di Myrtos, si trova il caratteristico paesino di Assos, all’epoca tra le mete del viaggio di nozze di Carlo e Diana d’Inghilterra, con le sue case color pastello e la sua piccola spiaggetta di fronte alla quale si erge l’imponente promontorio con il castello. Ancora più a nord si trova il porto di Fiskardo, dove arrivano i traghetti provenienti dalla vicina isola di Lefkada, battelli stracolmi di turisti “di giornata” e dove troverete ancorato sempre qualche yacht. conosciuta anche come “la Portofino greca” è una vera e propria bomboniera e merita assolutamente una visita. Nei suoi dintorni si trovano numerose calette di ciottoli non attrezzate dal mare incantevole

  • 2057 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social