Sisters a Monte di Procida

Weekend a Monte di Procida in compagnia di amici alla scoperta di Napoli e dintorni.

Diario letto 3471 volte

  • di Pixina
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

La mattina dopo è domenica e per la prima volta in un mio viaggio non metto la sveglia. Ora che ci penso, in questa vacanzina l’orologio è stato guardato ben poco. I ritmi sono diversi dai nostri soliti, le persone sono più rilassate, non ci sono orari, tanto ci si trova in paese. E così infatti è: ci troviamo con la compagnia di ieri al bar, dove facciamo colazione e conosciamo due nuovi amici, la bella Ramona e il suo fidanzato Stefano, proprio una bella coppia. E tutti insieme decidiamo quale sarà l’itinerario di oggi. Prima tappa: Pompei. Penso sia superfluo aggiungere qualsiasi commento su questo sito archeologico. E’ stupefacentemente bello e la temperatura decisamente superiore alle medie stagionali lo rende ancora più godibile. Lo lascio a malincuore perché ci sarebbe stato ancora tanto da vedere, è veramente immenso. Ma essendo pomeriggio inoltrato giustamente la fame si fa sentire e così usciamo.

Dopo pranzo, via alla volta della Costiera Amalfitana ma il sole ahimè oggi tramonta presto perché stanotte siamo passati all’ora solare. Peccato! Facciamo un giro per Positano: ma quanto è bella!!!!! La vediamo solo by night ma si capisce da subito che è meravigliosa. Mi riprometto di tornarci in futuro, non posso perdermi lo spettacolo alla luce del sole!

Il giorno successivo è il 1 novembre, in serata abbiamo il volo di ritorno: oggi tutta la compagnia (con una new entry: Daniela) si riunisce per un pranzo da mille e una notte, preparato da due cuochi d’eccezione: Vincenzo e Diego, che ci hanno deliziato con i loro paccheri all’astice e la sauté di vongole e lupini, senza dimenticare i tartufi di mare mangiati crudi e preparati con cura da Luca. Menzione speciale anche ai rollini di carne e friarielli e alla pasta al forno portati da Ramona. A chiudere il pranzo da re, caldarroste ed un babà imperiale! Ma soprattutto, che bella compagnia!!!

Ebbene sì, non voglio parlare solo dei posti ma anche delle persone, perché sono state la più bella sorpresa del nostro weekend: abbiamo avuto la fortuna di conoscere dei ragazzi proprio speciali, affiatati, belli fuori ma soprattutto dentro, cosa che, oramai, molto spesso sembra inconciliabile a causa di chissà quale forma di presunzione, troppo presi dal curare solo la parte esteriore di noi stessi e trascurando quella interiore. Ma siccome noi sisters a queste cose facciamo caso, è nostro dovere sottolinearlo: questi ragazzi conoscono e praticano con una naturalezza d’altri tempi i principi e i valori – quelli veri - dell’amicizia, della solidarietà, dell’unione e non esitano a scaldare con il loro calore umano anche persone, come noi, non facenti parte del gruppo. Ci hanno accolte e coccolate tutti e tre i giorni con generosità, sempre tutti insieme come un’unica entità. E tutti hanno quella particolare luce negli occhi di chi è capace di amare e di dare amicizia incondizionatamente.

Grazie di cuore, amici montesi, avete reso questo weekend davvero indimenticabile! Questo racconto è dedicato a voi.

  • 3471 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. torenet82
    , 22/11/2010 12:41
    ciao Pixina, bellissima e concisa descrizione dei posti. Mi fa piacere che ti sia piaciuto il golfo...notavo che sei di Genova, dove io (napoletano) lavoro da aprile e ammiro continuamente le bellezze della vostra costiera...spero di poter scrivere quanto prima la descrizione di quanto visto in liguria in questi mesi...

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social