Partenza il 12/6/2015 · Ritorno il 24/6/2015
Viaggiatori: 4 · Spesa: Da 2000 a 3000 euro

In Canada tra Ontario e Quebec

di maxplebani - pubblicato il

Itinerario

Montreal / Parc la Maurice /Quebec city / Tadoussac via Saguenay/ Montreal / Ottawa / Brockville / Toronto / Niagara/ Toronto e poi New York per 3 giorni

Vorrei dare più informazioni pratiche per chi volesse fare un tour simile.

Giorno 12/6

Partenza Milano Malpensa, scalo del volo a Francoforte a poi Montreal durata totale 10 ore e 30 con Lufthansa, ritorno da New York sempre con Lufthansa dopo aver fatto Toronto/New York con Air Canada. Biglietti acquistati 60 gg prima costo totale pp euro 591,00.

Arrivo a Montreal nel pomeriggio e ritiro dell’auto alla Hertz, un SUV tipo Fiat Freemont costo per 12 gg 753 cad con ritiro a Montreal e riconsegna a Toronto , prenotata la settimana prima

Da Montreal ci trasferiamo subito a Shawinigan presso l’hotel Comfort Inn & Suites dove pernottiamo due notti

Giorno 13/6

Visita del parco La Mauricie National Park che si percorre in auto fermandosi nei vari punti di osservazione; è un susseguirsi di piccoli laghi dove si può pescare, fare canoa, ecc. Noi abbiamo deciso di fare l’escursione a piedi sul sentiero de “les cascades les falaises” , molto bello dentro il bosco, con molti punti panoramici e molte scale ( si, scale di legno nel bosco, su e giù per superare i vari dislivelli).

Giorno 14/06

Partenza per Quebec City per visita della città, molto caratteristica la parte alta e poi la parte bassa con negozi e ristoranti; visita del porto con possibilità di fare escursioni sul fiume S.Lorenzo. Merita una visita la Citadelle dove di si può osservare il cambio della guardia inglese quasi come a Buckingham Palace. Pernottamento presso il motel Le Confortel di Quebec City

Giorno 15/06

Partenza per Tadoussac via Saguenay, lungo la Highway 175 passando attraverso la riserva faunistica des Laurentides. L’autostrada che attraversa il parco è recintata per lunghi tratti per impedire alle alci di attraversare, ma abbiamo visto ai bordi della strada, fuori della recinzione, un orso seduto che mangiava, l’abbiamo fotografato a 15 metri da noi, tranquillo (noi meno), è rimasto per alcuni minuti e poi è ritornato nella boscaglia. Incredibile!! Abbiamo visto anche delle alci vicino alle recinzioni ma come cercavamo di avvicinarci, scappavano.

Arrivati alla graziosa cittadina di Saguenay si segue l’omonimo fiordo in direzione di Tadoussac. Bellissimi paesaggi, si comincia a vedere il Canada pittoresco.

Arrivati a Tadoussac pernottiamo al Hotel Beluga per due notti

Giorno 16/06

Oggi giornata balene. Usciamo al mattino per un tour di 2 ore in gommone. Piove molto, acqua sopra , acqua sotto, avvistiamo qualche sbuffo, qualche pinna dorsale qua e là, ci spostiamo molto.

All’ingresso del Seguenay vediamo molti beluga, anche da vicino.

Per noi che abbiamo visto le megattere a Cape Cod of Provincetown in modo bellissimo ed emozionante, oggi è stata una mezza delusione. Decidiamo di riprovarci l’indomani .

Nel pomeriggio tour della zona costeggiando il mare fino a Saint Paul du Nord .

Giorno, 17/06

Si parte per una nuova escursione. Oggi giornata bellissima. Ma nonostante questo vediamo ancora meno. Probabilmente siamo stati sfortunati. Riprendiamo la strada per la lunga tappa che ci porterà a Montreal. Seguiamo sempre la route 138 che praticamente costeggia il San Lorenzo ed è veramente uno spettacolo; piccoli paesi con le case colorate, i giardini sempre con l’erba tagliata, in perfetto ordine. Prima di Quebec City ci fermiamo alla Basilica di Notre Dame e alle cascate del Montmorency che meritano una visita. Successivamente sempre seguendo la route 138 si passa dal Chemin du Roy e continuando arriviamo a tarda sera a Montreal dove pernottiamo per due notti al Hotel Howard Johnson .

Giorno 18/06

Visita alla città di Montreal. Si sale sul Mont Royal per una vista dall’alto della città e poi si scende al porto per una visita della città vecchia che si mescola con la nuova, caratteristica si, ma a mio parere sporca e con parecchi mendicanti ai semafori.

Giorno 19/6

Partenza per la visita al parc Omega a Montebello; è un'oasi dove gli animali sono liberi e noi siamo dentro la macchina; percorrendo una strada possiamo dare le carote a tutti gli animali che si avvicinano all’auto e mettono la testa nel finestrino, oramai abituati a questa pratica. Ci sono cervi, stambecchi, caribou, wapiti, bisonti, capre, cinghiali ecc. Nella zona riservata al pic-nic piccoli cerbiatti vengono al tavolo cercando cibo (solo carote) . In zone recintate si possono vedere lupi, volpi, orsi e alci. C’è anche la visita alla fattoria dopo un percorso a piedi e altri percorsi che si possono fare . Bella giornata in mezzo al verde alla natura.

Proseguiamo il viaggio in direzione di Ottawa, dove pernottiamo al motel Adam .

Giorno 20/06

Visita della città di Ottawa, Parlament Hill, il centro storico e i palazzi istituzionali .

Siamo capitali nella settimana della fiera del BBQ, migliaia di persone che affollano il centro mangiando ribs, pollo ed altro accalcati a decine di stands provenienti dagli USA; strade chiuse per eventi musicali e di divertimento, proprio una bella città, pulita e ordinata nonostante la folla .

Visita al mercato di Bayward Market (c’è passato anche Obama)

Partenza nel tardo pomeriggio per Brockeville dove pernottiamo al Days INN

Giorno 21/06

Percorrendo la 1000 island parkway costeggiando il San Lorenzo, attraversando piccoli paesini, godendo della vista del fiume e delle isole, ci fermiamo a Kingston, dove troviamo un mercato tipico e una festa dei nativi indiani, e ci dirigiamo poi verso Price Edward County dove entriamo nel parco, attrezzatissimo per il camping, e ci fermiamo sul lago Ontario dove passiamo un pomeriggio in spiaggia a prendere il sole e facendo anche il bagno. Ripartiamo per Toronto dove arriviamo in serata al Best Western Toronto North York per restarci 3 notti

Giorno 22/06

Oggi giornata alle cascate del Niagara. Che dire, tralasciando il contorno stile Las Vegas, sono una vera bellezza e potenza. Assolutamente da fare il giro con la Maid of the Mist per godere della potenza e del rumore dell’acqua a pochi metri e la salita alla Skylon Tower per ammirare dall’alto il panorama e di come si formino queste cascate. Nel pomeriggio andiamo a visitare Nigara on the Lake, graziosissimo paesino pieno di negozietti e ristoranti, con fiori ad ogni angolo di strada. Vistiamo diverse cantine vinicole, alcune veramente belle come la Peller Estates Winery, dove con 5/7 dollari si possono assaggiare i vini del freddo.

Questa zona è sicuramente una delle più belle viste, le cantine, le case sul lago, i vigneti, veramente tutto bello e curato. In serata passiamo ancora dalle cascate per cenare con vista e vederle illuminate con i colori, ma lo spettacolo non è così suggestivo.

Giorno 23/06

Giornata dedicata a Toronto, salita d’obbligo sulla CN Tower, visita alla Path sotterranea, visita al St.Lawrence Market, dove abbiamo mangiato ostriche, panini al granchio, panini all’aragosta; poi giro della città per negozi e grandi magazzini. Tutto sommato per quello che ho visto Toronto mi ha fatto un’impressione migliore di Montreal.

Giorno 24/06

Partenza in mattinata per New York

Sono stai dodici giorni intensi dove abbiamo percorso più di 3000 km in auto e camminato tantissimo. Il tempo è stato sempre bello, fresco al mattino e la sera, ma soleggiato durante il giorno. Abbiamo cercato di vedere più posti possibile e le maggiori città. Ci siamo trovati bene in ogni luogo, anche il cibo locale è stato gradito, abbiamo mangiato in molti ristorantini tipici spendendo meno che da noi. Il cambio euro dollaro canadese è sempre stato intorno al 1.37/1.38. Gente cordiale e disponibile, nessun problema con gli alberghi che abbiamo prenotato dall’Italia seguendo le offerte di booking.com spendendo circa 120 can a notte; guidare in Canada è come farlo da noi, anzi meglio, è obbligatorio il navigatore satellitare, noi ce lo siamo portati da casa con la mappa aggiornata.

Nessun problema di sicurezza, abbiamo viaggiato di notte, camminato di sera in città, senza problemi.

Bello il Quebec, Ottawa, il fiume San Lorenzo, il lago Ontario, le Cascate del Niagara e la zona di Niagara on the Lake. Non è stato il Canada estremo e tutto natura, ma sicuramente è stato un buon assaggio, per una futura scorpacciata. Chi volesse ulteriori informazioni non esiti a contattarmi.

di maxplebani - pubblicato il