I Colori del Canada

Eravamo in 4 adulti (2 coppie ) Volo Alitalia Roma Toronto preso in offerta a circa 370 euro sul sito dell’Alitalia; partenza 20 giugno ritorno 7 luglio. Il volo è stato buono (?) a parte un ritardo di due ore ...

Diario letto 2585 volte

  • di Lorca&D
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Eravamo in 4 adulti (2 coppie ) Volo Alitalia Roma Toronto preso in offerta a circa 370 euro sul sito dell’Alitalia; partenza 20 giugno ritorno 7 luglio. Il volo è stato buono (?) a parte un ritardo di due ore all’andata. Hotel tutti prenotati dall’Italia su booking o direttamente dai siti degli hotel Al nostro arrivo nel moderno aeroporto di Toronto (tutti gli aeroporti mi sembrano belli, funzionali e moderni se confrontati con Fiumicino) siamo stati, per così dire, intrattenuti dalla Polizia di frontiera che è molto curiosa di sapere dove andate, se avete parenti o amici residenti in Canada, cosa fate per vivere e via dicendo.

Superato indenni il controllo di frontiera prendiamo possesso della nostra auto (MPV Toyota Sienna) e ci dirigiamo direttamente verso la nostra prima destinazione: Kingston (hotel Green Acres Inn 8/10). Guidati dall’infallibile navigatore portato con noi dall’Italia arriviamo per l’ora di cena. Il giorno successivo 21 giugno trascorriamo la mattinata in giro per . E’ domenica e in giro c’è poca gente e la città appare sonnacchiosa, ci imbarchiamo su un battello per una gita sul Lake Ontario e le famose 1000 islands. Il paesaggio è stupendo con rigogliose coste verdi tra cui spuntano ancor più meravigliose ville con imbarcazione annessa. La gita dura un paio d’ore che sono sufficienti per vedere il necessario. Torniamo a Terra ed affamati ci mangiamo un HOT DOG al suono di cornamuse che giunge da un vicino BBQ party che si tiene nel giardino di una chiesa anglicana.

La nostra prossima meta è Quebec City che dista circa 560 km. Una annotazione positiva è che in Canada usano il sistema metrico decimale per le distanze; non lo sapevo e mi aspettavo di dover tradurre mentalmente le miglia ed i galloni. Sulle autostrade il limite è di 100 km/h in genere non rispettato, infatti in media si viaggia tutti intorno ai 120, fino a questa velocità l’eventuale multa è contenuta intorno ai 100$.

A Quebec arriviamo verso sera ed alloggiamo al Best Western City Centre (8/10) che dista circa 15 minuti a piedi dalle mura della città vecchia. La città storica di Quebec è molto curata con vie pedonali, case antiche, negozi colorati, fiori alle finestre, tanta gente in giro. Noi siamo stati due notti che sono sufficienti per vedere tutto, gironzolare senza meta tra le caratteristiche viuzze del centro, e partecipare alla visita guidata alla cittadella fortificata.

Il tempo continua ad essere buono (nel senso che non piove) ed il 23 giugno partiamo per la nostra prossima destinazione che è Parc du Bic. Durante il tragitto ci fermiamo nelle cittadine lungo la costa e per un po’ trekking. Ai lati dell’autostrada che costeggia il San Lorenzo si alternano foreste a campi coltivati, con fattorie dai caratteristici tetti colorati. Arriviamo prima di cena al nostro B&B (Auberge Des Îles Du Bic (6/10) che si trova a BIC, comodissimo per raggiungere il parco.

Il giorno successivo è dedicato alla visita del Parc du Bic. Approfittiamo delle bellissima giornata che trascorriamo interamente nel parco percorrendo circa 20km a piedi . Ci sono diversi percorsi che costeggiano insenature e isolotti, che passano all’interno di boschi e prati, con la bassa marea si percorrono anche tratti di spiaggia normalmente sommersi, tra alghe e pozze d’acqua, il paesaggio è molto suggestivo ed i colori bellissimi esaltati dal sole splendente. Saliamo anche sul sentiero più in alto per delle foto panoramiche. In tutti i parchi si paga un biglietto di ingresso, questo costo è ampiamente ripagato dai servizi offerti, fosse per me, consiglierei questo modo di gestire i parchi anche in Italia. Pagare l’ingresso fa apprezzare maggiormente il parco induce al rispetto dei luoghi e consente di mantenerli integri

  • 2585 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social