Capodanno a Budapest

Alla scoperta della capitale ungherese, la Parigi dell'Est

  • di skossa23
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Albergo prenotato sul sito di American Express, dove abbiamo trovato un'ottima promozione pagando € 250 per 4 notti. Voli prenotato su skyscanner andata Bruxelles Airlines con scalo a Bruxelles e ritorno Luftansa con scalo a Francoforte per un totale di € 250 a persona.

Giorno 1. (28/12/15): Milano – Budapest

Partenza da Milano Linate alle 06:55. Arrivo all’aeroporto di Budapest alle 11.20. All’aeroporto preleviamo subito dal bancomat i fiorini e prendiamo un taxi che con 25 € ci porta in hotel, il Boscolo Residence in 2-8, Osvat utca, vicino Blaha Lujza tér e quindi comodissimo per muoversi sia con la metro che con i tram e gli autobus. Disfiamo i bagagli e andiamo a pranzo al Bock Bistrot in Erzsebet krt.43-49. Il proprietario è János Bock, uno dei più famosi produttori di vino dell’Ungheria. Prendiamo dell’anatra, buona, e delle salsicce tipiche ungheresi, un po’ pesanti e niente di che secondo me. Rientriamo in hotel per un po’ di relax prima di uscire alla scoperta della città. Andiamo in metropolitana dove comperiamo e attiviamo la Budapest Travel Card valida 7 giorni al costo di HUF 4,950. Per noi è stata molto utile perché l’abbiamo utilizzata per girare la città in lungo ed in largo. Prendiamo la metro fino ad Asoria e da lì facciamo una passeggiata per la caratteristica Vaci Utca fino a Piazza Varosmarty dove è allestito un mercatino natalizio. Rientriamo quindi in hotel.

Per cena abbiamo prenotato il Kehli in Mokus Utca 22 a Obuda, raggiungibile dal centro in mezz’oretta di tram o in taxi. Si tratta di una trattoria tipica aperta nel 1899, ordiniamo del foie gras, una squisita zuppa di ossi buchi con i midolli serviti a parte di mangiare con il pane caldo, e una coscia d’oca arrosto. Il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso ungherese.

Giorno 2. (29/12/15): Budapest

Colazione al New York Café considerato “il bar più bello del mondo” non solo per la sua bellezza architettonica e per lo sfarzoso arredamento, ma anche per il ruolo che ha avuto per la città nel secolo passato. Inaugurato nel 1894, divenne fin da subito un punto di ritrovo per gli intellettuali, gli artisti e l’élite ungherese. Durante entrambe le Guerre Mondiali, il New York Café subì un drastico declino, andando completamente in rovina. Nel 2001 il gruppo Boscolo, con la sovrintendenza dei beni culturali, ha ristrutturato l’edificio riportandolo alla sua originale bellezza.

Ci rechiamo al Parlamento per la visita in italiano alle ore 10.15 prenotata online sul sito del Parlamento http://www.jegymester.hu/eng/Production/480000/Parlamenti-latogatas.

Il Parlamento ungherese è uno degli edifici legislativi più antichi e più famosi di tutta Europa. Terzo Parlamento nel mondo per grandezza nonché edificio più grande di tutto il Paese. Iniziato nel 1884 e terminato nel 1904, venne progettato dall’architetto Imre Steindl che per la struttura esterna si è ispirato ai canoni dell'architettura neogotica di Westminster. Nella sala centrale della Cupola sono esposti la Sacra Corona Ungherese e gli altri oggetti appartenuti ai sovrani dell’Ungheria, come il globo crocigero, lo scettro e la spada. Rientriamo in hotel per prendere il necessario per andare alle terme.

Percorriamo a piedi Andrássy út, il più importante viale di Budapest che nel 2002 è stato riconosciuto come Patrimonio Mondiale dell'Umanità, da Oktogon fino a Piazza Degli Eroi dove al centro si trova il Monumento Commemorativo del Millennio dedicato ai 13 personaggi più importanti della storia magiara. Ci rechiamo alle Terme Szechenyi dove passiamo il pomeriggio. Il Bagno termale Széchenyi è uno dei più grandi complessi balneari d'Europa, situato nel cuore del parco pubblico di Városliget, fu il primo bagno termale di Pest funzionava già come "bagno artesiano" nel 1881

  • 4233 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social