California del sud on the road

Spiagge assolate, palme, tramonti mozzafiato, altissimi palazzi, enormi autostrade e una piccola auto blu

  • di Diletta Di Marcello
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Improvvisamente un giorno in macchina, ascoltando musica di un gruppo californiano, ci viene l’idea per il nostro viaggio estivo: la California!

E così parte la lettura di guide e la ricerca di informazioni ed itinerari che ci permettano di vedere il golden state ma risparmiare un pochino.

Decidiamo così di partire in un periodo più economico (fine giugno-inizio luglio) e di prenotare il volo con un po’ di anticipo (consiglio almeno due mesi perchè si possono trovare buone offerte). Dopo vari itinerari decidiamo di atterrare a Los Angeles, fare un piccolo giro nell’Orange county, dirigerci poi a San Diego, tornare a Los Angeles e da lì ripartire. Forse rende il tutto un po’ più faticoso ma decisamente più contenuto nel prezzo. Per gli alberghi si può aspettare un po’ di più a prenotare e usufruire dei vantaggi dell’ultimo minuto.

Allora cominciamo!

23 Giugno – 1° giorno

Sveglia molto prima che sorga il sole, il nostro aereo parte alle sette e dobbiamo essere in aeroporto con largo anticipo. Siamo stanchissimi, il giorno prima abbiamo lavorato fino a sera entrambi, ma nei nostri sogni ad occhi aperti già immaginiamo le assolate spiagge californiane.

Il volo della lufthansa fa scalo a Francoforte giusto il tempo per il controllo documenti e atterra a Los Angeles alle 12.30 circa ora locale.

Se siete già stati negli Stati Uniti dopo il 2008 potete usufruire di code più veloci e meno controlli, io che sono alla mia prima vacanza statunitense vengo interrogata su ogni particolare del viaggio!

Ritirati i bagagli ci dirigiamo alla fermata delle navette che portano chi ha prenotato un’auto direttamente ai parcheggi per ritirarla. Noi l’avevamo prenotata con Alamo ad un prezzo vantaggioso e che includeva anche il guidatore aggiuntivo gratis di modo che abbiamo potuto darci il cambio alla guida durante il viaggio.

Ti fanno sceglire direttamente l’auto tra quelle presenti nella categoria scelta (per noi economy) e noi veniamo attratti da una Nissan versa celeste e così con il nostro bolide partiamo da Los Angeles diretti a Newport beach nella famosa Orange County, la contea scintillante del famoso telefilm.

Ma non siamo in macchina nemmeno da 5 minuti che subito ci imbattiamo nel traffico delle autostrade di Los Angeles; ma non importa perchè siamo così contenti di essere qui che niente può buttarci giù. Mentre il mio compagno guida io mi guardo intorno ammaliata dalla magnificenza di qualsiasi cosa. Qui tutto è grande: autostrade a 5-6 corsie, camion con ruote più alte di tutta la nostra auto, cartelli pubblicitari giganteschi e visibili da chilometri di distanza.

Dopo circa un’ora di viaggio arriviamo nel nostro albergo e giusto il tempo di darci una rinfrescata, ci dirigiamo a Balboa una piccola penisola a sud di Newport dove sembra di essere rimasti indietro nel tempo: una ruota panoramica, negozietti e ristoranti che sembrano usciti da un film anni ’50... insomma sembra di stare in una cittadina che conosciamo da tempo.

E’ quasi l’ora del tramonto e la luce dona un riflesso dorato a tutto; prendiamo il Balboa ferry, un piccolo traghetto che al costo di un dollaro ti trasporta sulla piccola isola di fronte a Balboa. Qui è un susseguirsi di ville miliardarie con annesso molo privato....sogniamo un po’ di poterci trasferire in questo paradiso e poi torniamo indietro e ci dirigiamo al pier, per ammirare il tramonto che ci lascia assolutamente senza fiato.

Le palme sono delle grosse ma slanciate forme nere su uno sfondo dai colori arancio e rosa, il sole sembra molto più grande qui....gli ultimi surfisti, i più coraggiosi, ancora fanno il bagno e noi ci dirigiamo nella piccola cittadina di Newport per la cena e poi ci buttiamo stanchi nel letto

  • 20347 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social