USA on the road

Splendido viaggio, lungo 6000km, da los angeles a san francisco, passando per las vegas e per la splendida natura statunitense!

Diario letto 7653 volte

  • di martute
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Dopo lunghi mesi di ricerche su internet (grazie TPC!!!) e di organizzazioni varie, era finalmente arrivato il 4 agosto e io non potevo ancora crederci...stavo per salire sull'aereo che mi avrebbe condotta nei posti che sognavo da quasi 10 anni.... Viaggio interamente organizzato da me e dai miei compagni di fatiche: mio marito Paolo, Francesco e Daniel. Solo l'aereo prenotato con agenzia.

4 agosto: partenza da Venezia direzione Los Angeles, scalo Francoforte e Chicago.

5 agosto: dopo aver perso la coincidenza a Chicago causa innumerevoli controlli per ingresso in suolo USA (2 ore di scalo non sono sufficienti, non credete all'agenzia!!!) e dopo varie litigate (in inglese!!!) convinciamo l’operatore a trovarci un posto nel primo aereo per L.A. cosi alle 17 circa siamo nella mitica città degli angeli!!! Dopo aver scaricato i bagagli nel motel 6 sulla walk of fame e superato le prime avversità (postapay non funzionante!!!), ci dirigiamo alla ricerca delle nostre “stelle” preferite… arriviamo così al kodak theatre attraversando questa splendida via che ci fa sentire dentro ad un film.

6 agosto: decidiamo di prendere un mini abbonamento di 2 giorni per gli Hop On Hop Off, per capire meglio la città in poco tempo. Primo tour ha come destinazione Downtown, la parte super moderna della città ma anche il quartiere cinese e messicano con la chiesa costruita alla fondazione della città. Finito il tour, grazie alla cortesia che gli abitanti USA dimostrano sempre, ci dirigiamo agli Universal Studios a cui avevamo dedicato 2 ore e che in realtà ne hanno occupate 6-7!!! Esperienza unica, 80 dollari ma li rispenderei volentieri… organizzazione fantastica! Casa degli orrori, via che riproduce quartiere londinese, Jurassic Park, Simpson e fantastico giro in trenino che ti fa scoprire i veri set cinematografici…davvero esilarante! E le persone che lavorano sono davvero partecipi e si divertono con te! Alle 18:30 abbiamo abbandonato gli Studios per riprendere l’autobus e dirigerci nella splendida beverly hills! E’ proprio a rodeo drive che ci sembra di essere dentro un film!!! E la sera super cena da Hooters (con tre maschi non potevo aspettarmi nient’altro!).

7 agosto: ultimo giorno nella città degli angeli…sfruttiamo al massimo l’autobus che ci porta di nuovo a beverly hills e al farmer market dove facciamo un giretto e una ricca colazione da starbucks!! Ci dirigiamo verso l’aereoporto dove ritiriamo l’auto a noleggio presso la Dollar, precedentemente prenotata con l’agenzia in Italia. Una volta saliti sulla nostra super Jeep, non possiamo che andare verso Santa Monica!! Spiaggia lunghissima, con le torrette azzurre dei baywatch, i surfisti che si asciugano al sole e l’oceano davanti ai tuoi occhi! Proseguiamo al tramonto verso l’osservatorio Griffith, meta non molto conosciuta e pubblicizzata, conosciuta grazie alla mia passione sfrenata per i telefilm (in questo caso 90210), distante dalla città ma ne vale davvero la pena. La strada che conduce all’osservatorio è in mezzo ad alberi e a ville da sogno e la vista di LA da lassù ti lascia senza fiato!

8 agosto: giorno del mio compleanno che prevede partenza all’alba per dirigersi a Flagstaff con sosta a Calico, la città fantasma. Calico è un paese di minatori abbandonato ma mantenuto tale e quale che ti fa rivivere quel periodo con scuola, saloon e trenino che ti porta tra le miniere! Dopo questo tuffo nel passato ci rimettiamo in macchina per raggiungere la nostra meta, con un’unica sosta da un benzinaio per fare maxi scorta di schifezze!! Durante questo splendido viaggio si attraversa il deserto dei Mohave, vegetazione tipica del deserto con temperature che arrivano a 47°C, per poi cambiare completamente ed entrare in Arizona con distese verdi e montagne! Arrivati al motel 6 di Flagstaff facciamo un tuffo in piscina prima di uscire per i festeggiamenti del mio compleanno!! Ceniamo a Bun Huggers, trovato sulla lonely planet, un pub che offre panini con bistecche o hamburger o altri piatti come wurstel, che poi vengono farciti dal cliente con salse e verdure libere!

9 agosto: partenza alle 7 per il Grand Canyon, dove all’ingresso compriamo il pass per l’ingresso dei parchi del costo di 80 dollari (un auto con 4 persone) e dove cominciamo a capire la super organizzazione americana! Un visitor center è presente ad ogni ingresso di ogni parco, presieduto da rangers disponibilissimi a creare un percorso su misura per te, in base a orari, voglia di camminare e desideri vari! Saliamo sul bus gratuito fino a Monument Creek dove la vista ti toglie il fiato…e passeggiamo lungo il sentiero della Ermit Road (4.8 Km). Purtroppo siamo costretti a rientrare in bus vista la grandine improvvisa! Poi in auto ci dirigiamo verso il Desert View di cui non ci godiamo il panorama vista la pioggia! Nel primo pomeriggio partiamo per Sedona, paesino caratterizzato dalla presenza di un parco acquatico naturale, lo sliderock park, costituito solo da rocce rosse e alberi verdi…una poesia! Ci godiamo questa cittadina anche per la cena, al cowboy club!

10 agosto: partenza alle 6 da Flagstaff e direzione Monument valley; durante il viaggio visitiamo la petrified forest, un parco particolarissimo che comprende petrified wood, blue mesa, painted desert dove ammiriamo tronchi d’alberi in cui la clorofilla è stata sostituita dal quarzo per i cambiamenti climatici avvenuti nei secoli; una piccola passeggiata (2ore) ci porta alla scoperta dei colori delle stratificazioni geologiche e infine il deserto dipinto, in cui lo stesso deserto assume colori completamente diversi! Verso le 18 arriviamo alla monumet valley…un vero set cinematografico! Facciamo il giro della valle con le luci del tramont…la parte più bella della vacanza!i colori di questa valle sono indescrivibili…. Allogiamo a Blanding, in un ranch sperduto ma davvero suggestivo!

11 agosto: partenza alle 4…per raggiungere il Muley Point per vedere l’alba! Per poi dirigersi verso l’Antelope Canyon, altra tappa davvero indimenticabile. Questo canyon è in territorio Navajo, il costo è elevato (25 dollari a persona più il parcheggio dell’auto) ma ne vale la pena: si scende all’interno di un canyon con una guida indiana che ti accompagna suonando il flauto, giochi di luce fantastici…meraviglioso! Usciti dal canyon, riprendiamo l’auto verso il Bryce Canyon passando per lago Powell. Durante la visita a questo parco avvistiamo numerosi animali e il fascino delle guglie è indescrivibile…è possibile affettuare una passeggiata (il navajo loop) piuttosto lunghetta e faticosa ma davvero meritevole! Alloggiamo a Best Western East Zion Thunderbird Lodge, dove anche ceniamo, pronti per visitare lo Zion

  • 7653 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social