West Coast in due settimane

Qualche dritta perché la vostra vacanza sia bella come lo è stata la nostra

Diario letto 51180 volte

  • di grammo67
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Abbiamo fatto un viaggio e un’esperienza bellissima e per questo mi è venuto voglia di raccontarla.

Prima di tutto però voglio darvi alcuni consigli su alcuni aspetti pratici e qualche dritta per tenere sotto controllo il budget:

Volo

Prenotato con molto anticipo per risparmiare (in genere le offerte migliori per l’estate escono intorno a Natale). Noi abbiamo scelto di atterrare a LA e ripartire da SF. Questo ha fatto salire un po’ il prezzo del biglietto rispetto al classico a/r sullo stesso aeroporto ma ci ha permesso di:

· riconsegnare la macchina appena arrivati a SF, risparmiando 2 gg di noleggio ed evitando di impazzire con il parcheggio in città

· risparmiare la giornata di viaggio per ritornare a LA (800 km) che a nostro avviso non valeva la pena di fare soprattutto dopo aver macinato tanti km nei giorni precedenti

Abbiamo volato con British Airways facendo scalo a Londra dove siamo passati in transito. Ricordatevi che se invece trovate un volo con scalo in America dovete mettere in conto almeno 4 ore tra i due voli perchè dovrete superare i lunghi controlli di sicurezza americani, ritirare il bagaglio e fare il checkin per il volo successivo. Ricordatevi di compilare in aereo la landing card, una per nucleo familiare.

Automobile

Abbiamo prenotato con Alamo tramite ebookers.com, un broker inglese che al momento che scrivo (luglio 2015) ha i prezzi migliori e soprattutto include nel prezzo il guidatore aggiuntivo. Abbiamo scelto un’ auto di categoria intermedia (Volkswagen Jetta / Toyota Corolla / Nissan Sentra / Kia Forte / Dodge Dart per darvi un’idea) che per tre persone va più che bene . Il npoleggio del SUV costa troppo e soprattutto consuma (il diesel in USA non esiste per il traffico privato) quindi se non avete in mente di fare percorsi estremi il mio consiglio è di evitare. All’arrivo a LA la navetta della compagnia scelta vi porta nei parcheggi di consegna, potete evitare la fila negli uffici di Alamo facendo il checkin sui totem automatici. La macchina la scegliete voi tra quelle della categoria prenotata. Consiglio: prendetela bianca , non si sporca e si scalda di meno.

La benzina è l’unica cosa veramente economica negli USA. Per il rifornimento considerate che a volte la vostra carta non viene accettata dall’erogatore automatico e dovete prepagare all’interno del punto vendita, facendo un calcolo di quanta ne può entrare. Nei distributori più vecchi l’erogazione non inizia finchè non sollevate il gancio su cui è appoggiata la pistola. Considerate che sulle autostrade non esistono gli autogrill come in Italia, le gas station sono in prossimità delle uscite insieme a fast food e piccoli shopping center e non sempre sono segnalate. Importantissimo: soprattutto nelle zone desertiche di California e Nevada ci sono tratti di strada anche di 150 km senza stazioni di servizio, tenete sempre il serbatoio pieno e una bella scorta di acqua in macchina!!

Argomento patente: in teoria per la California serve la patente internazionale. Io non l’ho fatta e nessuno me l’ha chiesta al momento del noleggio. Non siamo stati mai fermati dalla polizia ma girando un po’ su Internet ho visto che non ve la chiede nessuno, il mio consiglio anche in questo caso è di non buttare soldi.

Rispettate i limiti o per lo meno adeguatevi alla velocità delle altre macchine. Se guidate come in Italia rischiate l’arresto, ricordatevelo.

Polizza sanitaria

Indispensabile per i costi folli della sanità americana. Io ho comprato per moglie e figlio quella di Viaggi Sicuri di cui ho sempre sentito parlar bene, mentre per me era valida la polizza Unisalute che ho come dipendente e che in Italia hanno in tanti, se ce l’avete sfruttatela. Non so darvi giudizi su queste polizze, fortunatamente non ci sono servite

Alloggi

Indispensabile prenotare con anticipo le strutture all’interno dei parchi, dove i posti sono limitati; per il resto potete anche decidere di prenotare all’ultimo momento. Noi abbiamo deciso di prenotare tutto in anticipo, questo ci ha permesso di scegliere con calma e spuntare prezzi migliori, ovviamente prenotare prima ti impedisce di fare variazioni di itinerario , quindi la scelta sta a voi

  • 51180 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social