Viaggio in Calabria … sognando il Perù!

Viaggio itinerante per tutta la Calabria, con una puntatina alle Isole Eolie

Diario letto 7007 volte

  • di LucaGiramondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Viaggio in Calabria … sognando il Perù!

(by Luca, Sabrina e Leonardo)

Sabato 1 Agosto:

Doveva essere (per noi) una epica spedizione, al di là dell’oceano, alla scoperta di un popolo ed un luogo speciale come il Perù e invece, a causa del maledetto covid, eccoci qua in partenza per un viaggio nella cara e vecchia Italia (in tre invece che in cinque), senza nulla togliere alle straordinarie bellezze del nostro amato paese.

Così, cercando di uscire anche un po’ dai soliti schemi, dedicheremo le nostre ferie estive alla Calabria, regione che costituisce la punta dello stivale e, compresa fra due mari (Ionio e Tirreno), risulta essere ricca di storia e tradizioni … non disdegnando però anche una puntatina all’arcipelago delle Isole Eolie, situate in buona parte anche di fronte alle coste calabresi, ma appartenenti, amministrativamente parlando, alla Sicilia.

Prendiamo il via alle 9:35 del mattino, in una calda giornata di inizio agosto e un quarto d’ora più tardi entriamo in autostrada A14 a Forlì andando spediti verso sud, con le tre corsie dell’arteria che scorrono, seppure piuttosto piene. La nostra paura, infatti, è quella di rimanere imbottigliati nel traffico, viste le previsioni da bollino rosso, confermate dall’altro lato della carreggiata, completamente bloccato a causa di un camper ribaltato.

Alle 11:00 siamo ad Ancona e maciniamo chilometri senza intoppi, cosa che non si può certo dire, di nuovo, in direzione opposta alla nostra, nella quale un pazzo minaccia di gettarsi da un viadotto e ha fatto chiudere l’autostrada, che registra oltre dieci chilometri di coda … Lo vediamo il tipo mentre passiamo … ma alla fine non si getterà.

A Pescara sono le 12:30 e poco dopo facciamo sosta per un veloce pranzo al sacco.

Alla ripresa delle ostilità con l’asfalto registriamo il passaggio, intorno alle 14:30, nei pressi di Foggia, nel bel mezzo di un infuocato Tavoliere delle Puglie, dove il termometro segna, impietoso, +39 °C … e un’ora più tardi siamo a Bari.

Procediamo così, sempre spediti, favoriti da un traffico che si è quasi azzerato quando, poco dopo le 16:00, usciamo dall’autostrada A14 a Taranto ed imbocchiamo la Strada Statale 106 Ionica verso ovest.

Non c’è che dire: è filato tutto liscio nella sfida al bollino rosso e siamo in netto anticipo sulla tabella di marcia. Decidiamo così di fare una sosta fuori programma, nei dintorni della località di Metaponto, all’aera archeologica di Tavole Palatine, dove si trovano quindici splendide colonne architravate dell’antico tempio dorico dedicato alla dea Hera, risalenti al VI secolo a.C., che ci possiamo godere esplorando il sito, aperto a tutti e totalmente gratuito.

Scattiamo suggestive foto delle colonne, disposte su due file parallele, e poi risaliamo in auto così da percorrere l’ultimo tratto di strada di giornata (circa trenta chilometri) fino all’abitato di Nova Siri Scalo, dove prendiamo alloggio per la notte al Prima Luce B & B, un posticino tranquillo e molto ben curato situato sulle prime alture alle spalle del paese.

Per cena la ragazza della struttura turistica ci prenota gentilmente un tavolo al vicino ristorante Dual Blu, dove gustiamo buone pietanze, prima di chiudere definitivamente la giornata, ma proiettati verso la successiva, che sarà il via ufficiale all’esplorazione della Calabria.

Domenica 2 Agosto:

È piacevole la sveglia al Prima Luce B & B, nel bel mezzo della campagna lucana, da dove, dopo colazione, scendiamo a Nova Siri Scalo per le compere di giornata, prima di dare il via all’odierna tappa

  • 7007 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social