Viaggio di nozze in California 2010

Continua la nostra esplorazione degli Stati Uniti

Diario letto 12771 volte

  • di supergeig2
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Come ogni anno sono qui a raccontarvi il nostro viaggio (questa volta di nozze) che, come da tre anni a questa parte, io ed oggi mia moglie abbiamo deciso di fare negli Stati Uniti Dopo New York nel 2007, Miami e Orlando nel 2008, Chicago e Toronto nel 2009, ci siamo spinti fino alla California, per ultimare con la visita di Los Angeles, San Francisco e Las Vegas, almeno per ora, gli Stati Uniti.

Giorno 6 Settembre

Partenza da Catania con volo Alitalia ore 7:05 per Roma-Fiumicino, da lì in perfetto orario saliamo sul Boeing 777 Alitalia che ci porta direttamente dopo 13 ore di volo allo scalo di LAX- Los Angeles dove arriviamo alle 13:30. Qui dopo i soliti controlli e il ritiro dei bagagli, fuori dal terminal ci aspetta il mitico Supershuttle (comodissimo con 15$ vi porta dove volete) che ci lascia al nostro magnifico Hotel Hollywood Roosevelt. Il giudizio su questo hotel è naturalmente positivissimo, un quattro stelle situato su Hollywood Boulevard. L’hotel, oltre la posizione magnifica, offre ai suoi clienti una piscina stile oasi, camere ultra moderne e vista sulla Walk of Fame. Ritengo che, nella zona, l’unico hotel qualitativamente superiore sia il Renaissance Hollywood Hotel situato all’interno dell’Hollywood & Highland, ma ad un prezzo proibitivo. Lasciati i bagagli in camera, ci buttiamo subito in strada, anche se le 13 ore no stop di volo si fanno sentire. Usciti dall’hotel da subito ammiriamo sul marciapiede le famosissime stelle di Hollywood, viste e riviste in tanti film, proprio di fronte al nostro albergo sorge il nuovo Madame Tussaud’s Museum che visiteremo in seguito, accanto il famosissimo Grauman’s Chinese Theatre con le impronte dei divi di Hollywood posizionate nell’atrio. Viviamo un sogno. Chi, come noi, è appassionato di film americani, non può non emozionarsi alla vista di questi edifici. Continuiamo la nostra passeggiata e accanto al Grauman’s Chinese Theatre visitiamo il nuovissimo Hard Rock Cafè, aperto da neanche un mese, lì a fianco sorge un altro edificio simbolo di Hollywood, il Kodak Theatre, sede degli Academy Awards (Oscar). Ma come detto vedremo tutto nei prossimi giorni. Ci dirigiamo al centro commerciale Hollywood & Highland, dove io e la mia mogliettina giriamo tra i vari negozi per qualche acquisto. Dopo aver cenato al Johnny Rockets decidiamo di entrare al Madame Tussaud’s avendo già il biglietto prepagato. Un’esperienza imperdibile che ripeteremo pure a Las Vegas, centinaia di statue dei divi, con i quali farsi fotografare…dire perfette non è un’eresia. Finito il tour che occupa un paio di ore, con la stanchezza che prevale e la sera che incombe, attraversiamo la strada e rientriamo in Hotel.

Giorno 7 settembre

Sveglia alle 8:00, colazione americana (uova e pancetta) alle 9:00 allo Shelly Cafè. La vicina metropolitana ci porta in pochi minuti alla fermata degli Universal Studios. Anche se li abbiamo visitati ad Orlando è una tappa obbligata, da non perdere. Dopo un breve giro del Citywalk iniziamo subito a girare per le attrattive del parco: House of Horrors, the Simpons The Ride, Jurassic Park Tour, Mummy The Ride, Terminator 2 3d, e poi per finire un tour lungo tutto il parco che ci mostra i vari set cinematografici oltre alle varie attrattive tra le quali Jaws e l’ultimissima King Kong 3D. Il parco ci occupa buona parte della giornata, pranziamo al Bubba Gump nel City Walk, prima di rientrare per gli ultimi tour del parco. Quasi in serata stanchi di una giornata intera passata agli Universal Studios con la metro rientriamo all’hotel, non prima di un giro all’Hollywood & Higland

  • 12771 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social