Vienna + Bratislava

Un lungo weekend alla scoperta delle due capitali del centro-est europeo, tra passato, presente... e un po' di futuro.

Diario letto 1526 volte

  • di glo.travel
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sono partita alla volta di Vienna da Bologna sabato 27 aprile alle 9.50 e, dopo un'oretta di viaggio, sono atterrata all'aeroporto viennese. Per raggiungere il centro città, ho utilizzato il biglietto del treno CAT (City Airport Train). In neanche 20 minuti ero alla fermata di Landstrabe, in pieno centro. L'hotel che avevo scelto (Hotel Mozart) era leggermente fuori dal centro (preparatevi, Vienna è leggermente cara...) e da casa avevo acquistato la Vienna City Card, una carta che comprendeva un abbonamento di 72 ore (la durata è a scelta) per i mezzi pubblici e prevedeva una scontistica su alcune attrazioni della città. Avendola acquistata da casa, avevo incluso anche il biglietto del treno CAT dall'aeroporto al centro. Il tutto al costo di 41,40€ (considerate che solo il biglietto del treno CAT costa 12€ solo andata e 21€ a/r). Una volta fatto il check-in in albergo, esco subito e inizio ad esplorare la città. Come prima cosa raggiungo Ankeruhr, in centro. Si tratta di un orologio che ogni giorno, allo scoccare delle ore 12.00, diversi personaggi escono in parata con sottofondo musicale. Da vedere se siete in zona. A 300 metri sorge la Cattedrale di Santo Stefano, in pieno stile gotico. La visita all'interno è gratuita e d'obbligo, ma consiglio di salire alla torre sud al costo di 5€. La vista compenserà la fatica degli scalini!! Dopo una sosta in uno dei bar della Graben strasse, la via centrale pedonale dove si può ammirare la Colonna della Peste, m' incammino verso il Palazzo Imperiale (Hofsburg). Con la Vienna City Card il biglietto d'ingresso mi costa 14€ invece di 15€, con audioguida inclusa. Il palazzo al suo interno è meraviglioso, è un po' come se si venisse trasportati ai tempi della Principessa Sissi e molto carino è anche il Volksgarten, il giardino del Palazzo, curatissimo in ogni suo dettaglio. L'altra parte del pomeriggio la passo al Prater, il celeberrimo parco di divertimenti viennese, preso d'assalto da famiglie, ragazzini, turisti... insomma, un clima di fiera perenne!! L' entrata al Prater è libera e gratuita, ogni attrazione/giostra ha un costo e non sono possibili abbonamenti. Chiedo informazioni all'info point spiegando che ho la Vienna City Card e mi consegnano un libricino con tutte le giostre del Prater e mi dicono che presentando la Vienna City Card, per alcune giostre si ha diritto ad uno sconto. In realtà solo le giostre “per famiglie/bambini” rientrano nei sconti, se volete fare come me le giostre più adrenaliniche...preparate il portafoglio. Per i più duri di cuore, consiglio il Blackmamba come giostra... una vera e propria bomba d'adrenalina (e parlo per esperienza diretta...).

Al sabato sera ceno in un ristorante italiano situato nelle vicinanze dell'albergo e termina così la mia prima giornata in quel di Vienna.

DOMENICA 28/04: dopo un'abbondante colazione in hotel, mi dirigo con la metro al Castello di Schonbrunn, la residenza estiva degli Asburgo. Da casa avevo acquistato il biglietto Classic Pass Plus al costo di 40€ e come fascia d'orario per l'entrata quello dalle 9.00 alle ore 9.30. La scelta di acquistare il biglietto da casa si è rivelata una mossa strategica, non ho fatto fila anche se il Castello iniziava a riempirsi. Oltre al palazzo, molto belli e interessanti sono i giardini che contornato il castello, anche questi curatissimi oltre che immensi...infatti passeggiando in mezzo ai vari percorsi, si può arrivare a visitare Gloriette, un edificio dove al suo interno c'è un bar con vista sul castello, da dove si possono fare meravigliose foto ricordo. Attaccato al castello, si può visitare lo Zoo..

  • 1526 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social