Sudafrica, una giornata esplorando la penisola del Capo

Città del Capo e la penisola, paesaggi mozzafiato sull'oceano e natura incontaminata

Diario letto 6147 volte

  • di travelwithbrothers
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro

Dopo aver passato da Noordhoek, guidiamo lungo la M65, poi sulla M4 fino ad arrivare al Cape of Good Hope entrance gate (145 rand par person). La prima tappa è il famoso Capo di Buona Speranza, il punto più a sud-ovest dell'Africa, che ha funzionato come una sorta di faro per i marinai per anni ed è ancora ampiamente definito "The Cape" dai marittimi. Bartholomeu Dias, marittimo portoghese, fu il primo a navigare attorno al Capo nel 1488. Al suo ritorno, durante una forte tempesta, Dias si fermò nella punta sud-occidentale del Sudafrica e lo nominò Capo delle Tempeste. In seguito, il re Giovanni di Portogallo gli diede il nome di Cabo da Boa Esperança, o Capo di Buona Speranza. Dopo aver scattato la fotografia "rituale" dietro il cartello del Capo di Buona Speranza sgomitando in mezzo a dozzine di turisti, facciamo una breve un'escursione di 40 minuti sulla scogliera di fronte al parcheggio ( sul lato sinistro del cartello ). Arrivati in cima la vista sull'oceano è mozzafiato . Da qui si può’ continuare l’ escursione (1,30 ore, circa 2,5 km) lungo un sentiero che porta al parcheggio di Cape Point, passando accanto alla scogliera sopra la spiaggia di Dias ( si può’ fare una deviazione scendendo dalla scala di legno fino alla spiaggia per poi tornare sulla strada panoramica).

Una volta arrivati ​​al parcheggio di Cape Point, iniziamo la nostra passeggiata in salita (2 km andata e ritorno) al nuovo faro circondato da una vegetazione rigogliosa, babbuini e una bellissima vista sulla costa. Cape Point e la spettacolare riserva naturale è uno dei posti più famosi di Città del Capo. Situato sulla punta estrema della penisola, con l'Oceano Indiano da un lato e l'Oceano Atlantico dall'altro, l'area si estende attraverso paesaggi come scogliere frastagliate, vegetazione lussureggiante e vasti spazi aperti. C'è anche un breve sentiero giù per la scogliera dove si può vedere il vecchio faro e il nuovo faro dal basso. Se siete un po 'pigri potete prendere la funicolare Flying Dutchman per arrivare al nuovo faro senza faticare. Completata la visita, vicino al parcheggio si può’ fare una sosta al ristorante o fast food e comprare qualche regalo nei negozi di souvenir.

Se siete appassionati di camminate - trekking e vi piace godervi la natura, ci sono diversi sentieri escursionistici. Cape Point era una volta un punto molto pericoloso per i marinai che navigavano lungo questo tratto di mare africano. Questo è testimoniato dai relitti sparsi lungo la costa che sono ancora visibili lungo alcuni percorsi. Partendo dal parcheggio di Olifantsbos iniziano e finiscono tre percorsi che variano in lunghezza in modo che si possa scegliere in base a quanto tempo si ha a disposizione . Il percorso del relitto Thomas T Tucker è il più breve e più accessibile, ha una lunghezza di 3 km e dura circa 1 ora e mezza. (https://capepoint.co.za/cape-points-shipwreck-trails/).

La nostra ultima tappa è Simon's Town con la sua affascinante atmosfera cittadina costiera e una storia vibrante. Qui si trova un porto fiorente, il museo del giocattolo, il museo della marina e molti altri luoghi d'interesse. È anche famosa per la vicina Boulders Beach (70 rand il ticket ), una delle spiagge più visitate dell'Africa e uno dei pochissimi luoghi al mondo (con Betty's Bay) dove si ha la possibilità di avvicinarsi ad una grande colonia di pinguini africani. Qui facciamo una bella passeggiata sulla passerella con una splendida vista sulla costa dove scorgiamo moltissimi pinguini e i loro piccoli, attraverso le dune e la vegetazione fino a raggiungere la spiaggia. Se avete ancora tempo , vale la pena una sosta veloce a Muizenberg sulla spiaggia di St James con le sue cabine colorate e una visita ai giardini botanici di Kirstenbosch, un centro per la conservazione della flora della regione. La bella giornata in giro per la penisola è finita, è il momento di tornare a Città del Capo, con ancora nei nostri occhi i panorami e paesaggi mozzafiato di uno dei posti più incredibili del Sudafrica! (www.travelwithbrothers.com)

  • 6147 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social