A spasso per Toronto, la New York canadese

Diario letto 491 volte

  • di travelale
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Toronto è da molti definita la New York canadese ed in effetti molte similitudini ci sono, come i suoi alti e specchiati grattacieli, le strade immense con negozi e locali di ogni genere e i parchi cittadini pieni zeppi di scoiattoli proprio come nel famoso Central Park newyorkese. Arriviamo all'aeroporto Pearson che sono quasi le 8 di sera e dopo la prassi doganale che richiede anche un modulo da compilare e pagare on line qualche giorno prima di arrivare in Canada, si prende la comoda linea di treno Up Express che in 45 minuti conduce a Union Station, un punto nevralgico della città dove convertono quasi tutte le linee della metropolitana. Il costo del biglietto a tratta è di 20 euro, un pochino caro ma dopotutto si sa, il Canada è un tantino più caro rispetto all'Italia ma non così tanto come avevo creduto fino al quel momento. In alternativa ci sono i bus che partono sempre dall'aeroporto e conducono alla stazione metro di Kipling dove proseguire verso la propria destinazione in città. A Dicembre inoltrato la temperatura a Toronto è già glaciale, abbondantemente sotto lo zero e le strade sono coperte di neve anche se pulite e libere dal ghiaccio almeno nei punti di passaggio. Il nostro hotel a Toronto dista una decina di minuti a piedi da Union Square e nonostante qualche incertezza iniziale lo troviamo in poco tempo e ci sistemiamo nella nostra camera matrimoniale pagata solo 50 euro a notte con inclusa colazione a base di caffè e bagel, il pane a forma di ciambella con semi di sesamo che tanto era stata la mia passione durante il mio primo viaggio a New York. Durante la stagione invernale è facile trovare in Canada offerte su hotel, anche molto raffinati, perché diciamo che questo non è proprio il periodo che attrae molti turisti per le strade del Canada anche se io devo ammettere di essermi letteralmente innamorata del Canada d'inverno, i paesaggi che regala sono pura magia e quindi ho vissuto splendidamente i 20/25 gradi sotto lo zero durante la mia permanenza canadese(un pochino meno in mio compagno di viaggio). Toronto è stata la mia prima tappa del viaggio in Canada e visitare i suoi emblemi più famosi richiede almeno tre giorni o anche più, soprattutto se visitate il Canada in inverno e siete freddolosi ed avete così bisogno di riscaldarvi, cosa che peraltro fanno i Canadesi stessi rintanandosi nei moltissimi centri commerciali della città che si sono sviluppati addirittura sottoterra, veri e propri cunicoli dello shopping sotterranei dove comprare, bere e mangiare. I canadesi come molte popolazioni non rinunciano quasi mai all'alcol e come spesso accade di vedere anche in altri paesi del mondo, Europa del nord in particolare, la birra viene consumata praticamente a tutte le ore del giorno e della notte da giovani e meno giovani e questi centri commerciali con annessi locali sono sempre super frequentati.

Il Simbolo di Toronto è senza dubbio la CN Tower, una torre di comunicazione alta 533 metri che può essere visitata anche al suo interno e che dispone di un rapido ascensore per salire al piano più alto dal quale si può godere di una vista su tutta la città. I biglietti di questa attrazione sono in vendita anche abbinati all'ingresso del grande acquario adiacente ad essa ad un costo di 40 euro. La visita all'acquario è super gettonata anche degli abitanti di Toronto stessi che ci portano spesso i bimbi per vedere da vicino moltissime specie di pesci tropicali e tartarughe marine. Poco distante dalla CN Tower si arriva all' Harbourfront, un quartiere molto bello e verde di Toronto che si estende lungo le rive del lago Ontario, qui durante la stagione estiva si possono prendere delle imbarcazioni per raggiungere le isole vicine costituite prevalentemente da immensi spazi verdi dove i locali e i turisti stessi vengono per ritrovare forma fisica con camminate, jogging o semplicemente rilassatezza e distacco dal tram tram giornaliero

  • 491 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social